Banner-Giugno-2014-2

Banner-Web-Tv

 Calcio, nelle prossime ore on line gli highlights di SS Ordona-Sant’Agata e di Carapelle-Corato

Calcio, un buon Carapelle non basta contro il Corato, finisce 1-1. In seconda goleada Reali Siti, Stornara KO a Bitonto. Muschitiello fa volare l’Orta Nova

I tifosi del Corato giunti in massa ad Ordona

I tifosi del Corato giunti in massa ad Ordona

Nonostante una bella prova il Carapelle non va oltre l’uno a uno nella gara interna ad Ordona contro l’Atletico Corato. Una bella partita tra due ottime squadre, con i padroni di casa che alla mezz’ora con Saverio Lizza si portano in vantaggio, nella ripresa il pareggio siglato da Sylla, mentre Ciccone colpisce il palo e Berardi e Terrone vengono espulsi lasciando le due squadre in dieci uomini, per gli ospiti espulso per proteste anche il tecnico Leonino. Si fa ancora più difficile per il Carapelle, distante ora otto lunghezze dalla quota play off. In prima sorride la Reali Siti Stornarella che batte 6-0 in casa il Rocchetta Sant’Antonio e accorcia le distanze dal San Marco, fermato in casa dalla Virtus Molfetta. In rete per i biancoazzurri Bruno e Magaldi, autori entrambi di una doppietta, Cassotta e Liquadri, l’Atletico Stornara invece ha perso 2-0 a Bitonto contro l’Omnia, abbandonando così il sogno play off. In seconda ancora una vittoria al Fanelli per l’Orta Nova che vince 1-0 grazie alla rete di Marco Muschitiello, a fine gara terzo tempo tra gli ortesi e i garganici. Perdono Herdonia, 3-1 a Candela, e Carapellese, 4-1 a Mattinata. Di seguito i link con risultati e classifiche, nelle prossime ore gli highlights delle gare del Carapelle e della SS Ordona.

PROMOZIONE 

PRIMA CATEGORIA

SECONDA CATEGORIA

Calcio, il Carapelle sfida il Corato per riaprire i giochi play off. Stornara a Bitonto, Reali Siti in casa. L’Orta Nova al Fanelli vuole continuare a vincere

image

La polisportiva Carapelle

Ultime speranze di continuare ad inseguire la zona play off per il Carapelle, che ad Ordona affronta oggi per il 24° turno del campionato di Promozione l’Atletico Corato. La formazione del tecnico Celestino Ricucci è condannata a vincere per provare a riaprire i giochi, da Corato arriveranno più di 150 tifosi, una difficoltà in più per i rossoblu del presidente Tarantino. In prima alle 15:30 l’Atletico Stornara affronta a Bitonto l’Omnia, vincendo la formazione di Mr. Borrelli riaprirebbe il discorso play off. La Reali Siti Stornarella invece al comunale ospita il Rocchetta con l’obiettivo di mantenere la zona play off. In seconda l’Orta Nova vuole continuare a vincere al Fanelli anche contro il Sannicandro, mentre la Carapellese ospita il Troia e l’Herdonia sarà di scena a Candela. Nell’anticipo di terza ieri vittoria per la SS Ordona sul Sant’Agata grazie ad una rete di Antonio Di Savino. Dalle 15 risultati on line grazie ad I am calcio Foggia.

Volley, la Real Sport vince anche ad Andria. Salvezza sempre più vicina

Le ragazze della Real Sport Orta Nova, foto da Facebook

Le ragazze della Real Sport Orta Nova, foto da Facebook

Quarta vittoria consecutiva per la Real Sport Orta Nova che ad Andria contro l’Audax vince 3-1 nello scontro diretto salvezza. Le biancoazzurre si sono imposte con i parziali di 25-13, 25-17, 13-25, 25-21. Una vittoria che proietta la formazione ortese a quota 21, a pari merito con Volley’s Eagles. La salvezza diretta sembra ormai sempre più vicina, un obiettivo che fino a qualche settimana fà sembrava impensabile per la società del presidente Enzo Vece. Prossima settimana alla Murialdo di Foggia la sfida alla capolista Pharma Volley Giuliani. Di seguito il link per risultati e classifica.

SERIE C FEMMINILE

Calcio, con un gol di Di Savino la SS Ordona vince l’anticipo di terza e vola in zona play off

Il gol di Antonio Di Savino che ha deciso il match

Il gol di Antonio Di Savino che ha deciso il match

Con un gol di Antonio Di Savino a pochi minuti dal termine, su lancio del portiere Pipoli, la SS Ordona fa suo l’anticipo della sedicesima giornata del campionato di terza categoria. Una gara nervosa non giocata benissimo dai biancoazzurri di Mr. Di Pasqua, che con questa vittoria ritornano però in zona play off a quota ventuno punti. Gli ospiti hanno giocato una buona gara, e nella ripresa hanno colpito anche una traversa, troppo nervosismo per gli ordonesi del presidente Clemente Terribile che però riescono a raggiungere la sesta vittoria in campionato. Di seguito il link per la classifica del campionato di terza categoria, nelle prossime ore on line gli highlights della gara.

TERZA CATEGORIA

I Riformisti: “Il trenino del potere effimero”

Il Quarto Stato, l'opera di Giuseppe Pellizza da Volpedo, utilizzata come simbolo dai Riformisti di Orta Nova

Il Quarto Stato, l’opera di Giuseppe Pellizza da Volpedo, utilizzata come simbolo dai Riformisti di Orta Nova

Si parla tanto dell’importanza che avevano i Partiti una volta in Italia, della loro funzione essenziale nella società, i quali venivano considerati una fucina importante che formava  la classe dirigente. Ovviamente, nell’era digitale e virtuale, a nostro avviso, i partiti del 21^ secolo devono avere altre caratteristiche: essere più snelli, più disponibili, più dediti all’ascolto, essere più pragmatici, più pronti a rinnovarsi e ad integrarsi con nuove leve giovanili, a loro volta disponibili per un percorso di sacrifici per il bene comune. Tutte queste cose insieme alla cosa più importante: il rispetto per la persona umana. Nell’imminente campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio Regionale della Puglia e l’elezione del Presidente, alcuni giovani e non, che avevano partecipato all’elezione del Sindaco e del rinnovo del consiglio comunale per la coalizione del centro sinistra, guidata da Iaia Calvio, hanno aperto un Comitato Elettorale per sostenere l’unico candidato alla Presidenza della Regione Puglia, l’ex Sindaco di Bari, dott. Michele Emiliano. Un comitato elettorale che ha volontariamente escluso gli unici partiti presenti sul territorio di Orta Nova, il PD ed I RIFORMISTI, non per questo ci sentiamo offesi, ma con questi comportamenti non si va da nessuna parte. Un TRENINO che ha chiuso le porte prima ancora di partire!!! Con i comitati elettorali non si diventa classe dirigente di un territorio, di una comunità. La classe dirigente si forma occupandosi giorno per giorno dei problemi altrui, delle cose della collettività, facendo opposizione politica e amministrativa, lavorando all’interno dei partiti, con i partiti e non contro i partiti. Non si diventa punto di riferimento dall’oggi al domani. L’autorità politica e amministrativa la si conquista sul campo, pur sapendo che le delusioni sono a portata di mano, sempre. Il Premier Matteo Renzi, non è uscito dal nulla, ha partecipato alle regole del PD, ha partecipato ai vari congressi ed è diventato segretario nazionale del PD, oggi Presidente del Consiglio, quindi punto di riferimento pubblico. Le vicissitudini amministrative del Sindaco Dino Tarantino e del Pro-sindaco Moscarella, che con un colpo di spugna hanno spazzato via dalla Giunta delle persone umane ed un intero partito, senza pensarci due volte e non curandosi dei rapporti personali ed anni di amicizia, sono figlie di una presunta classe dirigente che non ha un’ etica e nessun supporto partitico,  che non risponde a nessuno se non ai propri interessi personali. Questo però è la formazione di centro destra. Il Centro Sinistra ha un’altra cultura, un’altra formazione politica, un’alta concezione della persona umana. I RIFORMISTI con il consigliere comunale Lorenza Annese, non hanno esitato a sostenere l’Amministrazione Calvio nel momento del bisogno, la quale ha amministrato per un altro anno, e non hanno chiesto niente per il loro appoggio amministrativo e politico, pur pagando una scissione al loro interno. Si poteva salvare l’amministrazione Calvio se avessimo dato ascolto ai dissidenti che in cambio del loro appoggio volevano due assessori, e non è difficile indovinare coloro che sarebbero stati rimossi da assessori, mentre, abbiamo rigettato al mittente tali richieste per le considerazioni di cui sopra. Ebbene, è inutile salire senza biglietto sul TRENINO DEL POTERE, poichè esso è un potere effimero, che non porta da nessuna parte, e non porta  nessun risultato nè sotto l’aspetto politico e nè tantomeno sotto l’aspetto amministrativo. Non si vota un Presidente della Regione senza impegni verso il territorio che lo vota, e non potranno essere certo dei cittadini indistinti a chiedere queste cose, ma  solo le sintesi di questi con i Partiti potranno impegnare il candidato a mantenere impegni ed  aspettative per la comunità intera.

Comunicato I Riforisti di Orta Nova

Calcio, il Carapelle alla prova Corato con le ferite dei torti arbitrali. Sfida decisiva per coltivare speranze play off

Il presidente Tarantino a colloquio con la squadra, foto di Luca Caporale

Il presidente Tarantino a colloquio con la squadra, foto di Luca Caporale

Partita ormai decisiva domenica al Campo Sportivo Comunale di Ordona per il Carapelle, che è costretto a vincere per cercare di riaprire il discorso play off, la formazione di Mr. Celestino Ricucci si troverà di fronte la seconda forza del campionato l’Atletico Corato, che precede i rossoblu con quindici lunghezze. La formazione del presidente Mariano Tarantino deve vincere e poi cercare di ridurre lo svantaggio ad almeno sette lunghezze per sperare di agganciare il treno play off. Una vera e propria impresa per il Carapelle, reduce dalla sconfitta di Rutigliano condita da diversi episodi che hanno penalizzato la formazione rossoblu, tre gol annullati e un rigore contro per un atterramento ampiamente fuori area, rappresentano una situazione che è solamente l’ultima di una serie di episodi che sta penalizzando la formazione rossoblu. Oltre al danno la beffa, perché il presidente Mariano Tarantino è stato squalificato per un turno mentre era sugli spalti, singolare infatti l’episodio in quanto il dirigente rossoblu non era neppure inserito in lista. “Sono situazioni che denotano come la classe arbitrale ci stia sicuramente danneggiando, la speranza è che la federazione ci tuteli, anche se rappresentiamo una piccola realtà al cospetto di grandi città con maggior blasone e seguito come Gravina, Bisceglie e lo stesso Corato”, questo l’amaro commento del presidente rossoblu. Sul campo invece la formazione ha lavorato in settimana per preparare al meglio una sfida che appare certamente positiva, con la speranza che questa volta la direzione di gara non influisca su quella che speriamo sia una bella domenica di calcio.


Calendario

marzo: 2015
L M M G V S D
« feb    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
Questo Blog è nato con l' intenzione di discutere ed analizzare i fatti che caratterizzano il territorio dei 5 Reali Siti, ispirato ai principi dell'Art.21 della Costituzione. Non è aggiornato periodicamente, pertanto non rappresenta un organo di stampa o un qualsiasi prodotto editoriale, nel pieno rispetto dell' art. 62 del 7/03/01. Il titolare del Blog declina ogni responsabilità Civile e Penale in riferimento a commenti che offendano la dignità altrui, ad ogni modo si rende disponibile, dopo espressa comunicazione da parte degli interessati ai contatti presenti nella testata del sito, affinchè l' immagine altrui non ne venga lesa.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 3.759 follower