On line una petizione contro gli inceneritori

Mentre si preparano ulteriori forme di protesta dopo la manifestazione di sabato scorso a Cerignola, da parte dei comitati contrari all’inceneritore che la Eta del Gruppo Marcegaglia sta costruendo a Borgo Tressanti, impazza la discussione sul web tra i blog, su facebook e nei vari siti internet. Da qualche giorno inoltre è possibile sottoscrivere una petizione per manifestare la propria contrarietà, ad un impianto che poco si addice ad un territorio prettamente agricolo. E’ possibile firmare la petizione al seguente link  http://www.firmiamo.it/inceneritori-killer-in-capitanata—no-grazie—-. Nel frattempo si attendono novità sull’evolversi della protesta, che fin ora ha interessato la società civile e soprattutto quella religiosa, oltre al sindaco di Cerignola, Antonio Giannatempo, da diversi mesi in prima fila nella lotta contro l’impianto che dovrebbe entrare in funzione entro la fine dell’anno.

About these ads

4 Responses to “On line una petizione contro gli inceneritori”


  1. 1 gio 24 giugno 2011 alle 15:40

    Ci sono tante iniziative contro questo fantomatico inceneritore. Ma prima che si firmi o si manifesti, ognuno deve farsi un esame di coscienza e chiedersi cosa fa per l’ambiente e per tenerlo pulito. Orta Nova, alla luce delle manifestazioni contro la discarica Ferrante e adesso contro questo inceneritore, si potrebbe desumere che gli ortesi tengono molto all’ambiente. Però basta girare un pò per le strade e ti convinci del contrario, senza andare ad analizzare quanti cittadini fanno la differenziata e quanti agricoltori coltivano biologico o ci fanno solo mangiare antiparassitari e ormoni…..Allora non diamo tutte le colpe alla Marcegaglia.o a Bonassisa…….COERENZA E ONESTA’ INTELLETTUALE…..diamoci da fareeeee………

  2. 2 L'ULTIMO ROMANTICO 24 giugno 2011 alle 18:43

    X Gio,
    Condivido imparte il tuo pensiero, credo che, l’esame di conscienza non deve essere fatta dalla popolazione che vive “purtroppo” disinformata cosa vuol dire raccolta differenziata… Come ben sai sono orami decenni che siamo governati da una classe politica miope hai problemi ambientali e non ha amore per il proprio territorio. Sai cosa vorrei? Vorrei politici che combattessero x differenziare e non bruciare, vorrei che essi incentivassero ricerca e sviluppo nell’ambito di nuove tecnologie ambientali così, si creano nuovi posti di lavoro. dico NO ai politici compiacenti x arricchire privati investitori a discapito di noi cittadini che vivono, lavorano e amano la propria terra. dobbiamo restare uniti x continuare a vivere e coltivare i frutti della ns.terra. SALUTI

  3. 3 PULCINELLA 25 giugno 2011 alle 00:30

    Gio, nel momento in cui tu ne fai una morale, ti infestano la terra di veleni. Ora si cerca di fermarne la costruzione, ma contemporaneamente bisogna partire con un politica di rieducazione. Credici, sarà meglio per tutti.

  4. 4 quantosiamobelli 26 giugno 2011 alle 19:40

    tante belle parole .incominciamo a dire ai Sindaci raccolta differenziata .perche questa e Marcegaglia cioe capiamoci i piani alti e non Buonassisa .per. mettere un freno subito e fare un bel falo a tressanti per l inceneritore o loro lo fanno a noi. ciao


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Calendario

giugno: 2011
L M M G V S D
« mag   lug »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  
Questo Blog è nato con l' intenzione di discutere ed analizzare i fatti che caratterizzano il territorio dei 5 Reali Siti, ispirato ai principi dell'Art.21 della Costituzione. Non è aggiornato periodicamente, pertanto non rappresenta un organo di stampa o un qualsiasi prodotto editoriale, nel pieno rispetto dell' art. 62 del 7/03/01. Il titolare del Blog declina ogni responsabilità Civile e Penale in riferimento a commenti che offendano la dignità altrui, ad ogni modo si rende disponibile, dopo espressa comunicazione da parte degli interessati ai contatti presenti nella testata del sito, affinchè l' immagine altrui non ne venga lesa.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 3.299 follower