Archivio per 17 aprile 2012

La Corte dei Conti certifica “leggerezza e scelleratezza” della gestione Moscarella. Calvio: “Effetti negativi peseranno per diversi anni sui cittadini ortesi”

Il Comune di Orta Nova ha subito un taglio aggiuntivo del 5% dei trasferimenti del Ministero dell’Interno nel 2010 a causa dello sforamento del Patto di Stabilità interno. Il dato è stato certificato dalla Corte dei Conti, la cui relazione è stata discussa dal Consiglio comunale nella seduta di ieri mattina. A determinare il risultato dell’Amministrazione Moscarella ha contribuito la sommatoria di tre elementi: il saldo finanziario negativo di 2,033 milioni di euro, a fronte della previsione di un saldo positivo di 0,71 milioni di euro; la consistenza del volume dei residui attivi e passivi, in entrambi i casi superiori alle percentuali fissate dalla legge; il rapporto negativo eccessivo tra interessi passivi ed entrate correnti, determinato dall’innalzamento del debito del Comune oltre i 14 milioni di euro. Alla censura tecnico-finanziaria si aggiunge anche quella relativa all’efficienza amministrativa, giacché il conto consuntivo del 2009 fu approvato quasi 5 mesi dopo la scadenza prevista dalla legge; una “irregolarità grave” determinata da “motivi di natura politica” che “non appaiono sufficienti a fornire una giustificazione”. Per fronteggiare tutte queste criticità, l’Amministrazione Calvio non ha contratto e non potrà mutui per finanziare spese di investimento e si è impegnata ad autofinanziarli con la valorizzazione e l’alienazione del patrimonio immobiliare. La relazione della Corte dei Conti ha fatto emergere anche una inefficace gestione dei tributi locali: l’emissione in ritardo dei ruoli TARSU da parte dell’Amministrazione comunale determinò lo slittamento dell’incasso, mentre il concessionario del servizio versò a gennaio 2010 i proventi dell’ICI e della compensazione tra tributi statali e comunali. “Il centrodestra ha dovuto prendere atto della leggerezza e spregiudicatezza con cui ha operato in alcuni frangenti: com’è stato per la costituzione di una sproporzionata zona PIP, costata alla comunità molti milioni di euro senza ottenere alcun ritorno economico e occupazionale – commenta la sindaco Iaia Calvio – Gli effetti dell’assenza di programmazione e controllo di gestione oggi amplificano quelli negativi determinati dalla crisi finanziaria globale e peseranno ancora per diversi anni sul Comune e i cittadini. La prima verifica di questa affermazione, purtroppo, l’avremo con la predisposizione e l’approvazione del bilancio di previsione per il 2012 – conclude la sindaco – un documento finanziario che determinerà ulteriori sacrifici per i cittadini ortesi, solo in parte compensati dalla riduzione della già risicatissima spesa per servizi”.

Comunicato stampa Comune di Orta Nova


Image and video hosting by TinyPic
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Calendario

aprile: 2012
L M M G V S D
« mar   mag »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  
Questo Blog è nato con l' intenzione di discutere ed analizzare i fatti che caratterizzano il territorio dei 5 Reali Siti, ispirato ai principi dell'Art.21 della Costituzione. Non è aggiornato periodicamente, pertanto non rappresenta un organo di stampa o un qualsiasi prodotto editoriale, nel pieno rispetto dell' art. 62 del 7/03/01. Il titolare del Blog declina ogni responsabilità Civile e Penale in riferimento a commenti che offendano la dignità altrui, ad ogni modo si rende disponibile, dopo espressa comunicazione da parte degli interessati ai contatti presenti nella testata del sito, affinchè l' immagine altrui non ne venga lesa.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 3.269 follower