Domani ad Orta Nova il Consiglio dell’Unione dei Reali Siti

Domani pomeriggio alle 16:30 presso la sala consiliare del comune di Orta Nova torna a riunirsi il Consiglio dell’Unione dei 5 Reali Siti, per discutere l’approvazione del rendiconto dell’esercizio finanziario 2017 e per alcune comunicazioni del presidente Pasquale Ruscitto. Un consiglio che vedrà a breve l’insediamento dei nuovi consiglieri eletti a Carapelle, ma che potrebbe rallentare ulteriormente i suoi lavori in vista delle amministrative che l’anno prossimo porteranno al rinnovo dei consigli comunali di Orta Nova e Stornarella.

Annunci
Politica

Carapelle, presenta la nuova giunta comunale, il primo consiglio il 27 Giugno

A distanza di una settimana dalle elezioni amministrative, il neo sindaco di Carapelle Umberto Di Michele, ha ufficializzato la composizione della giunta comunale. Umberto Di Michele conserva per sé la delega al Bilancio, Ulderico Spinapolice, il più votato tra i candidati consiglieri, sarà il vicesindaco, con deleghe all’Urbanistica ed all’Ambiente, ad Andrea Agnelli i Lavori Pubblici e lo Sport, a Maria Cangio le deleghe ai Servizi Sociali e ad Istruzione-cultura, infine ad Antonietta Cavatasso le deleghe al Personale ed al Tempo Libero. Il primo consiglio comunale si terrà mercoledì 27 giugno alle ore 18, probabilmente in una seduta all’aperto, per permettere ai cittadini carapellesi di partecipare alla prima seduta del nuovo consiglio comunale.

Politica

Orta Nova, l’assessore Paglialonga: “L’educazione stradale deve partire dai più piccoli”

Oggi é uno di quei giorni da ricordare tra i tanti spesi a servizio della propria Comunità. Nell’ambito del progetto organizzato dalla scuola dell’infanzia “Pirandello”, dal nome “La mia Città”, abbiamo infatti collaborato per instillare nei più piccoli buone prassi di educazione stradale, civica ma soprattutto alla legalità.
É stato straordinario constatare la loro grande voglia di apprendere, giocando, le regole del sano vivere insieme tra predoni, ciclisti e autisti, concetti che vi assicuro resteranno nelle loro giovani menti. Ringrazio pertanto per l’ottima riuscita del corso i docenti con il loro impeccabile approccio e insegnamento, il comandante Dott. Vincenzo Manzo e l’intero corpo della Polizia Municipale nonché la Scuola primaria I circolo “V. Veneto” con il suo dirigente. Come Amministrazione siamo convinti che é necessario partire proprio dai più piccoli, che possano farsi portatori di valori sani nei confronti degli adulti e al tempo stesso divenire cittadini attivi e attenti. Buone vacanze ragazzi!!!

Comunicato stampa

Istruzione

Orta Nova, questa sera la Prima Edizione del Premio Nazionale della Solidarietà e del Gusto Saverio Ladogana

La cantina Sessanta Passi

In relazione al Primo Premio Nazionale della Solidarietà e del Gusto, intitolato alla memoria dell’imprenditore ortese Saverio Ladogana, si precisa che lo stesso avrà luogo come precedentemente stabilito, nella giornata di domenica 17 giugno presso la Cantina delle Storie – 60 Passi; in località Passo D’Orta, con ingresso alle ore 20:00. Saranno autorizzati all’ingresso esclusivamente i titolari di regolare invito, da presentarsi ai Responsabili delServizio d’Ordine Gadit. A causa dell’eccessivo numero di adesioni pervenute, l’Organizzazione del Premio ha dovuto – suo malgrado – procedere alla soppressione delle sezioni di concorso; così come disposte, nella fase iniziale del Premio. SI PRECISA CHE CIO’ SI E’ RESO NECESSARIO, AL SOLO FINE DI GARANTIRE LA MIGLIORE RIUSCITA DELLA MANIFESTAZIONE; ESCLUSIVAMENTE ALLO SCOPO DI SUPERARE PROBLEMATICHE DI CARATTERE LOGISTICO – ORGANIZZATIVO. L’Organizzazione del Premio, si riserva – pertanto – già nei prossimi mesi, di ricontattare quanti al momento non coinvolti, attraverso future iniziative.
PROGRAMMA DELLA SERATA:
° ore 20 Ingresso e visita guidata della Cantina.
° ore 20:30 Convegno “Saverio Ladogana: uomo, imprenditore e benefattore nel territorio dei Cinque Reali Siti”.
Interverranno:
dott. Filippo Santigliano, Caporedattore Gazzetta del Mezzogiorno di Capitanata e Presidente onorario del Premio Saverio Ladogana; dott.ssa Daniela Ladogana, figlia dell’imprenditore scomparso; Dora Iannuzzi, Presidente APS Fatima; Nicola Di Stasio, Presidente onorario APS Fatima; dott. Domenico Guercia, Delegato Rotary Club Cerignola; prof. Alfonso Maria Palomba, studioso. Al termine del convegno declamazione della lirica in vernacolo, scritta dalla prof.ssa Adelina Tarantino Di Pietro.
Seguirà la Premiazione, a cura della Famiglia Ladogana, nelle persone di: Licia e Luigi (Ginetto);
con l’intervento del Presidente Vittorio Feola. Saranno premiate le seguenti
sezioni:
INFORMAZIONE
Riconoscimento ai blogger: Domenico Francone, Luca Caporale e Francesco Gasbarro, per l’impegno
profuso negli anni a garanzia della diffusione di un’informazione libera ed indipendente, nel territorio.
VOLONTARIATO
Riconoscimento ai volontari della Misericordia, punto di riferimento – attraverso l’instancabile missione
svolta tra la gente – per quanti credono, nello spirito cristiano del volontariato e della solidarietà.
SOLIDARIETA’ ED EROISMO
Riconoscimento di Ambasciatore della Solidarietà e del Gusto, al giovanissimo studente Lorenzo Pianazza, eroe della metro di Milano e Medaglia d’oro al Valor Civile; per aver salvato a rischio della propria vita, quella di un bimbo di appena tre anni, caduto tra i binari della metro e rimasto incastrato, nell’imminenza del passaggio di un convoglio. Condurrà l’evento, il Giornalista e Addetto Stampa, dott.
Massimo Beccia. La serata sarà impreziosita dall’esibizione del Gruppo di Musica Tradizionale Popolare Garganica: Lamurea (L’Ombra) e allietata da un ricco buffet, con degustazione dei vini biologici Ladogana. Un ringraziamento particolare al Maestro Gerino Ventrella, per la collaborazione artistica
e la buona riuscita della serata; a Domenico Sgaramella, Responsabile del Servizio d’ordine e, a tu
i volontari della Gadit.

Comunicato stampa

Cultura

Orta Nova, l’amministrazione Tarantino sulla Crisi Sia: “Proviamo a salvare i nostri dipendenti e le comunità”

Il sindaco Tarantino con gli altri sindaci dei Reali Siti

Questo è il senso di una estenuante e lunga trattativa tenutasi oggi (ieri n.d.r.) pomeriggio in Prefettura, a Foggia. I Sindaci tutti hanno deciso che ancora una volta si proverà a difendere questa Società, i suoi lavoratori, le singole comunità e la proprietà degli impianti, che a tanti fanno gola! Si è deciso di non lasciare intentato l’ultima possibilità che abbiamo per provare a risolvere questa grave e spinosa emergenza ambientale e occupazionale! Si sottoscriveranno i nuovi contratti, si chiederà un concordato in continuità che permetterà alla società e ai comuni di poter esser messi in salvaguardia dagli attacchi dei creditori con i pignoramenti, si procederà ad un piano per ristrutturare il debito e a recuperare le somme attraverso piani di rientro da parte dei Comuni debitori. Ci riprenderemo l’Aia e la titolarità degli impianti! Insomma ci giocheremo il tutto per tutto per salvare i nostri dipendenti e ridare dignità alle nostre comunita’. Andremo avanti, con la supervisione di sua eccellenza il Prefetto, e, proveremo a portare a casa la vittoria più grande, la salvezza di Sia!

Comunicato stampa

Politica

Forza Italia: “Orta Nova ridotta ad una discarica, Tarantino ricordi di essere vice presidente del Consorzio”

Dopo le promesse di ripristino da parte del Sindaco Tarantino relativamente alla gestione dei rifiuti solidi urbani, a conclusione della festa patronale in onore del Santo Patrono Antonio, lo stesso sindaco ci ha lasciati in una vera e propria discarica a cielo aperto in piazza Pietro Nenni e nel resto del centro abitato. Ci sono giunte numerose segnalazioni da parte dei cittadini, che oltre a denunciare il rischio igienico sanitario per le vie del paese, questa volta hanno fatto rilevare lo stato di indecenza in cui versa corso Umberto I e Piazza P. Nenni a seguito delle manifestazioni conclusesi nella serata di ieri. “E’ davvero preoccupante – afferma il Vice Commissario cittadino di Forza Italia Nicola Di Stasioche esponenti di questa maggioranza continuino a rassicurare i cittadini del ritorno alla normalità relativamente alla questione rifiuti. La verità è che i cittadini, dopo essere stati salassati dalle cartelle T.A.R.I. al vetriolo, oggi sono costretti a subire la mala gestione dei rifiuti solidi urbani, non solo causata dalla crisi aziendale S.I.A., ma attribuibile anche alla carenza di provvedimenti del Sindaco di Orta Nova, quale responsabile della salute e dell’igiene pubblica e garante dei diritti civili ed economici della nostra comunità. C’è da ricordare che Tarantino ha lui stesso ricoperto la carica prestigiosa di vice Presidente della S.I.A. durante la gestione del Sindaco Metta di Cerignola, con il quale, oltre a scambiarsi responsabilità in merito al collasso gestionale, ha deliberato, in seno al C.D.A. della S.I.A. tutti gli atti propedeutici a determinare la catastrofica situazione in cui attualmente versa quello che un tempo è stato il fiore all’occhiello in materia ambientale, durante la gestione del Sindaco Antonio Giannatempo”. La sezione di Forza Italia Orta Nova si augura per il bene di tutti i cittadini che almeno durante l’ultimo anno di mandato, Tarantino ed i suoi si impegnino a risolvere le questioni prettamente amministrative, invece di dare priorità a festicciole, sfilate con fascia tricolore e video sui social network che non rispecchiano la reale situazione dei fatti.

Comunicato stampa

Politica

Crisi SIA, Metta spiazza tutti e presenta un piano per l’istanza di concordato in continuità

Ho espresso sempre la convinzione che la SIA, Società in house del Consorzio, abbia, ancora oggi, la possibilità di continuare ad esistere se sostenuta dalla coesione e dallo spirito di sacrificio di ogni Comune appartenente allo stesso Consorzio. Anche il Collegio Sindacale di SIA, in più occasioni, e da ultimo nella relazione al Bilancio societario chiuso al 31 dicembre 2017, ha dichiarato che “… la società può continuare la sua attività solo attraverso il rientro dei crediti, la sottoscrizione dei contratti di servizio con corrispettivi adeguati ai costi reali, un piano di ristrutturazione del debito e del costo del personale…”. Sono convinto che la SIA debba continuare a esistere e per questo motivo occorre che il Consorzio, i nove Comuni del Consorzio, i nove Sig. Sindaci dei Comuni del Consorzio, condividano e consentano l’attuazione dei seguenti punti:
1. Immediata sottoscrizione dei contratti di servizio tra Sia e i Comuni del Consorzio con corrispettivi adeguati al reale costo del servizio per un importo di 14 milioni di euro;
2. Esercizio dei poteri sostitutivi da parte del Commissario ad acta dell’AGER per la firma dei contratti in surroga dei Comuni inadempienti;
3. Pagamento della polizza AIA;
4. Immediata presentazione di istanza di concordato in continuità con effetti derivanti dall’art.182-sexsies, legge fallimentare “Dalla data del deposito della domanda per l’ammissione al concordatopreventivo, anche a norma dell’articolo 161, sesto comma, della domanda per l’omologazione dell’accordo di ristrutturazione di cui all’articolo 182-bis ovvero della proposta di accordo a norma del sesto comma dello stesso articolo e sino all’omologazione non si applicano gli articoli 2446, commi secondo e terzo, 2447, 2482-bis, commi quarto, quinto e sesto, e 2482-ter del codice civile. Per lo stesso periodo non opera la causa di scioglimento della società per riduzione o perdita del capitale sociale di cui agli articoli 2484, n. 4, e 2545-duodecies del codice civile. Resta ferma, per il periodo anteriore al deposito delle domande e della proposta di cui al primo comma, l’applicazione dell’articolo 2486 del codice civile”.
5. Piano di ristrutturazione del debito;
6. Piano di riorganizzazione aziendale da definire con il concorso e l’adesione dei rappresentanti sindacali, con l’obiettivo di pervenire ad una consistente riduzione dei costi di gestione dell’azienda.
7. Sottoscrizione di un piano di rientro della debitoria con i Comuni del Consorzio, con delibera di Giunta, con immediato accredito di una somma da definire con l’Amministratore Unico della Società.
8. Impegno indefettibile da parte dei Comuni di garantire entro i primi cinque giorni di ciascun mese, l’accredito delle somme mensilmente dovute a SIA, per consentire alla Società di onorare puntualmente l’impegno a remunerare il personale e i fornitori.
9. Gestione diretta di SIA degli impianti in virtù della concessione in essere da parte del Consorzio. La gestione dell’impianto di biostabilizzazione consentirà alla Società i maggiori ricavi necessari all’equilibrio economico della gestione societaria.
10. Riconoscimento alla società pubblica ASECO degli investimenti effettuati per il completamento dell’impianto TMB, e definizione del rimborso pluriennale attraverso l’impiantistica relativa al compostaggio ed al VI Lotto di discarica.
Dichiaro, come già fatto in precedenza, che per fronteggiare ed evitare la messa in liquidazione della SIA, il Sindaco di Cerignola garantisce la disponibilità dell’Ente che rappresenta, a rispettare il programma suindicato, pur di consentire la continuità aziendale. Con questo programma la SIA, come già sostenuto, può essere salvata e può essere garantito il mantenimento della proprietà degli impianti e la partecipazione alla gestione.
Distinti saluti

Da Palazzo di Città
Il Sindaco
avv. Francesco Metta

Politica