piazza-pietro-nenni.jpgIl comitato delle Donne, che sta continuando la battaglia contro la costruzione della discarica, ha invitato ufficialmente, con richiesta protocollata, all’ufficio competente del comune di Orta Nova, il Sindaco Dott. Giuseppe Moscarella, ad un confronto pubblico con il giornalista investigativo Dott. Gianni Lannes, confronto che dovrebbe svolgersi sabato 15 Marzo 2008 in Piazza Pietro Nenni alle ore 19:00, come richiesto dalle stesse donne, confronto che li vedrebbe uno contro l’altro con un moderatore non-politico, che farebbe domande dirette senza filtro, ai due “contendenti”; secondo Lannes, come affermato nella conferenza pubblica di lunedì scorso ad Ordona, il confronto, dovrebbe svolgersi con le seguenti condizioni, “se vinco io Moscarella si dimette, se vince lui me ne vado io da Orta Nova”, il sindaco avrebbe risposto all’invito accettando, ma esprimendo altre condizioni, il moderatore secondo il sindaco dovrà essere l’Assessore alla Cultura Rag. Aldo D’Agostino, e le domande che dovranno essere a lui rivolte, dovranno essere presentate ad egli con almeno 24 ore di anticipo, le donne avrebbero risposto in maniera cotraria a questa condizione, si attende ora la risposta definitiva del Sindaco che arriverà in giornata, risposta che dovrebbe essere positiva, ma da definire ancora ci sono le condizioni di questo confronto. Intanto l’aspetto tecnico-organizzativo (richieste, palco, struttura audio) come accordato dalle due parti spetterebbe all’ Amministrazione Comunale.

La speranza è che da questo confronto venga fuori un chiarimento dalle due parti, chiarimento pubblico di cui si ha davvero bisogno, in questo clima di confusione in cui i toni accesi la fanno purtroppo da padrone. 

33 Comments »

  1. per ” A MAMT”. bello il nome che mi sono dato e?saro’ il tuo specchio riflesso. tanto come dici tu questo e un modo per dire le cose .non si dovrebbe offendere nessuno vero?vs A MAMT A SORETA A ATTANT E A FRAT E A NONONT” a dimenticavo non ancora hai risp alla domanda che ti hanno fatto riguardo il viaggio a roma ?non dire che non sei tu tanto tutti lo sanno ormai chi 6

    "Mi piace"

  2. Ma davvero queste sono le condizioni del sindaco Moscarella?
    Ma siamo davvero a Mercaldilandia!?!? Il moderatore poi un Assessore!?
    Le domande con 24 ore di anticipo!
    Ma anche per Lannes, se vinco se perdo, è assurdo ma come si fà a decidere in un dibattito chi vince chi perde! Ad Orta Nova abbiamo creato l’applausometro o il fischiometro!!
    I dibattiti si fanno democraticamente, la gente ascolta liberamente e giudica obbiettivamente, se ne ricorderà probabilmente al momento del voto, e dopo il voto i protagonisti devono trarne le conseguenze!

    "Mi piace"

  3. Berlusconi ha un problema con le donne

    Più che un problema con i precari, Berlusconi ha un problema con le donne.
    O forse sarebbe meglio dire che le donne hanno problemi con uomini come Berlusconi.

    Ormai gli esempi si sprecano.
    Il fatto che la giovane precaria possa risolvere i suoi problemi esistenziali sposando un uomo ricco (“con il bel sorriso che ha, signorina”) non è che l’ultimo di una lunga serie.

    “Investite in Italia, abbiamo le segretarie più belle del mondo” Lo ricordate? Era un B. a New York, se non sbaglio, nel 2003 a Wall Street.

    E la telefonata con Saccà, l’avevate ascoltata? Quando Saccà e Berlusconi parlavano di donne “per tenere su il morale del Capo?”. Da brivido!

    “Le donne si siedono sulla loro fortuna” dicevano HOnoré de Balzac e l’autrice di “Diario di una maitresse americana”. Silvio sembra pensarlo.

    Credevamo che i tempi fossero cambiati. Che le lotte per la dignità della donna avessero cambiato qualcosa. Ora poi che ci sono addirittura i Ministri per le Pari Opportunità.
    Macché.

    Gli uomini rideranno sull’ennesima battuta di Berlusconi. Le donne per me dovrebbero legarsela al dito.

    "Mi piace"

  4. sono un uomo. posso assicurarti di non aver riso. anzi qui c’e’ da preoccuparsi seriamente, le sciocchezze dette in TV al mondo di oggi attecchiscono su un “terreno” sociale concimato da veline, lifting e “Corona”.

    "Mi piace"

  5. Rufuz hai proprio ragione siamo ai mercati generali… con moscarella che vuole le domande in anticipo e come moderatore un suo discepolo…. Mha! Magari vuole anche che in piazza ad ascoltarlo ci sia solo chi dice lui e poi anche che si parli delle previsioni del tempo…. Siamo arrivati proprio alla frutta qui non esiste più la dignità. Lannes poi vinco io vinci tu…….MA CHE TRISTEZZA.. questa diventa sempre più una scaramuccia personale tra moscarella lannes e i corrispettivi adepti.. qui il problema è serio stiamo parlando di rifiuti che nessuno vuole (e non parlo di moscarella o lannes). Bisogna però prendere coscienza che la MONNEZZA la produciamo noi e non possiamo semplicemente dire che non la vogliamo e spedirla chissà dove…. (la nostra monnezza dobbiamo tenercela). Raccolta differenziata, risparmio energetico, energia alternativa…. Questo è il futuro…. Smettiamola di piangere e diamoci una mossa….

    "Mi piace"

  6. Egr. Sign. giuseppe moscarella per quale motivo le domande devono essere presentate 24 ore prima?
    Perkè il moderatore è un assessore comunale?

    Sicuramente questo e un altro modo per sfuggire alla verità.

    "Mi piace"

  7. il problema è che ora sembra quasi una battaglia personale…HEY NOI ESISTIAMO ANCORA SAPPIATELO E PRENDETENE COSCIENZA SCIOCCHI…scusate era rivolto a Goku(Lannes) e Vegeta(Moscarella)

    "Mi piace"

  8. …l’assessore che fa le domande a Moscarella? Ma è geniale!!! Dovremmo proporre questa magnifica idea anche a Bruno Vespa, così potremo vedere…non so…Tremonti che intervista Berlusconi e che, magari, alla fine gli dice: “bella risposta, signor sindac…(scusate) presidente”.
    A proposito, avete pensato a come deve essere lo show di domani in piazza? Io propongo di ispirarci a “Ciao Darwin”…si, mettiamo due squadre sul palco…ma voi vi chiederete: “e se la gara finisce in parità”? Ma si…risolviamo la partita con un bel gioco della bottiglia, una penitenza e…passa la paura!
    Inoltre volevo aggiungere che verrà messo in atto il suggerimento di Berlusconi per le donne precarie. Lasciate il vostro nome e verrete scelte per fare le veline della serata…nella speranza che qualche imprenditore giù dal palco vi noti…a patto però che vi mettiate perizoma ed autoreggenti…potete liberamente ispirarvi alla Brambilla o alla Santanché…

    "Mi piace"

  9. sono assolutamente contrario a questa formula proposta per il confronto tra il giornalista ed il sindaco. prevedo mazzate, senza eufemismi.

    "Mi piace"

  10. GIRA LA RUOTA, GIRA LA RUOTA!!! DAI COMPRATE UNA VOCALE!!!!
    Chi indovinarà la mia identità?
    Carissimo (per comodità ti chiamerò) A.M.A.S.A.A.A.F.E.A.N., ebbi già modo di illustrarvi il viaggio che il mio Ottimo Padre fece con il nostro Illustrissimo Sindaco ( GOD SAVE THE MAYOR), circa le loro Vacanze Romane….visitarono per lo più, opere urbanistiche del Ventennio Fascista(ahhhh,i bei tempi andati…).
    Poi tra un ricamo e un cucito, rispondo a chi mi reputa una donna (con tutto il rispetto per la categoria, tranne che per LE OCHE DEL CAMPIDOGLIO però)…ADDUMMAN A MAMMT!
    Voglio ritaglire uno spazio anche per Il COMITATO DELLE DONNE INFORMA…dispiace che qualcuna di voi sia entrata nella famiglia oggi e non in altri tempi, quando tutta la Piazza si sarebbe “scappellata” al suo passaggio…difficilmente in questo la Storia si ripeterà!!!!
    LUSINGATO PER IL POSTO DI MADRE NATURA …che forse è più adatto al vs NICKY VENDOLA…AH AH AH
    Continuate a fare buchi nell’ACQUAAAAAA!!!!!

    "Mi piace"

  11. ho una grandissssssssima notizia da comunicare a tutti gli abitanti di Orta Nova city!
    questa sera ci sara’ un convegno all’ex gesuitico su Gioacchino Murat. il relatore iniziale sara’ il nostro sempre presente sindaco Peppino Moscarella. peccato che l’interessssssssssantisssssssima conferenza e’ ad inviti. pero’ a pensarci bene e’ giusto cosi’. altrimenti chissa’ quanta gente si accalcherebbe all’ingresso per poter assistere a questo evento atteso da tutti. suggerisco a chi non volesse perderselo e non e’ stato ancora invitato di provvedere entro le ore 17,45 ad iscriversi nelle liste di AN (aenne) e/o Forza Italia (oggi con il nuovo pseudonimo di PDL). accorrete in massa.
    n.b. entro le ore 17,45 mi raccomando!!!!!

    "Mi piace"

  12. Certo GAIERSOSA che, (ammesso che TU non sia una donna viste le conoscenze televisive, la DE FILIPPI a ME???!!!), ti sei svegliato ieri???? Mi “fai venire” i capelli bianchi dall’ORRORE quando ti leggo:
    -“Bisogna però prendere coscienza che la MONNEZZA la produciamo noi e non possiamo semplicemente dire che non la vogliamo e spedirla chissà dove…. (la nostra monnezza dobbiamo tenercela)”..
    Ma di cosa MINCHIA parli???????? RIFIUTI TOSSICI INDUSTRIALI, NON PERICOLOSI (nauseato dal doverlo RIBADIRE…..)Questo prevedeva la DISCARICA a Ferrante!
    IGNORANTE nel senso che IGNORI! (liberamente tratto dalle gag di ALDO,GIOVANNI E GIACOMO).
    Ma come fai a parlare…PORCA MISERIA, ti prenderei a calci nel c..o!
    AH! HO CAPITO, pure tu “c’hai le terre alla via della stazione” (liberamente preso da voci di popolo)….Oppure sei un ricco industriale della zona, che produce scorie di cadmio, arsenico, mercurio, sostanze che esalano vapori tossici…ecc.
    Sempre più sconfortato (se continuate così, mi costringete a non ALLIETARVI più con le mie NOVELLE)…. sempre però (x tutti) AMAMMT!

    "Mi piace"

  13. Giuseppe Murat Moscarella successe sul trono di Orta Nova al Sindaco Vece che, certamente, non si lasciava alle spalle rimpianti e simpatie. (vedi vicenda discarica)
    Dotato di una naturale arte scenica, giunse a Orta bello, sfarzoso, con l’aureola dell’eroe di mille battaglie e seppe colpire la fantasia degli Ortesi, i quali ignoravano che lui stesso mirava magari ad un posto in provincia o magari alla Camera, e che aveva detto e scritto, con evidente disprezzo, che la corona di Orta era ben piccola cosa per la sua testa.
    Dimostrando di aver completamente perso il senso della misura, se non della decenza!
    Giuseppe Murat Moscarella, da consumato commediante, fece un ingresso trionfale in Orta e, con mossa felicissima, per mostrare la fiducia che aveva nei nuovi sudditi, vi entrò senza scorta, accompagnato da pochi aiutanti di campo.
    Il popolo non fu favorevolmente colpito da questo atto scellerato nonché dal suo aspetto marziale e dalla sua bella presenza.
    Il suo fare istrionico, da teatrante, era proprio quanto poteva indispettire ormai la simpatia dei sudditi che, in effetti, durante gli anni del suo governare, lo accolsero sempre con evidenti prove di “fischiaggio”.
    Quando re Murat Moscarella passava per le vie, vestito di colori vivaci, con una pelle di leopardo sul cavallo, la scimitarra al fianco tempestata di gemme, il popolo correva numeroso ad applaudirlo e più ancora osannava a lui quando egli, che aveva ben compreso questi sentimenti, approfittava di tutte le occasioni per organizzare feste popolari, per montare macchine sceniche e distribuire doni e organizzare colti convegni.
    Acquisì il nomignolo di “Peppino il puparo” in ricordo dei tanti “pupari” che cantavano nel regno da secoli.
    Il popolo era felice anche se non riusciva a comprendere il contenuto dei provvedimenti decretati dal nuovo sovrano, che aveva inaugurato una sorta di politica sociale.
    La nuova amministrazione comunale, infatti, che fu detta “Pupariato”, votava pensioni per cittadini meritevoli, deliberava aiuti per qualche famiglia colpita da particolari eventi luttuosi, disponeva il conio di medaglie per celebrare avvenimenti di particolare rilievo.
    I nobili, ancorché, di tanto in tanto, avessero forti scontri con la corte, non si auguravano di tornare sotto l’antico regime giacché molti di loro avevano ottenuto cospicue cariche nel governo e nell’esercito nel quale davano prova di capacità e coraggio.
    La sola borghesia, quindi, era decisamente ostile al sovrano perché, essendo essa palesemente danneggiata dalle difficili condizioni di vita.
    Questa ostilità poteva ben definirsi avversione da parte di quella fascia evoluta della borghesia che, imbevuta degli ideali propugnati dalla rivoluzione lannessiana, era delusa per il comportamento spregiudicato e, per molti versi, retrivo di Giuseppe Murat Moscarella, che si dimostrava refrattario nei riguardi delle grandi riforme da loro sognate.
    Sembra giusto, a questo punto, riconoscere a Re Peppino il merito di essersi giocata la simpatia degli Ortesi in un momento in cui la città era travagliata dalla carestia.
    Nulla di nuovo sotto il sole!
    La vita intellettuale di Orta Nova si arrestò, progredì il puro servilismo.
    RE Peppino, indomito, convinto di essere benvoluto dal popolo e certo del suo appoggio, tentò di riconquistare un regno che non gli apparteneva, ma, fu trombato nella scelta delle candidature.
    Tale circostanza diede origine al “modo di dire” ancora oggi in uso “Giuacchino facette ‘a legge e Giuacchino fuie ‘trombato”.

    Vs. Norberto U Babbio storico ortese

    "Mi piace"

  14. il confronto di sabato non si terrà per un semplice motivo, il MESSIA (lannes) vuole uno scontro e non un confronto.

    "Mi piace"

  15. mamt non 6 una donna? strano il tuo modo di scrivere è da zitella acida… vabè allora hai dei seri problemi..Comunque noto con piacere che stai iniziando a scrivere di tuo pugno (infatti si nota dalle cazzate che scrivi)… sai da che fabbriche provengono quei rifiuti?? Penso proprio di no!!! Da come parli!!! Sono rifiuti che provengono da sistema economico industriale che ti permette tutele comodità che hai oggi…perchè per prima non vai in giro con una foglia di fico e mangi le bacche (la vedo dura poi sei di destra figurati)..gnurant… E’ ovvio che la discarica nessuno la vuole… ma questa NON è UNA SOLUZIONE…. Sai che esistono comuni che della MONNEZZA hanno fatto la fonte di prestigio di un’intera comunità (vedi… comune di Peccioli… 1 dei comuni più ricchi d’italia). E poi parli proprio te che sei destra… quelli che parlano di energia NUCLEARE… e ti preoccupano i rifiuti speciali non pericolosi ( sai cosa sono almeno..? leggigi dal decreto ronchi in poi)… poi li saprei io dove metterti le scorie radioattive …. Parli a me di incompetenza sei insensata (per me 6 una donna ribadisco)…
    Nb: hai detto che abbandonerai il blog… non ti preoccupare non mancherai a nessuno.

    "Mi piace"

  16. Da uno studio condotto dalle Nazioni Unite è emerso che per fabbricare un PC ed un monitor sono necessarie 1,8 tonnellate di materie prime. In particolare per produrre un normale desktop equipaggiato con un monitor CRT da 17” sono richiesti 240 kg di combustibili fossili, 22 kg di sostanze chimiche e 1500 kg di acqua… qundi MAMT STAI MENO AL COMPUTER FAI QUALCOSA DI UTILE

    "Mi piace"

  17. Certo Gaiersosa che sei venuto fuori proprio interamente per quello che sei , eh? Un NO GLOBAL!!!!
    Non mi pare che sei molto LUCIDO, “salti di palo in frasca” figlio benedetto!
    SISTEMA ECONOMICO INDUSTRIALE? CENTRALI NUCLEARI? Nessuno ti ha accusato di volere la Discarica ti ho solo dovuto riprendere perchè non sapevi (perchè pare che ti sei informato) di cosa CAVOLO parlavi….STOP , BASTA….Comunque visto che non sei all’altezza, lascia parlare i GRANDI!!!!!!
    Vai a farti un paio di Cann..ni con i tuoi COMPAGNI e perchè no, anche uno sciopero della fame o della sete, sareste estremamente attuali !!!!
    AMAMMT

    "Mi piace"

  18. La differenza tra pd e pdl non esiste.Le elezioni del 13 e 14 aprile non esistono.E’scenografia.Cartapesta di manifesti e studi televisivi.Sono voti a perdere.Non votare alle politiche é la risposta A QUESTA RAGIONE.E’l’unica arma democratica rimasta.Sonia Alfano è candidata per le liste alle regionali in Sicilia.Ha ricevuto numerose lettere intimidatorie.Nessuna solidarietà dai partiti.Segni eccellenti,significa che è una persona onesta.Il 15 marzo Beppe Grillo é a Roma per sostenere Serenetta Monti,candidata a sindaco di Roma per le liste civiche.La diffusione della conoscenza è fondamentale.L’organizzazione delle persone in comitati e in liste civiche è democrazia.Conoscenza,organizzazione e liste civiche locali.E’ l’epidemia della rete: sicilia,friuli venezia giulia,treviso,roma,vicenza,pescara,fiumicino,massa,pisa,viterbo.La parola d’ordine del regime:controinformazione,tav,basi militari,inceneritori,debiti,morti sul lavoro.Il potere da noi non esiste,il futuro esiste.I nostri figli esistono.Il nostro impegno deve esistere.Fuori i cialtroni e i buffoni dalla cosa pubblica.Fuori tutti.Impegno civile,denuncia civile,sostegno alle persone oneste,chi mente fuori.I prescritti fuori,i condannati gli incapaci.Gridateli quando parlano alle piazze.Fuori!Accompagnateli da dove sono venuti.Gli italiani onesti si riprendano il paese,impegno civile,denuncia,informazione.La nostra vita è adesso.Andiamo avanti con ottimismo verso un paese migliore.

    "Mi piace"

  19. a tutti i moscarellianni…………. che figura! che figura!Dove è finito il coraggio del dittatore? Già come ogni dittatura, che si rispetti è finita! La storia lo insegna del resto! Tutti i dittatori (quelli importanti dico, mscarelliani non vi allargate! fanno brutta fine!), questa volta è toccato a voi! Meditate gente ….meditate!

    "Mi piace"

  20. A MAMMT VOGLIO DIRE: MANCHI DI RISPETTO PER LE SCELTE ALTRUI,SEI MOLTO VILE ,OFFENDI E TI NASCONDI ;abbi un briciolo di coraggio,oppure ti costa essere onesto?!Conosci la parola onestà?!Ti auguro di crescere ,di maturare e di umanizzarti ;sei solo una persona ancora tanto piccola,il vino buono si vede nel tempo …..sei poi sei aceto è un altro discorso!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.