‘L’Associazione della Stampa di Puglia esprime solidarietà al collega Michele Iula, selvaggiamente aggredito in redazione a Foggia per aver fatto soltanto il proprio dovere, ossia raccontare fatti, anche scomodi, nell’interesse esclusivo dei cittadini’. Lo afferma il presidente di Assostampa Puglia, Raffaele Lorusso, per il pestaggio subito dal giornalista del quotidiano foggiano da parte di Antonio Di Biase, amministratore di Sanità Service, società creata dalla Regione Puglia. ‘Nel condannare qualsiasi forma di violenza, soprattutto se esercitata contro chi manifesta liberamente il proprio pensiero, il sindacato dei giornalisti pugliesi – conclude Lorusso – auspica che le forze dell’ordine facciano piena luce sull’accaduto, assicurando i responsabili alla giustizia’.

Fonte: Teleradioerre.it

Annunci

5 comments

  1. Apprendo tramite passaparola dell’aggressione subita da Michele Iula, e per la prima volta ho deciso anche io di scrivere su questo blog per esprimere i miei pensieri.
    Rabbrividisco, avverto un tale disgusto, ma anche tanta rabbia, al sol pensare chi gestisca e manovri i servizi pubblici nella nostra società. Gesto completamente vile, degno di un debole che pensa che la violenza è sistema giusto per farsi valere e nascondere le proprie malefatte. Questo è uno stato democratico? Dove è finita la libertà d’informazione? Quando non ci sono leggi bavaglio, i bavagli si mettono di persona? Roba del medioevo, e neanche forse. Siamo circondati davvero da gente ipocrita che logora il buon costume della società. Ormai gli interessi dei cittadini sono dimenticati da chi amministra, invece gli interessi personali sono al al primo posto per la corsa alla poltrona. Ammiro la voglia di cambiamento che è nata nella cittadina ortese e spero che non si perdi per la via, sfociando magari nell’assoluto benessere cittadino. Penso che Orta Nova meriti questo, ma penso anche che lo debba volere. Comunque concludo dando la mia più grande solidarietà a Michele Iula, incoraggiandolo nel suo lavoro, fornendo sempre un informazione libera e trasparente. Come si suol dire, senza peli sulla lingua. Discriminando ogni forma di violenza e di potere.
    Un abbraccio solare, Michele.

    DA QUANDO LE PERSONE CORROTTE SI UNISCONO FRA LORO PER COSTITUIRE UNA FORZA, POI LE PERSONE ONESTE DEBBONO FARE LO STESSO.
    (Lev Tolstoj)

  2. Sdegno assoulto per quanto ci circonda, e solidarietà a chi con coraggio ha saputo svolgere il proprio mestiere, questi sono i sentimenti che desidero esprimere per quanto accaduto. Un abbraccio Michele!

  3. “Io combatto la tua idea, che è diversa dalla mia, ma sono pronto a battermi fino al prezzo della mia vita perchè tu, la tua idea, possa esprimerla liberamente”.

    Credo che questo aforisma di Voltaire esprima molto bene quale siderale distanza separi l’accaduto da quelli che dovrebbero essere i comportamenti da tenere affinché i valori della democrazie e della civiltà non vengano calpestati da chi, pur svolgendo un ruolo pubblico e maneggiando i pubblici denari, s’indigina se si parla di Lui.

    Piena solidarietà a Michele Iula: spesso non mi sono trovato d’accordo con le sue interpretazioni dei fatti. Ma l’immagine di un uomo adulto, tra l’altro amministratore di una società come Sanità Service, che aggredisce un ragazzo, è davvero ripugnante…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...