Il presidente della Polisportiva Sporting Ordona Mariano Tarantino

Il presidente della Polisportiva Sporting Ordona Mariano Tarantino

Si ferma a tre la striscia di vittorie consecutive per lo Sporting Ordona, che nel sesto turno del campionato di Promozione esce sconfitto al Comunale nel derby contro il Monte Sant’Angelo guidato dall’ex tecnico Celestino Ricucci. Una gara giocata con maggiore determinazione da parte degli ospiti, in rete nella ripresa con Melchionda e con l’ex Mario Lannunziata, ancora in rete contro i rossoblu dopo la tripletta di giovedì in coppa. Una gara segnata dall’espulsione nella prima frazione al 30′ per la doppia ammonizione di Felice Iacobone, dopo le proteste dei rossoblu per la gomitata dell’altro ex Saverio Lizza, ai danni del capitano Fabrizio Mascia, non sanzionata dal direttore di gara. Ma a complicare ulteriormente i piani per la formazione di Mr. Zito anche l’infortunio di Rocco Quaresimale, rimasto negli spogliatoi alla fine del primo tempo per un problema muscolare. A fine gara il presidente dello Sporting Ordona Mariano Tarantino si è detto deluso per la direzione di gara del Sig. Fabrizio Consales di Foggia, un arbitro non nuovo ad errori nei confronti di un’altra società gemellata con la Polisportiva Carapelle del presidente Tarantino, l’Atletico Carapelle, che nel 2014 nel campionato di Seconda Categoria fu protagonista nella gara contro il Rodi, in cui il direttore di gara foggiano segnalò nel referto l’espulsione del calciatore Angelillis, espulsione mai avvenuta sul campo ,che costò al calciatore carapellese ben sei giornate di squalifica. In seguito la commissione disciplinare diede ragione al ricorso dell’Atletico Carapelle, grazie anche alla testimonianza di un calciatore del Rodi che chiarì come in realtà Angelillis non fu in realtà espulso, annullando così la sanzione disciplinare. “In seguito Consales – ha riferito Tarantinoè stato promosso fino al campionato di Promozione, ma a seguito di quell’episodio, chiarito poi dalla commissione disciplinare, segnalammo alla federazione che la designazione dello stesso non sarebbe stata a noi gradita, e diversi episodi avvenuti quest’oggi ci hanno dato ragione“. Nel frattempo il tecnico Matteo Zito ha riconosciuto i meriti degli avversari, maggiormente determinati nel conquistare la vittoria. Ora servirà ritrovare la giusta determinazione per riprendere il cammino interrotto a causa degli episodi e di una brutta prestazione messa in campo dalla compagine rossoblu.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...