Il consigliere dei Riformisti Lorenzo Annese durante la discussione in aula

Il Consiglio comunale riunitosi in seconda convocazione, perché il giorno prima è andato deserto e, convocato dai consiglieri di opposizione compreso Lorenzo Annese dei “I Riformisti”, ha discusso sul spinoso e vergognoso argomento, cioè quello dell’approvazione delle delibere n. 16 del 09 febbraio 2017 e n. 33 del 28 febbraio 2017, che affidano in concessione ad una impresa privata Napoletana congiuntamente ad un’altra impresa di Brindisi e, per la durata di anni 30 (trenta) la “realizzazione di loculi cimiteriali nell’area cimiteriale nonché la gestione dei servizi cimiteriali, e la gestione delle lampade votive, per un importo di € 1.500.935,00”. Il Sindaco Tarantino si è presentato con alcuni resti della maggioranza: La signora Lops e Colonna Damiano. Tutti gli altri assenti.
La consigliera Gramazio Maria Rita ( maggioranza) ha presentato al Presidente del Consiglio ed al Sindaco una nota per spiegare la sua assenza , nella quale dice : “Per quanto esposto ritengo necessario il ritiro della delibera n. 16 del 09.02.2017 adottata dalla Giunta Comunale avente ad oggetto: Valutazione della proposta di Projet Financing per la realizzazione di loculi cimiteriali nell’area cimiteriale nonché la gestione dei servizi cimiteriali”; inoltre, dato atto che tali fatti e situazioni hanno fatto venir meno il rapporto di fiduciario con l’anzidetto assessore ai lavori pubblici dott.ssa Spinelli, chiedo, di procedere alla revoca della stessa”. L’opposizione era presente al completo: Lorenzo Annese, Maria Rosa Attini, Iaia Calvio, Franco Sauro, Gianni Molfese, Pasquale Ruscitto e Antonio Vece. Ebbene come si evince dalle presenze, il Sindaco Tarantino era in minoranza e senza maggioranza. Al giovane assessore Paglialonga Alessandro, l’ingrato compito di difendere, essendo un avvocato e, sapendo poi di essere smentito, l’operato della Giunta e del Sindaco, sulla scellerata volontà di procedere in tale misfatto amministrativo e, dell’intenzione di privatizzare il cimitero comunale per 30 anni, e lasciare in mani private il potere di decidere sulle sepolture di 1000 cittadini Ortesi. Dopo un acceso e appassionato dibattito sull’argomento, che ha visto la presenza di un pubblico quanto mai numeroso, dove son cadute una per una tutte le labili argomentazioni alla base di questa privatizzazione scellerata, con vari interventi di tutta l’opposizione, in particolare di Vece Antonio Ruscitto Pasquale e Lorenzo Annese. Quest’ultimo ha posto una domanda cruciale al Sindaco ed all’assessore Paglialonga: “Come faceva la ditta Napoletana e la ditta Brindisina a sapere che gli amministratori del comune di Orta Nova avevano l’intenzione segreta nonchè la volontà di costruire 1000 loculi, e dare in gestione anche i servizi cimiteriali compreso le lampade votive??? Come mai si è saputo, se il tutto non faceva parte di nessun programma amministrativo del Sindaco e nè del Programma dei lavori pubblici 2016-2018?? A TALE DOMANDA NESSUNA RISPOSTA!! Anzi un consigliere di maggioranza presente, (c’è il video) ha improvvisato una risposta dicendo più o meno così : “che i due imprenditori, si sono incontrati casualmente nel cimitero di Orta Nova e son venuti a conoscenza del caso”. Alla fine del dibattito, il Consigliere Lorenzo Annese ha letto la MOZIONE CHE IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA ALLA REVOCA DELLE DELIBERE NN. 16 E 33, DEL 09.02.2017 E 28.02.2017, con le seguenti motivazioni:

• non è stato preventivamente chiesto il coinvolgimento del Consiglio comunale per la decisione di valutare il “ pubblico interesse” dell’opera in oggetto, stante la strategicità dell’intervento;
• la durata della concessione, anche se limitata, è troppo lunga e superiore al periodo di tempo necessario al recupero degli investimenti da parte del concessionario;
• La P.A. non può derogare al principio inderogabile di prevenire la gestione di “monopoli nei servizi pubblici”, a meno che non è costretta a seguito di leggi e norme in vigore, ed eliminare la concorrenza, in questo caso pubblica, essendo il terreno cimiteriale di proprietà comunale, nell’interesse supremo della collettività;
• L’opera non è stata inserita nel programma triennale 2016-2018 delle opere pubbliche approvate dal Consiglio Comunale di Orta Nova e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

IL CONSIGLIO COMUNALE IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA a:

revocare in autotutela la Delibera di Giunta n. 16 del 09/02/2017 e la Delibera di Giunta n. 33 del 28/02/2017. Tale MOZIONE non l’hanno voluta discutere e né tantomeno metterla in votazione!!!! Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Moscarella ha motivato il diniego dicendo che il Regolamento lo vieta. Quindi si discuterà alla prossima riunione del Consiglio Comunale. Cosi facendo hanno allungato l’agonia del Sindaco e della sua maggioranza, o di quel che rimane della stessa!!! Infine un ringraziamento a tutti i consiglieri di opposizione che hanno dimostrato la loro compattezza e determinazione sull’argomento in difesa dei cittadini Ortesi. Un ringraziamento anche a qualche consigliere di maggioranza che in un attimo di “coscienza – incoscienza” ha saputo difendere la propria dignità .

I Rifrormisti

Annunci

4 comments

  1. Ma il capogruppo di Forza Italia Quiese, lui che dice di essere una persona diversa da loro a chi aspetta a mandarli a casa?

  2. Commentava stamattina una mia carissima amica oltre che mamma tutta d’un pezzo :”Dico ciao a tutte le persone che non mi meritano…agli ipocriti…ai mediocri …..agli incoerenti….e potrei aggiungere molto altro…mi fermo perché il mio tempo è prezioso ed ho voglia di impiegarlo per altro…viva la libertà di pensieri e parole….siate coraggiosi nella vita non codardi”, condividendo totalmente il suo pensiero che spiega come mai la mia persona abbia preso le distanze da questa amministrazione fallimentare sia dal punto di vista politico ma sopratutto umano.

  3. Si ho capito! Ma secondo te Quiese taglierà il cordone ombelicale?
    A me chi sta piacendo è la signorina buonasera che ha avuto finalmente il coraggio di fare nome e cognome della responsabile di tutta la baraonda! Vogliamo ricordare chi ha proposto l’autovelox? Vogliamo ricordare che davanti a quel bar vicino al comune sta il suo mentore che stringe accordi con mezza orta nova? Voi lo vedete o lo vedo solo io?
    Custode tu lo vedi?

  4. a breve altre due “teste rotolanti” e il mal di pancia si cura per digerire tutti assieme la torta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...