Francesco Grillo

Il Megafono dei Cinque Reali Siti è lieto di presentare l’ultimo libro di Francesco Grillo, giovane studente di Filosofia presso l’Università di Bari, che per l’occasione illustrerà il contenuto della sua trattazione nella sua città natìa. L’appuntamento è ad Orta Nova, nella sala rimembranze del Palazzo Ex Gesuitico, alle ore 18.00. Il libro prende le mosse da un’amara presa di coscienza: i giovani sono sempre più lontani dal dibattito sulla politica e sui temi di interesse collettivo. Questo appuntamento serve proprio a sfatare questa convinzione e a cercare possibili correttivi, in una comunità che ormai si è abituata a non eccellere in tal senso. “Giovani e la Politica – Una Crisi da Superare” edito da Scatole Parlanti prova a dare delle risposte a tutto il disincanto di una generazione che pensa solo ad apparire e poco ad essere e pensare. Il dibattito sarà anche l’occasione per celebrare il primo anniversario dalla rifondazione de IL MEGAFONO DEI CINQUE REALI SITI come testata giornalistica di informazione locale. Francesco Gasbarro, editore e moderatore dell’evento, spiegherà le linee che contraddistingueranno il cammino di questo progetto editoriale negli anni a venire. Interverrà anche Gianluca Di Giovine, professore di filosofia e Alessandro Paglialonga, assessore comunale.

Comunicato stampa

Annunci

One comment

  1. Ho incontrato Francesco in un incontro politico nella sua sezione sul futuro di Orta Nova prima della campagna elettorale con il giornalista free land nel lontano 2006, quello che mi colpì era il volto giovane ma scavato e la passione e l’entusiasmo di un bambino che sapeva ancora ridere di cuore per i grandi temi della filosofia, della letteratura e della politica.
    Le nostre asperità e le nostre passioni ci unirono subito in modo ruvido…
    Lui, l’icona giovanile dell’Orta Nova che vorrei dal letterato trasgressivo e comunista, che teneva sul pezzo politico locale la relazione del materialismo storico”,
    Io, il uomo maturo attivista politico di formazione socialista ma sostenitore della rivoluzione liberale Berlusconiana, .
    Due generazioni a confronto, due impostazioni politiche e culturali pericolosamente in rotta di collisione e nello stesso tempo in sintesi armonica.
    Nulla di più diverso, nulla di più simile.
    Devo confessare che mi “fremevano le vene e i polsi”, ad essere accolto da quei ragazzi in una sessione di discussione dal titolo “Su la Testa salviamo Orta Nova ”, ma nello stesso tempo era una specie di grande confronto.
    Francesco Grillo è stato davvero una figura decisiva anche se giovanissimo del gruppo nella dialettica tra di noi: mi ha insegnato il gusto e la necessità di sperimentare nuovi linguaggi, convinto che il linguaggio dovesse diventare uno strumento per sovvertire un ordine intrinsecamente opportunista in nome di un’assoluta libertà.
    E’ stato capace di dare forza a quella infinita passione politica, che lo muoveva per la città che amava e per la causa delle sinistre, e unirla alla ricerca intellettuale, con lui si accoda un altro pezzo di una generazione che ha contribuito nel bene e nel male a dare forma a questa città.
    In questi anni di fine della politica e della cultura, in cui Orta Nova sembra costretta ad un declino che assomiglia sempre più ad una lenta ed inarrestabile agonia, molto spesso essere chiamati intellettuali o politici assume tonalità di scherno e di disprezzo, mentre tutte le volte che i Francesco pronunciano quelle due parole è come se stessero parlando di ciò che di più alto e più dignitoso può essere concesso di fare ad un essere umano.
    Adesso che la “loro parte e mia” nel gioco delle forze storiche sembrano essere spazzata via, è solo l’esempio di ragazzi come Francesco che continuano a farci credere che sia giusto continuare a combattere per cose come l’emancipazione materiale e spirituale degli uomini.
    Molte amarezze e solo alcuni bei ricordi segnano questi anni di attività politica ed intellettuale, tra i pochi bei ricordi c’è quella della vittoria delle mamme Ortesi alla discarica Ferrante in cui ho assistito per la prima volta come la mala politica possa divorare giovani sani come Francesco ed i suoi ideali, di cui non condivido l’impostazione politica, ma che sicuramente è un giovane intellettuale e politico preparato ed intelligente”.
    Grazie Francesco, mi dispiace non aver condiviso più parole e più progetti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...