Nicola Di Stasio FI

Ad Orta Nova i forzisti fanno sul serio. Con le prime proteste degli agricoltori, a prendere posizioni e ad alzare i toni in difesa del made in Italy, soprattutto del made in capitanata, è la sezione cittadina di Forza Italia, che con un comunicato stampa, giorni addietro, aveva esortato le autorità ad intervenire tempestivamente per far fronte alle problematiche di natura economica e di pubblica sicurezza denunciate dal comparto agricolo, puntualmente non ascoltate. Dopo qualche giorno, a seguito del persistere della situazione di stallo delle istituzioni ad ogni livello, in virtù delle segnalazioni pervenute al direttivo cittadino da parte di numerosi produttori locali, il Vice commissario F.I. Nicola Di Stasio ha preso carta e penna. Il giovane forzista ha inviato una missiva a tutte le istituzioni denunciando, oltre alle prospettive deludenti delle quotazioni del grano nella campagna 2017, anche i numerosi furti perpetrati ai danni delle piantagioni di grano, poche ore prima dalla raccolta. “Non è possibile – commenta il Vice Commissario Nicola Di Stasioche non si valorizzi il prodotto locale e si scarichino, nel vicino porto di Bari, tonnellate di grano provenienti dal Canada. Le stanze dei bottoni tacciono, il comparto agricolo non va tutelato solo durante le campagne elettorali. La mobilitazione delle forze politiche, Istituzionali e di categoria, in questi momenti, a sostegno di chi patisce sul territorio questa tragedia della nostra economia è doverosa: non si può essere vicini ai cittadini solo in prossimità delle campagne elettorali”. Sull’onda di quanto intrapreso dal Direttivo cittadino, fa eco il Vice Presidente regionale in quota a Forza Italia Giandiego Gatta: con una nota al Governo regionale ha sollecitato, in virtù di quanto anticipato dal vice commissario locale, il tempestivo intervento delle Istituzioni a sostegno degli agricoltori.

Comunicato stampa

Annunci

5 comments

  1. Caro Nicola, sei stato un amministratore di questa cittadina, il problema, lo stesso problema che ora denunci, c’era anche allora. Cosa hai fatto quando nella “stanza dei bottoni” c’eri tu? Come hai speso la tua occasione? Ricorda che:
    Il tempo è gratis ma è senza prezzo.
    Non puoi possederlo ma puoi usarlo.
    Non puoi conservarlo ma puoi spenderlo.
    Una volta che l’hai perso non puoi più averlo indietro.
    (Harvey MacKay)

  2. Sostenere la nostra agricoltura e la sua modernizzazione, sostenere un’agricoltura sana ed evoluta che produca qualità ambientale e di prodotto è interesse di tutta la collettività; pertanto consiglierei di non farne una questione politica di paese; i produttori con iniziative delle loro organizzazioni possono invitare l’intera popolazione a sostenerli nei confronti chi che sia al governo cittadino,regionale e nazionale. Quando capiremo questo avremo fatto un passo avanti nello sviluppo politico, economico e civile. Poi sui rapporti tra produttori e lavoratori è possibile dividersi nell’interesse delle parti in causa e sui temi oggetto di discussione. Quindi mi aspetto un bel incontro sul Comune per discutere della situazione agricola, quale risorsa pubblica, e dei suoi riflessi sullo sviluppo generale. Sogno una campagna pulita, servita, vigilata, sviluppata, ecc. ecc.

  3. Scusate ma avete sentito delle posizioni politiche in merito al CETA , firmato in questi giorni con la visita del premier canadese in visita in Italia ?!?!? Ora la domanda nasce spontanea: se il governo e le fantomatiche opposizioni firmano col tacito assenso questo trattato internazionale che consente di fatto in piena campagna granaia di scaricare una nave 🚢 di 600 mila quintali di grano duro canadese contaminato dal GLIFOSATE KILLER è messo sul mercato facendo di fatto cadere le aspettative approvvigionali dei mulini e pastifici e di conseguenza il crollo dei nostri prezzi alla produzione con quale coraggio poi sotto bandiere partitiche corrotte si istiga a chiacchiere gli agricoltori come giustamente in questa bellissima lettera un giovane agricoltore esprime tutte le negatività del comparto?!?!? Ora vediamo chi esponente politico di Destra, di Sinistra o addirittura del M5S di Pancio Grillo mi risponde, buona Domenica !!!!

  4. Caro amico ti scrivo così mi distraggo un po’ … e siccome sei molto lontano più forte ti scriverò …
    Il Di Stasio per bloccare le navi canadesi avrebbe dovuto stare in altre stanze dei bottoni e non in quelle comunali …
    Ma che dici “caro amico” … la prossima volta impara a stare alla posa e … citt!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...