Il sindaco Dino Tarantino in un comizio, foto di Luca Caporale

Il Sindaco, Dino Tarantino, e l’intera Amministrazione comunale avvisano la cittadinanza che, dopo 48 ore “incandescenti”, di atti d’imperio e trattative con SIA FG/4 S.r.l, Regione Puglia e Prefettura, si è concluso definitivamente lo stato di agitazione sindacale dei dipendenti della predetta società e il ripristino del servizio, che a partire da giovedì pomeriggio ha visto susseguirsi una serie di interventi straordinari. Al momento, grazie al costante monitoraggio della Polizia municipale, la situazione igienico-sanitaria della nostra Città è ritornata quasi del tutto alla normalità con lo svuotamento dei restanti bidoni e la raccolta dei rifiuti ancora occupanti la sede stradale. Si avvisa inoltre la cittadinanza che questa sera e domani, a partire dalle ore 23:30 in periferia e dalle 03:30 in centro (orario indicato dalla ditta!), verrà effettuato un trattamento straordinario antiparassitario sugli alberi cittadini, fermo restando la disinfestazione ordinaria a cura della SIA FG/4 S.r.l. per il momento fissata, salvo diverse disposizioni, per i giorni 16 e 17 giugno. E’ alle cronache non solo provinciali e regionali ma anche nazionali come alla vigilia dell’inizio ufficiale della mietitura in tutte le campagne pugliesi sia scoppiata la c.d. “guerra del grano” a seguito del crollo delle sue quotazioni, con gli agricoltori che hanno lasciato i campi con i trattori per stringere d’assedio il porto di Bari, dove una nave proveniente da Vancouver ha iniziato a scaricare grano canadese per fare pasta italiana. Il “mostro”, lungo 256 metri, porta 50.000 tonnellate di grano che saranno sottoposte, tra altro, ai controlli delle forze dell’ordine. Si tratta di un oltraggio per i produttori pugliesi che non riescono a vendere al giusto prezzo il proprio grano, sotto l’attacco delle speculazioni che hanno praticamente dimezzato le quotazioni su valori più bassi di 30 anni fa, con la perdita di centinaia di migliaia di posti di lavoro e il rischio desertificazione per quasi 2 milioni di ettari, il 15% della superficie agricola nazionale. A fronte della drammatica situazione e dopo aver affrontato la piaga rifiuti, l’Amministrazione comunale ha intenzione di porre la massima attenzione anche in questo caso, convocando le sigle sindacali maggior rappresentative sul territorio per definire la miglior strategia di contrasto all’annosa questione, facendosi portavoce della stessa anche nella sede dell’Unione dei “5 Reali Siti”, in modo che la tematica possa essere davvero condivisa su un territorio omogeneo per vocazione agricola.

Comunicato stampa

Annunci

3 comments

  1. ciccio, non è rientrato un bel nulla, i bidoni sono insufficienti e nuovamente i rifiuti sono debordanti. inoltre, come dice il tuo (ex) collega indagato di cerignola, la SIA non è più in grado di sopperire alle esigenze dei 9 paesi soci del consorzio + altri 23 comuni, per un totale di 32! la struttura è al collasso e mi chiedo dove siano andati a finire i soldi pagati dagli altri comuni extra consorzio che hanno conferito i rifiuti a forcone-cafiero, in quel di cerignola. DOV’E’ IL MALLOPPO?
    http://www.foggiatoday.it/cronaca/sequestro-discarica-cerignola-video-franco-metta.html

  2. Dopo la raccolta rifiuti pensavo che i bidoni fossero lavati e disinfettati, invece sullo sporco ci andiamo a versare immondizia sopra immondizia e il cattivo odore si sente da lontano. Strade ricolme di immondizia con tre operatori ecologici che puliscono a stento la ” facciata” del paese. Come possiamo andare avanti? La privatizzazione ha rovinato tutto e si continua a privatizzare. Io che ho i capelli bianchi ricordo quando i nostri netturbini gestiti dal comune che con la ramazza pulivano tutto il paese. Ora invece, le persone di buona volontà devono sopperire alle mancanze di questa amministrazione che non sa fare la voce grossa verso coloro che hanno dato in appalto il decoro e la pulizia del paese. Che fine ha fatto la macchina spazzatrice? Nella nostra zona non si vede più.

  3. Scusate ma avete sentito delle posizioni politiche in merito al CETA , firmato in questi giorni con la visita del premier canadese in visita in Italia ?!?!? Ora la domanda nasce spontanea: se il governo e le fantomatiche opposizioni firmano col tacito assenso questo trattato internazionale che consente di fatto in piena campagna granaia di scaricare una nave 🚢 di 600 mila quintali di grano duro canadese contaminato dal GLIFOSATE KILLER è messo sul mercato facendo di fatto cadere le aspettative approvvigionali dei mulini e pastifici e di conseguenza il crollo dei nostri prezzi alla produzione con quale coraggio poi sotto bandiere partitiche corrotte si istiga a chiacchiere gli agricoltori come giustamente in questa bellissima lettera un giovane agricoltore esprime tutte le negatività del comparto?!?!? Ora vediamo chi esponente politico di Destra, di Sinistra o addirittura del M5S di Pancio Grillo mi risponde, buona Domenica !!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...