La Body Center di Ordona fa tremare l’Italia. Quattro maglie azzurre per la nazionale di kick boxing

Gli atleti della Body Center di Ordona con il maestro Scalera

Riflettori puntati sul team del Maestro Domenico Scalera alla finalissima dei Campionati Assoluti Italiani di kick Boxing, che si è disputata dal 2 al 4 Giugno 2017 nella Riviera romagnola in occasione della edizione annuale di “Rimini Wellness”. Nel mirino della competizione  gli atleti della Body Center di Ordona  si sono presentati nel pieno della loro forma.  La partecipazione del team alle tappe di qualificazione della maratona marziale disputatasi durante l’anno a Velletri (RM), Napoli e Potenza ha permesso agli atleti di totalizzare un punteggio tale da poter accedere alla qualificazione per la  Finalissima. Numerose le società sportive provenienti da tutta Italia  a concorrere al titolo di Campione Italiano Assoluto  di Kick Boxing  Wtka  2017/2018.  Con grande soddisfazione del Maestro Scalera il team della Body Center di Ordona si afferma come una delle  società sportive più prestigiose  presenti all’evento. A riconfermarsi per il secondo anno consecutivo titolare della nazionale italiana di kick Boxing il veterano Giuseppe Marano nella specialità Light Contact +75kg e Scagliozzi Francesca  1° classificata nella categoria 8-12anni  +50kg  semi contact e 2° classificata nella -50kg.  Ad indossare la maglia azzurra,  con grande emozione,  l’atleta Garruto Angela  cat 8/12anni  -45kg semi contact e Rauseo Valerio nei -75kg semi contact categoria cadetti 13/15 anni. La carrellata dei titoli conquistati prosegue con la piccola Garruto Simona  categoria -35kg ,  Miele Marigrazia nei -45 Kg semi contact 8/12anni e Scagliozzi Michele categoria -69kg cadetti semi e light contact,  che si aggiudicano il titolo di Vice Campioni di Italia con le loro medaglie d’argento.  Sul podio tricolore il piccolo e grande Mastrarosa Danilo che al suo primo esordio agonistico conquista il 3° posto nella categoria Light contact +65 kg. Difficile nascondere la soddisfazione del Maestro Scalera per la sua squadra che  rappresenta un enorme motivo di orgoglio per  tutta la città di Ordona. Nonostante la concorrenza determinata dalla presenza di atleti provenienti da tutto lo stivale  gli atleti ordensi si sono ben distinti. “Il mio – ha ammesso il coach Scalera ,  è una realtà che sta crescendo  nel paese  sia da un  punto di vista dei risultati che affettivo, potrei quasi ritenermi cittadino di Ordona,  siamo  diventati una grande famiglia.  Lo sport è uno strumento di educazione, cultura e sviluppo e ha un ruolo fondamentale nel forgiare l’identità delle persone e nel contribuire al rafforzamento dell’intera società civile. I valori che mi impegno a trasmettere   possono favorire lo sviluppo di conoscenze e competenze in grado di inculcare soprattutto nei giovani la volontà di lavorare per cercare di migliorarsi sotto ogni punto di vista”. Gli atleti pugliesi lo hanno dimostrato in questa occasione e continueranno a farlo, ne sono certo.  A tal proposito ci tengo a ringraziare tutti i miei allievi e soprattutto le loro famiglie che mi sostengono nonostante le numerose difficoltà , supportandomi con fiducia e determinazione” .I campioni italiani entreranno di diritto a far parte della nazionale italiana e prenderanno parte ai Campionati del Mondo Unificati, che si svolgeranno Marina di Carrara.

Comunicato stampa

Annunci

Carapelle, la soddisfazione dell’amministrazione Capuozzo: “Il nostro bilancio tra i migliori della provincia”

Il Municipio di Carapelle

Nella seduta del Consiglio Comunale del 7 giugno 2017 è stato approvato, con risultati lusinghieri, il Rendiconto della gestione per l’Esercizio Finanziario 2016 con la presenza di tutti i Consiglieri Comunali di maggioranza. Assenti, ancora una volta, tutti i Consiglieri rappresentanti le forze politiche di opposizione, questo a dimostrazione della scarsa attenzione che questi signori dedicano ai cittadini che li hanno eletti come loro rappresentanti in seno al Consiglio Comunale. Questi, in breve, i lodevoli risultati ottenuti nella nostra gestione (quattro anni) che ci consente di poter affermare che il Comune di Carapelle presenta un bilancio tra i piu solidi della provincia di Foggia:

Il conto del bilancio o rendiconto finanziario presenta un risultato di amministrazione dell’esercizio 2016 pari ad € 1.468.456,77. Si è passati da € 602.875,20 dell’anno 2014 all’attuale risultato del 2016 di € 1.468.456,77 con un incremento in positivo di € 865.581,57. Una porzione della quota accantonata è stata destinata agli investimenti e si riferisce alle entrate da capitali che non sono state impiegate. In particolare nel corso dell’anno 2016 l’Amministrazione comunale ha proceduto all’alienazione dell’immobile adibito ad ex biblioteca comunale, realizzando un’entrata di € 310.000,00. Parte di questa somma pari ad € 40.000,00 è stata impegnata per la manutenzione straordinaria del verde pubblico che è ancora in corso e per la quale abbiamo riscontrato una tangibile soddisfazione da parte dei cittadini amministrati. E’ appena il caso di ricordare che un intervento di questa portata, così massiccio e generalizzato, riferito soprattutto alla potatura degli alberi, trascurato nei precedenti due mandati amministrativi, oramai si era reso improcastinabile per la tutela della salute e della incolumità delle persone, tant’è la soddisfazione dei cittadini che aspettavano da tempo la soluzione di questo annoso problema. Un’altra parte delle entrate riveniente dalla vendita dei locali dell’ex biblioteca è stata utilizzata per il finanziamento del debito relativo alla causa Maffione Group, costata all’Ente € 150.000,00. Anche in questa circostanza questa amministrazione si è trovata a fronteggiare e pagare debiti che vengono da lontano ed appartengono alla gestione delle passate amministrazioni. Purtroppo ci duole constatare che molte volte il Comune non si è difeso come doveva, per varie ragioni, nei diversi gradi di giudizio, in altri casi non ha saputo valutare convenientemente proposte transattive che potevano contenere sensibilmente le pretese economiche avanzate dalle varie parti attrici. Questi assurdi comportamenti hanno fatto lievitare di molto gli importi a carico dell’Ente nelle varie controversie con l’aggravio di maggiori  costi riferiti  ad interessi e rivalutazioni monetarie (alcune controversie sono durate anche decenni, vi lascio immaginare l’entità degli interessi e delle rivalutazioni monetarie), spese legali e di giudizio. Inoltre, ritornando all’utilizzo delle entrate della vendita dei locali dell’ex biblioteca, comunichiamo che l’intento di questa Amministrazione è quello di impiegare l’ulteriore avanzo realizzato grazie a questa alienazione per la manutenzione della caserma dei carabinieri (lavori non più differibili) e per la sistemazione di alcune strade e aree comunali. Anche quest’anno il fondo di cassa alla fine dell’esercizio finanziario 2016 è positivo ed è pari a € 472.099,61, così come il risultato della gestione di competenza 2016 che presenta un avanzo di € 438.424,17 Anche l’indebitamento dell’Ente è stato notevolmente ridotto, si è passati da un residuo debito dell’anno 2014 di € 5.464.384,80 all’attuale di € 4.955.142,42. Da tanto risulta un minor debito a carico del Comune rispetto all’anno 2014 di € 509.242,38. Nell’esercizio 2016 il ricorso all’anticipazione di tesoreria si è ulteriormente ridotto passando da € 3.160.126,31 riferito all’anno 2014 ad €  589.958,57 dell’anno 2016 con una differenza a favore del Comune di € 2.570.167,14. Questo ottimo risultato positivo ha alleggerito di molto nel Bilancio comunale la voce relativa agli interessi passivi corrisposti dal Comune al Tesoriere. Con questi numeri si evince chiaramente che, ancora una volta, questa Amministrazione può vantarsi di chiudere positivamente l’esercizio finanziario, dimostrando di impiegare oculatamente le  risorse disponibili dell’Ente presentando il rendiconto della sua gestione con un incremento del risultato di amministrazione, una riduzione dell’indebitamento dell’Ente ed una riduzione dell’anticipazione di cassa. Questi indici e parametri oggi favorevoli al Comune ci consento di affermare che il risultato della nostra gestione, rispetto ai numeri da dissesto di bilancio che abbiamo trovato quando ci siamo insediati per amministrare, possono essere un vanto per noi amministratori che ne abbiamo avuto la gestione ed orgoglio per i cittadini i quali beneficeranno dei risultati della buona gestione. La soddisfazione è maggiore se si considera che a fronte di maggiori servizi offerti alla comunità (scuolabus – verde pubblico – soggiorni climatici per anziani e bambini ecc.) i cittadini non sono stati gravati  di un centesimo in più, sotto forma di tasse e tributi anzi, in alcuni casi,  i tributi locali sono anche diminuiti in virtù delle maggiori detrazioni previste da questa maggioranza. Grazie a questi ottimi risultati ottenuti nel pieno rispetto dei parametri previsti dal patto di stabilità, abbiamo iniziato a  programmare assunzioni per incrementare le piante organiche dei vari Uffici, ferme da anni nonostante i pensionamenti (l’ultima assunzione risale al 1998), allo scopo di dare sempre maggiori servizi al cittadino.

Comunicato stampa

 

Calcio, Antonio Lomuscio il nuovo tecnico dello Sporting Ordona, con lui anche Mascia, Lacerenza e Piscopo

Antonio Lomuscio è il nuovo tecnico dello Sporting Ordona, ad ufficializzarlo il presidente della compagine rossoblu Mariano Tarantino, che si è detto pronto ad affrontare una nuova importante stagione nel campionato di Promozione. L’ex tecnico delle giovanili del Foggia Calcio e della Real Siti guiderà così la prima squadra per la stagione 2017/18, in cui i rossoblu saranno candidati ancora una volta ad un ruolo importante. “Sono molto contento di essere stato scelto per questa panchina – il commento del tecnico foggiano – un incarico importante in una società molto ambita in cui proverò a dare il massimo per soddisfare le esigenze del presidente, persona molto appasionata ed ambiziosa, per questo proverò a dare la mia impronta per un calcio spumeggiante che faccia divertire ed appassionare i nostri sostenitori“. Con Lomuscio arrivano altri tre rinforzi, il centrale Dino Mascia, che con il fratello Fabrizio comporrà una delle coppie di centrali più forti della categoria, l’esterno Alessandro Lacerenza e l’esterno d’attacco Maurizio Piscopo, che torna così in maglia rossoblu. Tutti e tre nella scorsa stagione sono stati protagonisti con Mr. Lomuscio alla Real Siti, per una formazione che tra conferme e nuovi innesti si candida ad un ruolo importante. “Non vedo l’ora di cominciare“, il commento finale di Mr. Lomuscio e se il buongiorno si vede dal mattino, allora ne potrete stare certi, lo Sporting Ordona ha davvero voglia di far bene.