Annunci

3 comments

  1. Bisogna riconoscere al consigliere Lorenzo Annese il mea culpa dei suoi errori. Ma li riconosce solo in parte, anzi, in maniera contraddittoria, non riconosce le responsabilità della minoranza nella situazione creatasi per la TARI 2017. Ma se riconosce di aver sbagliato a non aver parlato prima, di non essere intervenuto prima per smascherare l’azione di raggiro messa in atto sul PEF TARI 2017, come non si fa a riconoscere una parte della responsabilità nell’aumento della TARI richiesta agli ortesi?
    Una spiegazione può venire solo da una considerazione: la fazione che viene sconfitta alle elezioni, che diventa minoranza nel prosieguo, non accettando la sconfitta, resta in uno stato di campagna elettorale perenne, perdendo di vista che una volta finite le votazioni bisogna concentrarsi e spendere tutte le proprie energie nello svolgere la funzione che si andrà a ricoprire: la minoranza ha prima di ogni altra cosa, una funzione di controllo sull’operato di chi amministra e diventare la lente di ingrandimento dei cittadini per entrare nei meandri dell’azione di governo. E questo prevede tutta un’opera di informazione preventiva, per portare il dovuto contributo alla trasparenza dell’operato di chi amministra e alle azioni necessarie per impedire abusi.
    Se il PEF TARI 2017, con le susseguenti tariffe, è falso (da quanto sostenuto dal consigliere Annese) perché sono state maggiorate le cifre necessarie per il pagamento del servizio prestato dalla SIA, questo significa che è in atto un raggiro nei confronti dei cittadini di Orta Nova e la mancanza di rispetto della legislazione in materia che prevede la paritaria copertura fa spese e tributi richiesti ai cittadini. Ci sono i presupposti per ricorrere alla magistratura per un controllo dell’operato degli amministratori. O, come dice qualcuno, qui dobbiamo agire, ma non dobbiamo farci del male, non dobbiamo far male a nessuno?

  2. antonio corVo, diamo a cesare quel che è di cesare. annese, con i suoi limiti di sintassi, ma non cognitivi, appare il più battagliero, sia in aula che in piazza. credo di ricordare che di interventi che riguardino la SIA e la TARI ne abbia fatti più di uno, sottolineando a più riprese anomalie e incongruenze. semmai all’opposizione ci sono troppi ” fifì “, troppi consiglieri “timidi”. contro le iene ci vogliono i leoni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...