Orta Nova, carico di pneumatici rubati nel leccese ritrovati in una azienda 

Una volante dei Carabinieri
Un grosso quantitativo di pneumatici rubato negli scorsi mesi nel leccese, è stato ritrovato nel pomeriggio di ieri in una azienda di trasporti ortesi. Nell’operazione è stato denunciato un cittadino rumeno residente a Cerignola, che secondo gli inquirenti avrebbe trasportato e condotto i pneumatici all’interno dell’azienda ortese. I pneumatici sono stati riconsegnati all’azienda leccese. Si tratta di circa 370 pneumatici ritrovati all’intero di un camion risultato anch’esso rubato, utilizzato probabilmente per compiere il furto.

Orta Nova emergenza rifiuti, l’amministrazione invita i cittadini a tenere in casa i rifiuti in attesa della ripresa della raccolta 

Un cassonetto colmo di rifiuti per le vie ortesi
Sì  avvisa la cittadinanza che in seguito all’interruzione di pubblico servizio da parte di Sia, gestore del servizio di raccolta rifiuti solidi urbani e spazzamento stradale, si è venuta a creare una situazione di emergenza per l’igiene e la salute pubblica. A tal proposito è stata emanata apposita  ordinanza sindacale per la ripresa del servizio e il ripristino delle condizioni di igienicità e salubrità dell’abitato, con ottemperanza della  stessa entro le prime ore della mattinata di domani giorno 10/07/2017; per tale grave situazione è stata effettuata anche denuncia alle autorità giudiziarie competenti. Si chiede quindi alla cittadinanza di non peggiorare la situazione già grave e precaria attuale, trattenendo il più possibile in casa i rifiuti nelle more della ripresa del servizio di raccolta. Si ringrazia la cittadinanza per la sicura e pronta collaborazione.

Comunicato stampa del comune di Orta Nova 

Orta Nova, Aumenti TARI la replica di Iungo (SIA): “Tarantino venga al consorzio a chiarire gli aumenti deliberati nel PEF”

La sede della SIA
​A seguito del comunicato pubblicato nella giornata di ieri a firma dell’amministrazione comunale di Orta Nova sulla questione aumenti TARI, l’Ing. Nicola Iungo rappresentante del consiglio di amministrazione di SIA replica alle accuse con un commento su Facebook che pubblichiamo integralmente.
Gentilissimo Dino Tarantino non sono abituato a rispondere tramite un banale social di cose estremamente serie. Attendo il suo intervento in consorzio per replicare. Dimenticavo porti con lei il suo deliberato Pef in consiglio comunale e ultimo verbale di incontro tenuto in Comune dove mi chiedeva che a fronte di 1.000.000 euro avrebbe voluto la cosiddetta differenziata porta a porta, quando appunto come ricorda a tutti la transazione per i costi sostenuti piu’ contratto  servizio reso (con scadenza 23 giugno 2017) era pari nel totale a 1.000.000. Dica ai suoi cittadini che mentre chiede soldi per una tari triplicata, alla SIA sta dando 560.000 o giù di lì euro per operare senza contratto. Servizio che noi onoriamo addirittura anche con notturno (costi maggiorati). In conclusione la invito a sedersi in consorzio per discutere in maniera propositiva come tutti gli altri sindaci stanno facendo e di non fare solo proclami inutili su social. Le ricordo che lei è ancora il vice presidente del consorzio proprietario di SIA.

Cordialità 

Nicola Iungo