Annunci



Orta Nova, il sindaco Tarantino stasera in Piazza per la situazione rifiuti. Domattina consiglio comunale

Il sindaco Dino Tarantino in un comizio

A distanza di tre anni dall’ultima volta in Piazza Pietro Nenni, il sindaco di Orta Nova Dino Tarantino tornerà questa sera a comiziare per approfondire i temi legati alla situazione rifiuti ad Orta Nova. Con lui sul palco l’assessore all’ambiente Laura Spinelli. Diversi gli aspetti da approfondire, partendo dagli aumenti TARI, passando per l’emergenza rifiuti vissuta meno di dieci giorni fa, fino ad arrivare alla crisi con il consorzio e la SIA con il Comune che ha chiesto l’uscita dal consorzio, prima della bocciatura del ricorso al TAR contro l’affidamento in House alla SIA in merito alla raccolta dei rifiuti. Appuntamento in piazza giovedì sera alle 20:00. Venerdì mattina alle 9:00 invece il consiglio comunale, che tra i 18 punti all’ordine del giorno discuterà anche la mozione presentata dal consigliere Lorenzo Annese per l’annullamento degli aumenti TARI, e l’interrogazione presentata dai consiglieri di opposizione sulla situazione rifiuti. Sia il comizio che il consiglio saranno ripresi e trasmessi in differita su Blog Tv.

Annunci

14 Responses to “Orta Nova, il sindaco Tarantino stasera in Piazza per la situazione rifiuti. Domattina consiglio comunale”


  1. 2 Antonio CORBO 20 luglio 2017 alle 17:29

    Credo che il comizio di questa sera del Sindaco dovrebbe avere una durata molto breve, giusto il tempo per annunciare il ritiro delle delibere che hanno portato allo spropositato aumento della TARI, il cui costo è di gran lunga superiore a quello proposto e richiesto dalla SIA per continuare il servizio di nettezza urbana. Se proprio vuol dedicare un po’ di tempo, lo può spendere per spiegare perché in tre anni, da quando si è insediato a palazzo di città, non ha avviato la raccolta differenziata porta a porta, che sarebbe costata molto meno delle sue attuali richieste e anche inferiore a quelle richieste dalla SIA, sia di quest’anno che degli anni scorsi. Non perda tempo in ciance sullo scontro politichese che ha instaurato con l’AROFG2, con la stessa SIA o con la questione dei dipendenti che nulla ha che vedere con gli aumenti che ci vuole imporre sulla TARI, il peso del comune di Orta Nova all’interno del consorzio lo deve far valere in altre sedi e con le ragioni opportune. Antonio Corbo

  2. 3 Chigo 20 luglio 2017 alle 18:07

    @Antonio Corbo:
    Vedo che lei parla di “raccolta differenziata porta a porta” senza cognizione di causa…
    Qui, a san giovanni rotondo, la raccolta differenziata è uno spettacolo indecente agli occhi dei turisti internazionali dove le strade e marciapiedi sono letteralmente invasi da sacchetti e bidoncini… E la raccolta rifiuti viene effettuata 3-4 volte a settimana non tutti i giorni come pensa lei… E poi, se vuole sapere, a detta di molti sangiovannesi la raccolta differenziata ha comportato un raddoppio della normale tassa rifiuti (perché bisogna anche pagare la ditta per la fornitura dei “miserabili” bidoncini. 4 bidoncini da tenere in casa).
    Mi dica lei dove ha sentito e/o visto che con la raccolta differenziata si paga di meno rispetto alle attuali richieste SIA????????
    Venga a San Giovanni Rotondo per capire in prima petsona la situazione e chieda ai sangiovannesi del costo e della opinione.
    Non parlate di raccolta differenziata senza sapere il suo costo e il suo funzionamento.
    Evitate di scrivere a vanveta come Tarantino…
    Si vergogni…

  3. 5 MILAN 21 luglio 2017 alle 09:58

    sindaco guarda come ai ridotto il paese con la polizia antissomorza somiglia che devi fare la guerra vergognateviiiiiiiiiiiiiiiii

  4. 6 antonio staffiero 21 luglio 2017 alle 12:36

    Antonio Staffiero
    41 min ·
    Non sono presente al mio paese dove stà avvenendo uno scontro politico di una violenza unica, i cui protagonisti sono gli autori per caratteristiche proprie; infatti per loro la politica è lotta per il potere e non attività finalizzata al bene comune e alla convivenza civile.
    Ciò premesso e senza sapere cosa si sono detti dal pulpito e dai banchi del Consiglio Comunale, credo che la questione SIA riguarda una azienda tecnicamente fallita per uno sbilanciamento dei costi del personale, che non è addetto al lavoro manuale della pulizia dei paesi interessati, che ipoteca ogni organizzazione del processo lavorativo per dare un servizio migliore , con raccolta porta a porta, a costi ragionevoli. Bisognerebbe licenziare tanti burocrati ed assumere lavoratori veri: cosa che i politici non sanno fare e non vogliono fare per evidenti motivi. Quindi aspettano il fallimento dell’esistente e pensano a lasciare la patata bollente a chi viene dopo. La mia è solo una ipotesi di interpretazione di un affare oscuro e che non viene a chiarezza nella discussione politico-amministrativo che si è fatto fino ad oggi.

  5. 7 nicola 21 luglio 2017 alle 15:02

    Vivo a como ormai da anni, mi spiegate perché qui la raccolta differenziata funziona benissimo e giu da voi non funziona mai niente ? Qui a como gli addetti alla raccolta passano solo il martedi e il venerdi le strade non sono invase come a san giovanni rotondo e io per un appartamento di 100 m2 con 3 persone pago 200 euro all anno. Orta nova è sempre nel mio cuore.

  6. 8 Antonio Corbo 22 luglio 2017 alle 00:05

    Non è mio costume fare il dibattito a due sul Blog, per ovvi motivi. Ma eccezionalmente vorrei fare alcune osservazioni su quanto detto dal Sig. Chigo. Credo in primis che gli esempi da emulare siano quelli virtuosi e non quelli negativi, i quali non hanno da apportare nessun valore aggiunto alle problematiche di cui si tratta. Io sono originario di Rocchetta Sant’Antonio e posseggo li una casetta di 66 mq. A Rocchetta si fa la raccolta differenziata porta a porta (un paesino di montagna) e pago 94€ l’anno. Se l’avessi a Orta Nova, alle stesse condizioni, pagherei oggi, senza raccolta differenziata porta a porta, 215€. E lì non ci sono bidoni o immondezza per le strade. A Orta Nova il sindaco Tarantino ci ha presentato un conto per la TARI 2017, la somma di 3.162.000,00 €. A Torremaggiore per la TARI 2018/19, il sindaco di quella città ( che è quasi uguale a Orta Nova) ha fatto un contratto con una ditta esterna, perché il comune non ha né personale e né mezzi propri, per una cifra di 2.950.000,00€. Complessivamente per due anni!!! Il sindaco Tarantino vorrende svincolarsi dal consorzio AROFG2 e dalla SIA e poi ieri sera nel comizio da lui tenuto ha presentato e sostenute le cifre fornitegli dalla stessa SIA. Ma, allora, perché vuole uscire se le cifre sono corrette. Avrebbe avuto ragione se avesse fatto un minimo di indagine di mercato e presentato le sue cifre che sarebbero state sicuramente di gran lunga diverse da quelle della SIA. Non credo sia necessario andare oltre.Antonio Corbo.

  7. 9 Chigo 22 luglio 2017 alle 12:01

    @Nicola.
    Perché a Como funziona mentre al sud no??
    Semplice… Problema di cultura, di educazione e buon senso civico… Sicuramente a Cimo i vigili urbani lavorano anche di sera per garantire sicurezza… mentre qui a ortanova dopo le ore 20 (orario distacco vigili urbani e carabinieri) regna l’anarchia… Su fb “cosa non va ad ortanova” ci sono foto del degrado: piatti, bicchieri per terra dopo festa tra amichetti nel parco a pochi passi dal cassonetto rifiuti…

  8. 10 Chigo 22 luglio 2017 alle 15:43

    @antonio corbo.
    Rocchetta Sant’antonio è un piccolissimo paesino che per forza di cose la differenziata funziona bene al contrario di san giovanni rotondo che è un grande paesino (anch’esso di montagna) come ortanova e la differenziata porta a porta non funziona bene… Si raccoglie 3-4 volte a settimana e non è piacevole e pertanto vedo strade e marciapiedi invasi da sacchetti e bidoncini…
    Visto che lei lavora alle poste, prova a chiedere ai tuoi colleghi delle poste di san giovanni rotondo per sapere le loro opinioni sul servizio e costi della differenziata.
    A buon rendere

  9. 11 Antonio Corbo 22 luglio 2017 alle 16:03

    Una persona che entra in un bagno pubblico, se lo trova pulito con molta probabilità uscirà lasciandolo pulito; se lo trova sporco sicuramente lo lascerà più sporco di come l’ha trovato. La cultura c’entra fino a un certo punto : in questa società dei diritti, dove tutto è dovuto, ho visto pochissime persone raccogliere da terra una busta o bottiglia di plastica e depositarla in un cestino o cassonetto. Antonio Corbo

  10. 12 Chigo 22 luglio 2017 alle 20:17

    Infatti Antonio, è questione di mentalità…. Qui al sud prevale menefreghismo, maleducazione e scarso dovere civico…
    Pensi che una volta ho invitato i ragazzi a buttare le cose nella spazzatura che si trova a pochi passi… Risultato: mi hanno lanciato una bottiglia di birra…
    Siamo arrivati a questo schifo con questa cultura della violenza, del degrado, del menefreghismo e della maleducazione…
    Ps: non sempre chi entra nel bagno pubblico esce lasciando pulito… Fanno di peggio perché sanno che non ci sono controlli….
    Ps2: a quando il bagno pubblico per gli avventori delle poste??? Molti vanno a fare i bisognini dietro al giardino della scuola Olivetti….

  11. 13 nicola 23 luglio 2017 alle 09:28

    Carissimo chigo allora fanno bene i polentoni del nord a dire che il sud è la rovina dell italia ?!?!?!?!?!?!

  12. 14 Anonimo 28 luglio 2017 alle 07:24

    @nicola. I polentoni del nord hanno ragione sul sud rovina italia… Al nord la gente lavora qui al sud fanno i lamentoni dissocupati 24 ore su 24 in piazza e bar a frignare… Al nord ci si organizza in gruppo per la produzione (anche agricola) , quial sud non si mettono d’accordo e vendono prodotti di prima qualità al nord (pomodori, uva, ecc) e quelli del nord li imbottigliano e vendono come prodotti fatti al nord… Basta vedere che qui al sud vendono l’uva alle cantine sociali e vendono il vino in taniche di pladtica mentre al nord uniscono la produzione vino e li vendono in bottiglia di vetro…
    Nord sempre più ricco, sud sempre più povero grazie alla differente mentalità e organizzazione… Al nord hanno più senso civico sull’ ambiente, al sud si fanno sotterrare veleni industriali per fare soldi in quando i meridionali sono dei dissocupati quaraqua nullafacenti….


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Annunci

BLOG TV dei 5 Reali Siti

  • 3,970,098 visite
Spartans-banner
Banner Country2
Image and video hosting by TinyPic
Banner-La-Sfinge

Calendario

luglio: 2017
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Questo Blog è nato con l' intenzione di discutere ed analizzare i fatti che caratterizzano il territorio dei 5 Reali Siti. Ispirato ai principi dell'Art.21 della Costituzione, non è aggiornato periodicamente, pertanto non rappresenta un organo di stampa o un qualsiasi prodotto editoriale, nel pieno rispetto dell' art. 62 del 7/03/01. Il responsabile del Blog declina ogni responsabilità Civile e Penale in riferimento a commenti che offendano la dignità altrui.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: