Orta Nova, il consigliere Annese presenta le “Dieci piaghe d’Orta” dell’amministrazione Tarantino

Il consigliere dei Riformisti Lorenzo Annese

In questi tre anni di amministrazione del comune di Orta Nova da parte del Sindaco Dino Tarantino e della sua “maggioranza gestionale”, cioè dal 18 luglio 2014 al 18 luglio 2017, i cittadini ORTESI hanno dovuto subire da parte di costoro, le famose “piaghe” d’Egitto. Mai nella storia locale ORTESE, un Sindaco si sia macchiato di ingiurie ripetute ed offese personali persistenti, verso i propri cittadini, che hanno osato criticare il suo operato in questi anni. Mai un Sindaco è sceso così in basso, criticando e offendendo volgarmente più volte sul piano personale, alcuni consiglieri comunali di minoranza, che nell’esercizio del loro mandato hanno espresso giudizi di critica politica. Ebbene, in questi tre anni di oltraggioso comportamento e di mala amministrazione, i cittadini ORTESI, sono stati Testimoni e Vittime. Testimoni, di provvedimenti amministrativi contro la collettività, contro la città, contro il bene comune, che hanno causato un peggioramento dei servizi essenziali. Vittime, perché oppressi da Tasse e Balzelli vari. Ecco, in sintesi, le “piaghe d’Orta” che in questi tre anni il Sindaco Dino Tarantino e la sua maggioranza gestionale hanno inferto ai cittadini ORTESI, lasciando dei segni indelebili di mala amministrazione.

1. La vicenda TARSU 2011-2012;
2. La triste storia delle multe con l’AUTOVELOX;
3. La Tassa infame sui rifiuti urbani aumentata del 120% denominata: TARI 2017;
4. Invasione dei RATTI nelle vie della città di Orta Nova;
5. Convenzione con la Soc. PE.ON. srl. ( ex soc. INERGIA srl);
6. Appalto della PUBBLICA ILLUMINAZIONE a una ditta privata per 25 anni;
7. Appalto del CIMITERO ad una ditta privata per 30 anni : costruzione di 1000 loculi, servizi cimiteriali e riscossione lampade votive;
8. Chiusura del Centro Sociale Polivalente “ Mons. Michele Ventrella”;
9. Abbandono all’incuria ed ai vandali del patrimonio del verde pubblico: VILLA COMUNALE “Federico II”, PARCO DELLE FOIBE, VILLETTA della “Rimembranza” in P.zza P. Nenni, Viale S. Pertini, Giardini Centro di Riabilitazione Padre Pio. Incompleta ed abbandonata la nuova “ P.zza Largo Gesuitico”;
10. Cacciata dal “TEMPIO COMUNALE” di amministratori scomodi, dimissioni di amministratori non allineati, dimissioni di amministratori pentiti, dimissioni di assessori in palese conflitto di interesse, pugnalate a consiglieri divenuti scomodi a causa loro. Infine, alcuni validi professionisti, si rifiutano di fare l’Assessore al Bilancio. Inoltre ci sono, altre questioni minori, ma importanti sotto l’aspetto dell’immagine istituzionale, come:

-Le Dimissioni di n. 4 Comandanti del Corpo dei Vigili Urbani;
-Le Dimissioni di Capi Settori del servizio Lavori pubblici;
-Le dimissioni strane in corso d’opera, di validi Ingegneri collaudatori, incaricati a collaudare vari lavori comunali ( canali idrogeologici, Largo Gesuitico, ecc.).
– Ripetute modifiche del “Regolamento Cimiteriale” per avere le mani libere, e agevolare gli amici degli amici;

Questi in sintesi, le “ PIAGHE D’ORTA” inflitte agli ORTESI, Testimoni e Vittime, di questa Amministrazione comunale. Quindi, un sintetico bilancio di tre anni di mala amministrazione del Sindaco di Orta Nova, Dino Tarantino, accompagnato dalla sua banda musicale, composta di suonatori professionisti “occasionali per strada”.

Comunicato stampa

Annunci

Calcio, Marcello Quinto alla Fidelis Andria, il centrocampista stornarellese saluta definitivamente il Foggia 

Marcello Quinto ed il presidente della Fidelis Andria Montemurro

La Fidelis Andria comunica di aver di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Marcello Quinto. Esperto centrocampista dalle spiccate doti tecniche, nato a Stornarella il 25 Ottobre 1985, è lui il playmaker individuato dal Presidente Montemurro. Quinto ha totalizzato più di 240 presenze nella sua carriera, divise tra Serie C e Serie D. Ha esordito in serie C con la maglia del Foggia nel campionato 2004/05. Durante la sua carriera ha vestito anche le maglie del Sansovino, del Messina, dell’Ischia, del Fondi, della Turris e della Casertana oltre che, appunto, del Foggia. È stato protagonista della promozione in Prima Divisione, proprio con la squadra dauna, nella stagione 2012/13 durante la quale ha collezionato 30 presenze e siglato 2 reti. Nella prima parte dell’ultimo campionato ha vestito la maglia dei rossoneri per poi trasferirsi, in prestito, nelle fila del Lumezzane. Quinto ha sottoscritto con la Fidelis un contratto che lo legherà ai colori biancazzurri sino al 30/06/2019. La società formula un grosso in bocca al lupo al calciatore per questa nuova avventura.

Comunicato stampa