Annunci



Orta Nova, l’amministrazione Tarantino risponde ai Riformisti: “Continui incontri con Regione e SIA, contrari a Ferrante”

Il sindaco Dino Tarantino

Estate rovente e fine luglio infuocato tuona qualcuno, casomai di questo eccezionale caldo nessuno se ne fosse accorto! Meno male che c’è chi si dedica alle previsioni meteo, previsioni che sono di gran lunga più attendibili rispetto alle false, infondate e diffamatorie nonché incoerenti e inconcludenti informazioni o pseudo tali che “I Riformisti” ed altri si pregiano di dare!!! Giusto per fare un po’ di chiarezza e per davvero onorare il diritto all’informazione dei cittadini, proviamo a mettere un po’ di ordine e importanti puntini sulle “I”. Si rammenta al consigliere Annese e ai suoi adepti che i rapporti, ormai quasi all’ordine del quotidiano con la Regione e con i suoi rappresentanti primo fra tutti il Commissario ad Acta Grandaliano, vanno avanti già da mesi, ufficializzati poi, con incontri su esplicita convocazione della stessa Agenzia regionale dei rifiuti iniziati il 1 giugno. Periodo nel quale la morsa su tutta la pesante e critica situazione rifiuti del nostro Consorzio e della SIA si è fatta sempre più stretta! E non crediamo proprio che ad oggi questo si deva alla volontà del singolo consigliere, nello specifico dell’Annese, ma solo alla volontà forte degli Enti e delle Istituzioni interessate che responsabilmente stanno affrontando questo annoso problema, che rinviene dalla “notte dei tempi” ma che sembra aver suscitato l’interesse del succitato consigliere solo ora, malgrado la sua ventennale esperienza politica! Ebbene, malgrado l’assenza all’ultimo incontro avvenuto in data 29 luglio a Bari (non certo per motivi politici o per perseguire chissà quale “diabolico” piano!), il comune di Orta Nova si era già adoperato nel chiedere un ulteriore confronto con SIA, in seguito a quello che il Presidente Emiliano in persona aveva chiesto durante l’incontro del 21 luglio a tutti i Soci SIA. Ovvero uno sforzo, un’apertura nei confronti di questa società a fronte di un sostegno tangibile, di una garanzia da parte della stessa Regione, alla sopravvivenza della SIA, soprattutto per ciò che concerne l’impiantistica e la complicata realizzazione del famoso Sesto Lotto di discarica. Tale incontro con SIA si è tenuto giorno 25 luglio, dal quale è scaturita una proposta contrattuale da parte della società che non soddisfa però le esigenze di Orta Nova e che quindi andrà ridiscussa e ridefinita, prima di una eventuale sottoscrizione di qualsiasi contratto. Riguardo alla richiesta di riperimetrazione essa resta tale, nella misura in cui non ci dovesse essere futuro per il Consorzio e SIA. Per quanto attiene la chiusura della discarica di Deliceto questa non rappresenta al momento, e non lo rappresentava ancor di più prima, un problema di ordine decisionale per il nostro comune perché, seppure la Regione avesse accordato il cambio di ARO, questo non implicava con certezza anche il conferimento dei nostri rifiuti in quella discarica, una discarica dalle dimensioni ridotte. Informiamo i super competenti delatori di ogni specie che è SEMPRE E SOLTANTO LA REGIONE CHE HA COMPETENZA SULLA GESTIONE DEI FLUSSI DEI RIFIUTI, INSOMMA DOVE DOBBIAMO ANDARE A GETTARE LA “MONNEZZA” LO DECIDONO LORO NON NOI!!!  Ragione per cui con molta probabilità avremmo continuato a conferire a Grottaglie o altrove, sempre e solo su indicazione regionale e non per volontà di questa Amministrazione, MA MAI DI CERTO A “FERRANTE” COME QUALCUNO NEI GIORNI SCORSI A GRAN VOCE SI È PERMESSO DI DIRE, ANCHE PERCHÉ DA SEMPRE E ANCHE IN TEMPI NON SOSPETTI CI SI È FERMAMENTE OPPOSTI A QUESTA POSSIBILITÀ!!! Pertanto rimandiamo ai vari mittenti qualsiasi accusa infondata e diffamatoria sul punto: TALI SPECULAZIONI, A NOI, NON INTERESSANO!!! Resta quindi ferma e imprescindibile la volontà dell’Amministrazione di tutelare al meglio i cittadini ortesi, per poter quanto prima assicurare un servizio di igiene urbana più decoroso ed anche l’inizio della raccolta differenziata. L’impegno e la contestuale attenzione a risolvere questo gravoso problema dei rifiuti è sempre alto e costante, ma questo non implica la disattenzione per altri aspetti che quotidianamente interessano la macchina amministrativa. Di fatto l’operosità di questa Amministrazione sta anche nella pronta partecipazione a finanziamenti regionali facenti parte del Programma Operativo Regionale 2014/2020 e quindi alla possibilità di accedere a fondi comunitari per migliorare la nostra città. Nel caso specifico dell’ultimo finanziamento intrapreso, di renderla più sostenibile dal punto di vista ambientale seguendo quelle che sono le direttive europee e mondiali, con la realizzazione di percorsi pedonali e/o ciclopedonali, così come esplicitamente richiesto nell’avviso pubblico della Regione approvato con determina della Sezione Mobilità Sostenibile e Vigilanza del TLP n.11 del 24/03/2017. Non ci è sfuggita nemmeno la Delibera di Giunta Regionale n.1197 del 18 luglio 2017 con la quale la Regione ha assegnato dei fondi per contribuire al canone di locazione per le famiglie in difficoltà. Infatti con Delibera di Giunta n.129 del 27 luglio abbiamo cofinanziato questo intervento a sostegno delle famiglie ortesi aggiungendo fondi di bilancio comunale in una misura standard prevista dalla norma regionale, e approvato contestualmente con la stessa delibera il bando pubblico per l’accesso ai benefici di cui alla Legge n. 431 del 1998, per i quali i cittadini aventi diritto possono far domanda. LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE NON VA IN VACANZA!!! Tanto dovuto per onorare il vero diritto all’informazione dei nostri concittadini.

Comunicato stampa dell’Amministrazione comunale di Orta Nova

Annunci

7 Responses to “Orta Nova, l’amministrazione Tarantino risponde ai Riformisti: “Continui incontri con Regione e SIA, contrari a Ferrante””


  1. 1 Chigo 8 agosto 2017 alle 14:55

    Tarantino buggiardone buff…….

  2. 3 antonio staffiero 8 agosto 2017 alle 17:54

    Caro sindaco di Orta Nova LEI deve dare le informazioni ai cittadini che che ne dicano altri; sai perchè? perchè i soldi li prende dalle nostre tasche e deve farlo nella misura utile ad assicurare un servizio pubblico decoroso. Ora ci dica in poche parole serie quali sono i capitoli di spesa dei 3.200.000 euro di cui al suo p.e.f. piano economico finanziario. E poi ci dica quelli che non ha riscosso l’anno prima da dove li prenderà. Se risponderà con trasparenza a queste semplici domande le assicuro che pagherò i bollettini, altrimenti, a seguito di un servizio scadente (come accertato dai vv.uu.) dovrà pagare Lei per il mancato controllo una parte di quello che andrà a sperperare e a versare a chi che sia(avvocati per cause perse ecc.ecc.). Questo è un grande problema della politica: che non rispondete mai dei vostri errori e incapacità ( è vero che anche come medici ve la scappottate sempre). Quindi faccia uno sforzo di chiarezza , ci dica a chi deve dare quei 3.200.000 euri programmati.

  3. 4 siete out 8 agosto 2017 alle 19:55

    l’amministrazione tarantino probabilmente soffre di demenza senile o più probabilmente sono falsi come una banconota da 11 euro. come dei gechi si arrampicano sui muri nel tentativo di sfuggire alla realtà, ai loro deliranti dietrofront dimenticando che esistono numerosi filmati di consigli comunali e comici comizi a testimoniare la loro ciarlataneria. non sarà mai troppo tardi quando deciderete di lasciar perdere questo modo di gestire gli affari pubblici, l’ortese non è più disposto a darvi altro credito, siete out.
    medico e marinaio allo stesso tempo, queste le sue promesse:
    https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=video&cd=8&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwiizqu1l8jVAhVCWRQKHczaB7UQFghDMAc&url=https%3A%2F%2Fwww.youtube.com%2Fwatch%3Fv%3DUGEGXPvLQxk&usg=AFQjCNGVojTBTPnEfgRv0FvNZlimvEN4Vg
    prometteva che non si sarebbe sporcato le mani, che non sarebbe mai sceso a compromessi. esticatzi! dino, avresti dovuto dar ascolto a tua moglie!

  4. 5 Giuseppe Custode 9 agosto 2017 alle 01:33

    ANTONIO VECE
    Solo un’amministrazione scellerata e inconcludente può pubblicare un comunicato stampa del genere a distanza di due settimane dall’ultimo consiglio comunale, nel quale dichiara che: “seppure la Regione avesse accordato il cambio di ARO, questo non implicava con certezza anche il conferimento dei nostri rifiuti in quella discarica”, riferendosi alla discarica di Deliceto. Preciso che la stessa amministrazione, in occasione della delibera 113 del 03/07/2017, nelle considerazioni sottolinea la volontà di uscire dal Consorzio Igiene Ambientale Bacino FG/4 e subentrare nell’ARO FG/8 per raggiungere, tra gli obiettivi: “la riduzione dell’impatto del trasporto su gomma con l’utilizzo dell’impianto di trattamento di rifiuti del comune di Deliceto, comune facente parte dell’ARO FG/8; eventuale previsione nel progetto con abbinamento alla rete stradale quella ferroviaria per alcune frazioni di rifiuto a vantaggio della sostenibilità ambientale e riduzione dei valori di costo del trasporto”.
    Ancora una volta non sono chiare le intenzioni di questa amministrazione. Quale opzione dobbiamo prendere per buona? Chi continua a dare certi suggerimenti?

  5. 6 Antonio Corbo 9 agosto 2017 alle 20:25

    Vedo con piacere che il Sindaco sa di chi è la competenza dei flussi dei rifiuti. Dovrebbe sapere anche che la compilazione del PFE della TARI non è di sua competenza. Quindi dovrebbe sapere anche che quello che ci vuole imporre è un abuso che esula dalle sue competenze. Quindi ritiri quel PFE che ci vorrebbe far pagare perché non spetta a lui stabilire quanto costa il servizio raccolta rifiuti. A lui compete garantirci una raccolta rifiuti efficace ed efficiente che rispetti l’ambiente con il conferimento in discarica solo della parte residuale dei rifiuti non più riciclabile. Antonio Corbo.
    PS : si vada a leggere quanto afferma il 13° capoverso della delibera Giunta Regionale n.382 e si renderà conto di cosa sta facendo ai suoi concittadini, che non dovrebbe fare.

  6. 7 Amedeo 17 agosto 2017 alle 17:56

    Io non voglio soffermarmi a parlare delle nozioni tecniche del PPE ,della Tari. la concedo ai vari Signori Corbo e Staffiero che sono molto più addentrati di me in materia.Io invece voglio fermare l’attenzione del sindaco di quanto affermai il 21 del mese scorso in un link di Luca Caporale sulla questione Tari. Chiesi se per favore visto che stiamo pagando gli aumenti Tari di far cambiare un pochino in meglio il nostro paese. Io a distanza di quasi un mese non trovo questo cambiamento . Gli spazzini ( chiedo scusa se uso questo termine ) sono tre e puliscono solamente dove è di loro competenza. Le altre strade anche se lo chiedi per favore non lo fanno. Io vengo da una esperienza di 15 giorni a Margherita di Savoia dove esiste la differenziata al 30%. Ebbene, nonostante ci sono tanti turisti gli operatori ecologici sono notte e giorno per le strade. Il paese è sporco per colpa dei turisti però gli operatori sono sempre a pulire. Da noi vedono lo sporco è tirano avanti!. Chiedevo ancora controlli nei posti dove ci sono aggregazioni di gente. Purtroppo non ne vedo . Per fortuna ci sta pensando il Viminale a mandare tra Cerignola Orta Nova persone dell’arma che possono controllare.Nella speranza che possa essere sempre più pulito questo mio paese di adozione la saluto.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Annunci

BLOG TV dei 5 Reali Siti

  • 3,968,456 visite
Spartans-banner
Banner Country2
Image and video hosting by TinyPic
Banner-La-Sfinge

Calendario

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug   Set »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
Questo Blog è nato con l' intenzione di discutere ed analizzare i fatti che caratterizzano il territorio dei 5 Reali Siti. Ispirato ai principi dell'Art.21 della Costituzione, non è aggiornato periodicamente, pertanto non rappresenta un organo di stampa o un qualsiasi prodotto editoriale, nel pieno rispetto dell' art. 62 del 7/03/01. Il responsabile del Blog declina ogni responsabilità Civile e Penale in riferimento a commenti che offendano la dignità altrui.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: