Sgominata la banda degli assalti ai portavalori in Toscana, arresti tra Cerignola e Stornara 

Foto di repertorio
Due errori tecnici fatali e la superbanda di cerignolani specializza nell’assalto di portavalori contenete sei milioni di euro viene sgominata dal servizio centrale operativo della polizia, che ha coordinato il lavoro delle squadre mobili di Foggia, Pisa, Ancona e Firenze. Otto le misure di custodia cautelare nei confronti di pregiudicati cerignolani di altissimo profilo criminale, capeggiati da Antonio Braschi, e Pasquale Saracino, rispettivamente di 39 e 43 anni L’accusa è di tentata rapina, detenzione di armi da guerra, ricettazione e riciclaggio a seguito di una maxi-rapina poi fallita avvenuta il 30 settembre 2017 a Fauglia, nel pisano. Con loro in manette sono finite altre sei persone, tutte con compiti tecnico logistici: Cosimo Cirulli, detto Attila, Pasquale Matera, Gennaro Lorusso, Damiano Carlucci, Giuseppe Stefanelli Matteo Lagrasta, tutti tra i 35 e i 45 anni. Due errori, dunque. Il primo è stato quello di non essersi liberati di una viacard trovata all’interno di una delle macchine utilizzate per il gran colpo, che per la fretta non è stata distrutta dalla banda. Da quella viacard si è risaliti alle immagini di videosorveglianza di un autogrill dov’era stata acquistata la scheda. Secondo errore, quello fatale. Cirulli dopo un conflitto a fuoco in cui sono stati sparati 170 colpi di fucili AK 47 aveva involontariamente segato anche un tubo presente sul tettuccio del furgone blindato azionando il cosiddetto spumablock, un reagente che riduce i sacchi di denaro presenti all’interno della vettura blocchi di gesso. La banda era pronta a colpire di nuovo, ieri sera gli arresti ritenuti “urgenti”. Sullo sfondo dell’organizzazione la regia occulta di Paolo Sordo, vera mente criminale della banda, già in carcere e quindi non coinvolto direttamente nel colpo dell’anno.  Comunicato stampa 

Annunci

Calcio, domenica esordio in Coppa Italia, Real Siti e Sporting Ordona in trasferta anche per la prima giornata del campionato di Promozione 

Una gara tra Sporting Ordona e Real Siti
Ancora qualche giorno e ripartirà la stagione per Sporting Ordona e Real Siti nel campionato di Promozione, l’esordio è fissato per domenica alle 15:30 con le gare di andata del primo turno di Coppa Italia. Lo Sporting Ordona sarà di scena ad Ascoli Satriano, mentre la Real Siti sarà impegnata a Palazzo San Gervasio contro la Nuova Spinazzola. Nel frattempo è stato sorteggiato il calendario del campionato regionale di Promozione, nella prima giornata lo Sporting Ordona scenderà in campo a Monte Sant’Angelo contro i bianconeri di Mr. Centra, mentre la Real Siti farà visita all’Ascoli Satriano, con Mr. Antonio Landi che sarà il grande ex dopo due stagioni alla guida della formazione gialloblu, che in panchina avrà l’ex tecnico dello Sporting Ordona Celestino Ricucci. C’è grande attesa per le due formazioni dei Reali Siti che dopo un mercato importante si candidano ad un ruolo da outsider di fronte al Martina Calcio, che in molti sono pronti a scommettere quale schiacciasassi del campionato. Il derby arriverà invece solo alla dodicesima giornata con andata ad Ordona e ritorno al San Rocco di Stornara. Nel frattempo sono al lavoro anche Stornarella Calcio e Atletico Orta Nova, che nei prossimi giorni potrebbe festeggiare l’ufficialità del ripescaggio nel campionato di Prima Categoria.