Un incontro con gli studenti presso l’Olivetti

Impegno a tutto campo dell’Istituto Adriano Olivetti per rafforzare negli alunni senso civico e  legalità.  Grazie al progetto d’istituto Cultura della legalità per uno sviluppo sostenibile, continuano gli incontri con esperti per vivere momenti formativi utili ad arricchire il patrimonio di conoscenze dei nostri ragazzi.  Nell’ottica di privilegiare il contatto con chi ha vissuto esperienza diretta del fenomeno legato alla illegalità nelle sue diverse sfaccettature, il 4 dicembre u.s., alcune classi dei diversi indirizzi dell’Olivetti, hanno incontrato l’associazione antiracket Giovanni Panunzio-Eguaglianza Legalità Diritti. Sono intervenuti il presidente dell’associazione Dimitri Lioi; Giovanna Belluna Panunzio, nuora dell’imprenditore foggiano ucciso dalla mafia 25 anni fa per non essersi piegato al racket della “società foggiana” nonché vice-presidente dell’associazione; Michela Magnifico giornalista di Telefoggia e autrice del libro dedicato alla vicenda di Giovanni Panunzio – 6 novembre 1992, il coraggio di un uomo-,  l’attore Stefano Corsi che ha recitato un monologo tratto dal libro stesso e per l’Ufficio Scolastico Territoriale la prof.ssa Tarantino. Forte e chiaro è stato il messaggio trasmesso da Giovanna Belluna Panunzio agli studenti: “non bisogna avere paura, senza mafia si può vivere, anzi, si può vivere meglio. Non lasciatevi incantare dalla chimera di effimero potere e guadagno facile; la vita di chi vive nell’illegalità non è vita sapendo che dietro l’angolo c’è il carcere se non la morte”. Altamente formativo e coinvolgente anche l’intervento del  presidente Dimitri Lioi che dopo aver specificato qual è l’impegno dell’associazione, si è soffermato sulla figura di Mario Nero, di origine ortese, che con la sua testimonianza ha reso possibile l’individuazione dei responsabili dell’omicidio. “Sarebbe bello che Mario Nero potesse, oggi, tornare a visitare la sua città di origine, dopo un quarto di secolo di isolamento e senza fissa dimora” ha concluso Dimitri Lioi. Al termine dell’incontro, gli alunni hanno rivolto diverse domande agli ospiti dimostrando interesse e motivata partecipazione. A seguire, lunedì 11 dicembre, il dott. Giovanni Ippolito della Polizia Postale-Questura di Foggia, ha incontrato alunni delle classi seconde per parlare di bullismo, cyberbullismo e cyberstalking.   Il dott. Ippolito ha messo in guardia i ragazzi dai rischi che possono derivare da un uso non corretto della rete. “Il telefonino e la rete Internet fanno ormai parte della vita dei giovani, possono sicuramente essere strumenti indispensabili per la conoscenza e per la condivisione stessa della conoscenza, ma possono trasformarsi in trappola  infernale per quanti pensano che telefonino e internet siano la vita stessa e non parte di essa; mai pensare che sono validi sostituti della relazione con gli altri” ha detto il dott. Ippolito che ha anche posto all’attenzione dei ragazzi esperienze concrete di come si può, anche inconsapevolmente, correre il rischio di esperienze negative. Sulla tematica, la scuola ha in programma un coinvolgimento anche dei genitori in occasione del Safer Internet day, giornata internazionale di sensibilizzazione per i rischi di Internet istituita nel 2004 dall’Unione europea che ricorre nel mese di febbraio, per sensibilizzare appunto al cyberbullismo ma anche alla perdita di privacy e a uno stile di vita eccessivamente sedentario o solitario soprattutto degli utenti più giovani. Il percorso di legalità messo in atto dalla scuola riprende a gennaio con altre tematiche quali caporalato, legalità ed etica nelle scelte di consumo;  un piccolo ma significativo contributo alla crescita culturale dei nostri alunni perché possano essere cittadini attivi e consapevoli del loro futuro.

Comunicato stampa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...