Orta Nova, domattina celebrazione presso il Parco Martiri delle Foibe

Il Parco Martiri delle Foibe

Il Sindaco, Dino Tarantino, e l’Amministrazione comunale di Orta Nova (FG), anche quest’anno, intendono commemorare degnamente nel giorno 10 febbraio la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, nonché dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra. Si invitano pertanto, domani alle 10:30 presso il Parco Martiri delle Foibe (alle spalle del 118), tutta la cittadinanza, le scuole, le associazioni e le parrocchie, per esprimere rispetto e riconoscenza nei confronti delle vittime, ma anche per ricordare gli orrori della guerra diffondendo, soprattutto nelle giovani e future generazioni, i principi di pace e democrazia, di libertà e tolleranza ed evitare che possano ripetersi guerre e conflitti tra le Nazioni.

Comunicato stampa

Annunci

Iaia Calvio sulle affermazioni di Metta: “Parole triviali, vuole lasciare Cerignola senza una rappresentanza”

Iaia Calvio

Ho ricevuto moltissimi messaggi di solidarietà e affetto da parte di chi ha avuto la “sfortuna” di ascoltare il turpiloquio del sindaco di Cerignola. Parole triviali e gravi sempre, ma soprattutto quando ci sono le donne di mezzo e soprattutto quando a pronunciarle è un sindaco. Uno che dovrebbe essere esempio per i suoi concittadini, ma evidentemente ha difficoltà a esserlo. Mi spiace per lui e per la sua triste cifra politica, ancor più se penso che si sta organizzando per fare una campagna elettorale tutta a danno di Cerignola e del nostro territorio. Lo ha detto lui: Manfredonia avrà 2 parlamentari, Cerignola ZERO. E lo diceva fiero, convinto, contento. E questo sarebbe un sindaco? È un sindaco all’altezza del compito chi come lui si sta attrezzando per lasciare la sua città senza una sua rappresentanza parlamentare? Non c’è mai fine al peggio. Spero che i cerignolani mostrino e pratichino lungimiranza, amore per la città e senso di responsabilità. A me non resta che ringraziare tutti voi per il vostro affetto e continuare a impegnarmi perché la irresponsabilità di un drappello di rancorosi non danneggi le nostre comunità.

Iaia Calvio