Il sindaco di Stornara Rocco Calamita

Il Comune di Stornara è tra i più convinti sostenitori dell’Azienda SIA. Tra i nove comuni facenti parte del Consorzio, Stornara è tra quelli che maggiormente sostengono finanziariamente la SIA con una debitoria inferiore a quella degli altri comuni soci. Stiamo puntualmente onorando il piano di rientro sottoscritto nel 2009, con un esborso annuale di oltre € 100.000,00. Tutte le fatture relative al servizio di smaltimento sono state regolarmente pagate e con esse anche buona parte di quelle relative al servizio di raccolta. Nel 2017 a fronte di un introito TARI di circa € 340.000,00 abbiamo versato alla SIA oltre € 580.000,00. Certamente le feste e le manifestazioni, come qualcuno ha detto, non sono state finanziate dalle riscossioni della TARI. Appare quindi del tutto evidente che verso questa Amministrazione si stia costruendo una pesante campagna denigratoria.
Inoltre questa mattina la Giunta Comunale di Stornara ha deliberato la presa atto del Disciplinare tecnico esecutivo, comprendente i quadri economici di dettaglio, allegato al contratto di ARO, e per l’effetto di dare indirizzo al Responsabile del Settore Ambiente, Geom. Antonio Mandriani, di sottoscrivere il contratto di A.R.O. di cui alle Leggi Regione Puglia n. 24/2012 e 45/2013 e Deliberazione di Giunta Regionale n. 2147/2012, con il Consorzio e con la Società la SIA srl. Nel pomeriggio alla presenza della minoranza e di tutta l’Amministrazione il Presidente della SIA Ing. Devenuto e il direttore generale del Consorzio SIA dott.ssa Monica Abbenante hanno illustrato il contratto ARO che disciplina la raccolta differenziata porta a porta. Quindi è ormai in avvio il nuovo servizio di raccolta differenziata porta a porta che andrà a sostituire il tradizionale metodo con cassonetti stradali, con l’obiettivo di ridurre la produzione di rifiuti e aumentare il livello di raccolta differenziata previsto dalla vigente normativa. Come molti ricorderanno la raccolta differenziata porta a porta è uno dei punti fermi del programma STORNARA SMART. Sarà una sfida difficile per la complessità del percorso che porterà un miglioramento della qualità della vita con l’abolizione della raccolta stradale in favore del porta a porta. Nel primo anno, è inutile nasconderlo, ci sarà un comprensibile aumento dei costi di gestione del servizio che poi andrà diminuendo in proporzione alla percentuale di materiale raccolto separatamente che verrà poi conferito nelle piattaforme CONAI, riciclato e riutilizzato sul mercato. E’ chiaro che il successo del nuovo servizio necessita della collaborazione di tutti gli utenti, chiamati a rispettare gli orari ed i giorni di esposizione dei sacchetti o dei contenitori dei rifiuti prodotti, ai fini di una corretta raccolta. A tal riguardo preciso che sarà effettuata una campagna informativa sulla corretta modalità del servizio ed un periodo di start-up casa per casa. Si confida pertanto nella collaborazione e nel doveroso rispetto del senso civico da parte dell’intera cittadinanza al fine di far funzionare al meglio il servizio, facendo in tal modo progredire la nostra comunità anche nel fondamentale ambito del rispetto e della tutela ambientale nonché della conseguente diminuzione della tariffa TARI per i cittadini di Stornara.

Comunicato stampa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...