Arrestate quattro persone per ricettazione, ritrovata un’auto rubata a Stornarella


E’ sempre fiorente a Cerignola il mercato delle auto rubate. I Carabinieri della locale Compagnia, a suon di arresti e sequestri, continuano però ad assestare duri colpi alle organizzazioni di ricettatori e riciclatori della zona. Sono infatti circa 30, dall’inizio dell’anno, le persone arrestato per reati legati ai furti di auto e alla ricettazione delle loro parti di ricambio, con il recupero di oltre 100 mezzi restituiti ai legittimi proprietari. L’ultima operazione condotta dai Carabinieri della Stazione di Cerignola ha portato all’arresto di tre persone e al deferimento in stato di libertà di una quarta, un giovane ancora minorenne. I militari, al termine di un prolungato ed estenuante servizio di appostamento in contrada Torre Giulia, reso ancor più difficoltoso dal clima e dalla scarsa possibilità di poter agire senza essere visti, una volta accertata la presenza dei malfattori all’interno di un casolare, dopo averlo circondato vi hanno fatto irruzione, sorprendendo così i giovani che si apprestavano a lavorare su tre autovetture ancora integre, risultate rubate, due Fiat Panda rubate a Barletta e Bitritto, e una Fiat 500 rubata a Stornarella. I quattro, nonostante la giovane età, erano già attrezzati come una banda di navigati del mestiere, potendo contare sulla disponibilità di un jammer, cioè un sofisticato apparato che inibisce le frequenze radio, in particolare quelle dei sistemi antifurto GPS installati a bordo delle autovetture, e addirittura di un innovativo strumento per bypassare le centraline, così da avviare più agevolmente il motore. I tre arrestati, che insieme al minorenne risponderanno del reato di ricettazione in concorso, sono stati associati presso la Casa Circondariale di Foggia, mentre le autovetture sono state restituite ai legittimi proprietari.

Comunicato stampa

Annunci
Cronaca

Sette arresti in provincia, uno a Stornara

E’ di sette arresti il bilancio dei controlli dei Carabinieri della Compagnia di Cerignola condotti durante l’ultimo week end, e nell’ambio di tutto il territorio di competenza, di cui tre operati nella flagranza del reato e quattro in esecuzione di specifici provvedimenti giudiziari. In flagranza di reato sono stati arrestati LIONETTI ANTONIO, cl. ’65, e DUTOIT ANTONIO, cl. ’84, entrambi pregiudicati, il primo di Cerignola e il secondo di Trinitapoli. I due, sottoposti agli arresti domiciliari, sono stati sorpresi dai militari delle locali Stazioni all’esterno delle rispettive abitazioni. Entrambi, risottoposti agli arresti domiciliari, risponderanno del reato di evasione. I militari dell’Aliquota Radiomobile del NORM, invece, hanno arrestato SFORZA PASQUALE, cl. ’68, incensurato cerignolano. I militari, intervenuti presso l’abitazione della famiglia Sforza per una lite in atto, sono stati aggrediti dall’uomo, il quale, ammanettato, è stato sottoposto agli arresti domiciliari. Risponderà del reato di resistenza a pubblico ufficiale. Eseguita poi un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di DIBITONTO MICHELE, cl. ’67. L’uomo, sottoposto alla misura alternativa al carcere dell’affidamento in prova ai servizi sociali, nei giorni scorsi era stato tratto in arresto perché, sorpreso di notte in giro per le strade di Cerignola, e quindi in violazione delle prescrizione che era tenuto a rispettare, si era avventato contro i militari, venendo pertanto arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Non riunendo più i requisiti per la misura alternativa, la stessa è stata revocata dal Tribunale di Sorveglianza, che ha così disposto la traduzione dell’arrestato presso al Casa Circondariale di Foggia. Eseguiti, poi, dai militari delle locali Stazioni, tre ordini di carcerazione a carico di MICCOLI MICHELE, cl. ’72, di Trinitapoli, di POLI GERARDO, cl. ’88, di Cerignola ma residente a Stornara, e di ZAHARIA BENONE, cl. ’78, di origine rumena ma residente a San Ferdinando di Puglia. Gli stessi, riconosciuti colpevoli di reati che vanno dal furto aggravato, alla resistenza a pubblico ufficiale al danneggiamento, sconteranno rispettivamente la pena di un mese di arresto, cinque mesi di reclusione e dieci mesi di reclusione perché riconosciuti colpevoli, con sentenze definitive, dei reati a ciascuno contestati. Gli stessi sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.

Comunicato stampa

Cronaca

Orta Nova, partono i lavori di rifacimento delle strade cittadine

Partono oggi i lavori di manutenzione ordinaria delle strade interne dell’abitato di Orta Nova, che interesseranno Corso Aldo Moro, Via Foria, Corso Italia, Via Roma, Via Carlo Alberto, Via Cialdini, Via Sacra Corona, Corso Garibaldi, Corso Bixio, Corso Ricciotti, Vico De Petris, Via XX Settembre, Via Salice, Via Papa Paolo VI, Via Cincinnato, Vico Croce, Vico Quintino Sella, Via Quiriti, Via Turati, Via Ungaretti, Via Basso, Via Paganini, Via Di Vittorio, Via Da Vinci, Via Po, Via Calabria, Via Molise, Via Verdi e Via Tommaso Fiore. Secondo l’ordinanza 23/2018, le sopracitate strade, potranno essere chiuse al traffico veicolare dalle ore 06:00 alle ore 18:00 a partire da domani fino al prossimo 31 Luglio, per permettere la fresatura e la stesura di conglomerato bituminoso. I lavori saranno eseguiti dall’Impresa F.lli Cassetta Snc, che si è aggiudicata l’assegnazione dei lavori, grazie ad un ribasso del 41,875%, per un importo totale di 139.872,50€. La restante parte del’importo inizialmente stanziato, pari a 280.000€, potrebbe successivamente essere impegnato per la sistemazione di altre arterie, soluzione indispensabile di fronte alla grave situazione in cui versano le strade ortesi. Senz’altro una buona notizia per gli automobilisti del comune capofila dei Reali Siti, che nei prossimi mesi potranno inoltre usufruire del rifacimento del manto stradale della SS 16, nel tratto compreso tra Cerignola e Foggia, con l’ANAS che ha stanziato 12 milioni di euro per la sistemazione della Strada Statale 16.

Attualità

Orta Nova, arrestati dalla polizia due uomini pronti a compiere una rapina

Nella giornata del 22 maggio scorso, nel primo pomeriggio, agenti del Reparto Prevenzione Crimine di Bari, hanno ricevuto la segnalazione dalla sala operativa di un’autovettura Volkswagen con a bordo persone incappucciate e probabilmente armate nella zona tra Trinitapoli e Manfredonia. Nello svolgere le ricerche dei soggetti, a Orta Nova gli agenti hanno incrociato un’autovettura Polo con a bordo due uomini che appena vistisi scoperti, hanno aumentato l’andatura al fine di disperdere la polizia. Nello svoltare in varie stradine, sempre seguiti dalla pattuglia, i malviventi hanno lanciato dal finestrino una busta in cellophane di colore bianco, successivamente recuperata dai poliziotti, contenente due cappellini modello baseball, una tuta da lavoro, due paia di calze in nylon di colore scuro, un paio di guanti in lattice e una t- shirt. Gli agenti, considerata la segnalazione, dopo aver fermato il veicolo hanno proceduto alla perquisizione che ha dato esito positivo. Sull’auto, ben nascosto sotto il sedile, hanno rinvenuto un taglierino di circa 17 centimetri. I due soggetti pregiudicati, R.A. classe 1984 e A.A. classe 1986, semilibero, entrambi di Foggia e abitanti ad Orta Nova sono stati denunciati in concorso, per porto abusivo di strumento da punta e da taglio, mentre per il solo soggetto semilibero, anche per false dichiarazioni sull’identità personale resa al Pubblico Ufficiale e segnalato per violazione delle disposizioni sulla semilibertà.

Comunicato stampa

Cronaca

Orta Nova, la Misericordia e i bambini della Scuola Elementare II Circolo ripuliscono Piazza Martiri delle Foibe

“Ciò che un bambino non riceve, raramente può dare in seguito”. Con questa convinzione di fondo i volontari della Misericordia di Orta Nova, nella giornata odierna, hanno riqualificato Piazza Martiri delle Foibe alla presenza delle scolaresche e delle associazioni locali. Le tute gialloblu hanno ripulito dai rifiuti le aree verdi di questa piazza di periferia che è stata inaugurata di recente, ma già è in una situazione di degrado. Riqualificare questa piazza e riconsegnarla alla collettività è stato l’obiettivo della prima giornata di “Io non mi rifiuto”, l’iniziativa ecologica che proporrà altri tre appuntamenti (ogni ultimo venerdì del mese) in altrettante zone di Orta Nova che necessitano di essere ripulite. A questo primo appuntamento è stato invitato ad intervenire il presidente dell’associazione ambientalista “Capitanata Rifiuti Zero”, Francesco Caravella, il quale ha tenuto una vera e propria lezione sugli accorgimenti utili per differenziare correttamente le varie categorie merceologiche di rifiuto. “Nonostante i ripetuti inviti e i convegni che abbiamo organizzato in questi anni – spiega Francesco Caravella – c’è ancora molto da fare sul tema della sensibilizzazione alle buone pratiche di riciclaggio dei rifiuti, sia nei confronti delle imprese che dei cittadini. In questo contesto, è molto utile parlare ai giovani e far capire loro che questa terra gli appartiene e noi adulti l’abbiamo solo in prestito da loro. In un momento così difficile per il Consorzio Fg/4 è necessario da subito mettere le basi per un futuro che speriamo possa essere migliore del presente”. Congiuntamente all’ospite di questa giornata, hanno dato il loro contributo fattivo alle operazioni anche le Guardie Ambientali d’Italia – Sezione di Orta Nova, l’Associazione Nazionale Carabinieri – Orta Nova e la Pro Loco di Orta Nova. Ma i protagonisti indiscussi di tutta la giornata ecologica sono stati i bambini delle classi del Secondo Circolo Didattico di Orta Nova, accompagnati dalle loro insegnanti. I ragazzi si sono presentati con guantini e tutine come dei veri e propri operatori ecologici. Dopo essersi divisi in gruppi hanno seguito i volontari durante le operazioni di pulizia delle aiuole, rimanendo comunque a debita distanza dai rifiuti. I volontari hanno sistemato una tenda sotto la quale i bambini si sono riparati dal sole cocente e hanno gustato del succo d’arancia fresco e dei pop corn fatti in loco dai volontari. Dopo essersi rifocillati, gli scolari sono tornati tra i cespugli per piantare dei fiori all’interno delle fioriere che erano state lasciate vuote. Queste piante resteranno il simbolo dell’impegno dei bambini che hanno letteralmente adottato un’area della città. I canti e i balli proposti dalle classi hanno rallegrato e rianimato la piazza, che in questo modo è stata sottratta al degrado e all’incuria. “Ringraziamo sentitamente le insegnanti della Scuola Elementare II Circolo di Orta Nova che hanno sposato la nostra iniziativa e ci supporteranno anche nei prossimi appuntamenti, anche nei mei estivi quando la scuola sarà chiusa” – spiega il Governatore di Misericordia, Giuseppe Lopopolo. “E’ importante far capire ai cittadini di domani che un mondo diverso è possibile, partendo dai piccoli gesti della quotidianità, nella speranza che la buona volontà dei piccoli faccia riflettere anche i grandi che spesso non sanno dare l’esempio. In un periodo di preoccupazione generale per il tema dell’ambiente, in particolare nel nostro territorio, noi volontari non vogliamo puntare il dito contro nessuno, anzi vogliamo agire in prima persona dimostrando che il cambiamento deve partire dal basso. Per queste ragioni così importanti ci auspichiamo una sempre maggiore partecipazione alle prossime iniziative di questo genere che proporremo nei prossimi mesi”. Al termine della manifestazione tutti i volontari hanno urlato al cielo “Io non mi rifiuto”, dando vita ad un vero e proprio flash mob, le cui immagini saranno pubblicate prossimamente sui canali ufficiali della Misericordia. La prossima data sarà quella del 29 giugno, il cui programma nel dettaglio sarà ufficializzato a breve. Prima di lasciare la piazza e riconsegnarla alla cittadinanza, i volontari hanno piantato un cartello in una fioriera, ad indicare un passaggio di consegne e di responsabilità, dai giovani ecologisti di questa giornata, ai cittadini di Orta Nova che dovranno prendersi cura della piazza nella quotidianità di tutti i giorni.

Comunicato Stampa Misericordia Orta Nova

Sociale

Musica, dal 28 al 30 Giugno lo Stornarella Music Festival, ospite Beppe Servillo con i Parientes

La rassegna concertistica “Stornarella International Music Festival” nasce da un’idea del pianista Pasquale Stafano e del bandoneonista Gianni Iorio. Il festival si tiene nel comune di Stornarella in provincia di Foggia, un piccolo centro con poco più di 5000 abitanti le cui origini risalgono al 1774 quando per rendere produttiva la piana re Ferdinando IV di Borbone fondò i borghi di Carapelle, Ordona, Orta Nova, Stornara e Stornarella con 500 famiglie coloniche che presero il nome di Cinque Siti Reali. La rassegna concertistica organizzata dall’Associazione B Flat, patrocinata dal Comune di Stornarella e supportata dalla Regione Puglia, Unione europea e Puglia Promozione ospiterà nei giorni 28-29-30 giugno grandi artisti di fama internazionale. “Il gusto del jazz” è il mix perfetto tra la bellezza della grande musica che gli artisti invitati sono capaci di offrire e il sapore, i profumi e la bontà delle eccellenze enogastronomiche che il nostro territorio è capace di produrre. Musica ed enogastronomia…il gusto del jazz!


http://www.stornarellamusicfestival.it

Musica