Franco Metta

Carissimo Michele,
prima di concretizzare l’appello che intendiamo rivolgerti credo sia giusto e doveroso raccontarti ciò che Noi Sindaci del Consorzio di Igiene Ambientale Bacino Fg/4 abbiamo fatto per SIA.
Venerdì 15 giugno abbiamo terminato la riunione in Prefettura con un documento condiviso. Quel documento non è rimasto lettera morta. Il 19 giugno abbiamo dato soluzione alla serie di criticità urgenti e improrogabili. Con la delibera del Comitato Esecutivo abbiamo risolto la prima criticità, quella di coprire l’importo di circa 360 mila euro per garantirci la polizza fideiussoria su tutta l’impiantistica della SIA.
Nella stessa riunione abbiamo reperito le risorse per finanziare l’emungimento immediato del percolato in eccesso. Con il pagamento della Polizza fideiussoria e l’emungimento del percolato abbiamo messo in sicurezza l’A.I.A. sospesa dagli uffici ambientali regionali. Sempre in data 19 giugno si è riunita l’Assemblea dei Sindaci nella quale abbiamo ribadito la volontà unanime di assicurare la continuità aziendale, di seguire le indicazioni dell’Amministratore Unico della SIA, arch. Francesco Vasciaveo, per l’immediata sottoscrizione di un unico contratto di servizio fra tutti i Comuni del Consorzio di Igiene Ambientale Fg/4 e SIA così da garantire alla azienda non meno di 14 milioni di euro annui per la prosecuzione della attività aziendale. L’Amministratore Unico di SIA, in collaborazione con uno staff di esperti del settore giuridico ed economico, sta predisponendo la domanda di accesso al concordato preventivo in continuità e a breve saranno pagati gli stipendi ai dipendenti della SIA. Oggi rivolgiamo a Te il Nostro appello. Te lo rivolgono nove Sindaci dei Comuni del Consorzio di Igiene ambientale FG/4, 300 dipendenti della SIA, circa 150 mila abitanti. Chiediamo semplicemente una proroga di due mesi dell’Ordinanza n. 1/2018. In questi due mesi di proroga il Consorzio di Igiene Ambientale e la ASECO si impegneranno a definire il futuro percorso di collaborazione regolando i rapporti civilistici.
Siamo pienamente convinti che la SIA deve essere salvata dai Comuni del Consorzio, non chiediamo nessuno sforzo da parte della Regione, siamo determinati a mettere in campo risorse e denaro, a compiere ogni possibile sforzo per garantire continuità alla Nostra Azienda. Sono certo della concessione della Proroga, sicuro che al nostro appello seguirà una risposta positiva perché dai Nostri sforzi si legge chiaramente la volontà unanime di proseguire nel rapporto aziendale con la SIA, lo vogliamo Noi Sindaci, lo vogliono 300 dipendenti, lo vogliono circa 150 mila cittadini.

Il Presidente del Consorzio
Igiene Ambientale Bacino Fg/4
F.to Avv. Francesco Metta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...