Dopo il grande successo della prima giornata di “Io non mi rifiuto” la Misericordia di Orta Nova propone un altro momento all’insegna delle buone pratiche per salvaguardare l’ambiente e gli spazi comuni della città. Nella giornata del 29 giugno si terrà il secondo appuntamento dell’evento che ha per obiettivo la sensibilizzazione delle nuove generazioni al corretto smaltimento dei rifiuti e alla raccolta differenziata, in un contesto che è ancora deficitario in questo senso a causa delle ben note difficoltà dell’azienda a cui è demandato il compito di raccogliere e smaltire i rifiuti. Nell’ultimo venerdì del mese di giugno, dalle ore 9.30 della mattina, i volontari della Misericordia allestiranno degli stand presso la Piazza dei Caduti di Orta Nova (anche detta ‘Piazza Sant’Antonio’- Corso Umberto I), un’area centralissima della città che spesso presenta la medesima incuria delle zone periferiche. Così come è avvenuto lo scorso 25 maggio presso il Parco Martiri delle Foibe, saranno i bambini, affiancati dai volontari, a ripulire la piazza con strumenti che garantiscono la loro incolumità e le opportune tutele igienico sanitarie. “Crediamo molto in questo progetto” – spiega il Governatore Peppino Lopopolo – “perché proprio nei momenti di difficoltà bisogna trovare degli spunti per ripartire. Dopo la prima giornata di ‘Io non mi rifiuto’ abbiamo avuto molti riscontri positivi, al punto tale che le scuole coinvolte ci hanno già chiesto di aggiungere un’ulteriore data a settembre, oltre quelle già previste nei mesi di giugno, luglio e agosto. Siamo convinti che mostrare dei bambini che raccolgono i rifiuti sia un messaggio dirompente anche per i più grandi”. Poiché le scuole hanno da poco chiuso i battenti, questa volta saranno coinvolti nell’iniziativa i ragazzi che prendono parte ai GREST delle parrocchie di Orta Nova. Saranno loro svolgere le operazioni di pulizia della piazza e, allo stesso tempo, ad organizzare l’animazione con balli e canti a tema. Questo sarà il pretesto per riconsegnare alla collettività una piazza, almeno momentaneamente, sottratta al degrado e all’indifferenza.  Per diffondere i temi dell’educazione ambientale la confraternita ortese ha invitato i portavoce del Movimento Cittadino di OrdonaArcheoclub Herdonia, una realtà associativa che è nata a difesa del territorio della zona degli scavi proprio quando questo era minacciato dagli sversamenti illeciti di rifiuti.  Allo stesso tempo, sono stati invitati i volontari della Pro Loco di Orta Nova e delle Guardie Ambientali – Sezione di Orta Nova. Quest’ultimi svolgeranno una dimostrazione educativa sul riciclo e sul corretto smaltimento dei rifiuti.

 

Comunicato Stampa Misericordia di Orta Nova

Annunci

One comment

  1. lodevole iniziativa…. ma dovremo mandare sindaco e consiglieri, e non i bambini, a raccogliere rifiuti con le proprie mani visto che hanno deliberato il raddoppio tari 2017 e vista la situazione di emergenza di questi giorni….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...