Crisi SIA, Tarantino: “Noleggiati due compattatori, presto in servizio i lavoratori”

Annunci

Carapelle, arrestato marocchino, rinvenuti in un box stupefacenti per un valore di 3 milioni e 600 mila euro


Gli Agenti della Squadra Mobile di Foggia hanno arrestato un marocchino di 42 anni Hicham Haddouch per detenzione di un’ingente quantità di sostanze stupefacenti. Nell’ambito di un preordinato servizio di contrasto al diffuso fenomeno di spaccio di sostanze stupefacenti, gli Agenti in seguito ad attività info-investigativa hanno posto l’attenzione su un soggetto di nazionalità marocchina che si riteneva essere dedito ad attività di spaccio di sostanze stupefacenti. L’attività di osservazione posta in essere confluiva verso un box seminterrato sito nel Comune di Carapelle, dove gli Agenti hanno sorpresol’uomo mentre scendeva la rampa del predetto locale. Appena fermato, i poliziotti nel corso di una perquisizione personale hanno trovato una busta di plastica tenuta in mano dal fermato, circa un chilo di hashish; il successivo controllo all’interno di un’autovettura Panda, parcheggiata all’interno del box ha consentito il rinvenimento di sette borsoni contenenti nel totale circa kg. 120 di hashish. Ingentissimo è il valore economico della sostanza stupefacente sequestrata ammontante ad un valore economico di euro 3 milioni e 600 mila euro. Nel box veniva inoltre rinvenuto e sequestrato oltre allo stupefacente, materiale musicale: casse acustiche, amplificatori, un apparecchio per la riproduzione di musicassette, di cui il fermato non riusciva a dare spiegazioni circa la provenienza.

Comunicato stampa

Orta Nova, Piazza Frasca nuova frontiera del degrado, cittadini allo stremo per l’incuria e l’inciviltà

Piazza Frasca ad Orta Nova non conosce davvero pace, dopo le polemiche sulla gestione dei fondi PIRP e la costruzione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, ancora in attesa dell’assegnazione a cinque mesi dalla scadenza della presentazione delle domande, ora sono i residenti dei condomini di quella piazza ad alzare la voce. Quello che nelle intenzioni del sindaco Tarantino sarebbe dovuto diventare un luogo di aggregazione, come il primo cittadino auspico’ quattro mesi fa dopo l’installazione degli arredi, è invece divenuta una nuova attrazione per vandali e ragazzi, che in barba alle regole hanno vandalizzato il cortile interno degli edifici, oltre a rendere invivibile il quartiere dal pomeriggio alla notte, a causa di urla, pallonate e gesti certamente non consoni al quieto vivere. I cittadini, non tollerando più l’incresciosa situazione, avrebbero chiesto alle istituzioni un intervento, per cercare una soluzione per evitare che un’altra zona della città diventi territorio di incuria e vandalismo. Quando si pensò di dedicare quella Piazza a Mario Frasca, si immaginava potesse divenire un luogo dove le famiglie avrebbero potuto trascorrere serenamente il proprio tempo libero, ma come spesso accade, l’idea è rimasta un utopia, in una città sempre più degradata ed invivibile.