Amore, Guerra e Pace, i vincitori del concorso Umberto Giordano protagonisti in Piazza Battisti

C’era tanta emozione sul palco allestito martedì sera in piazza Cesare Battisti a Foggia per “Amore, Guerra e Pace”, il concerto dei quindici vincitori del Talent Voice – Premio Gino Sannoner del Concorso nazionale musicale “Umberto Giordano” 2018. La serata ha raccolto i copiosi applausi del pubblico delle grandi occasioni accorso davanti al Teatro. Un successo attestato anche dal sindaco Franco Landella che ha elogiato nel suo intervento a inizio evento l’impegno profuso dagli organizzatori nel corso dell’intera manifestazione “che ha fatto onore a Foggia – ha detto – e ha portato tante persone in città con risultati positivi anche sull’indotto economico. Quello di questa sera – ha ricordato il primo cittadino – è un appuntamento che rientra nel cartellone ‘Foggia Estate’ e che intende premiare il lavoro svolto in questi anni dall’associazione Suoni del Sud, meravigliosa realtà che permette ai talenti più promettenti del nostro territorio di mettersi in luce, grazie all’impegno del maestro Gianni Cuciniello e del maestro Lorenzo Ciuffreda. La cultura deve crescere e Foggia deve crescere”. I giovani cantanti, selezionati nella fase finale del maggio scorso da Piero Pelù, hanno avuto l’opportunità di esibirsi dal vivo e di mostrare il loro talento. Rosangela Onorato, Lucia Ruggieri, Roberta di Gregorio, Michele Radicci, Fabio Graziani, Serena Carella, Annalaura Marseglia, Veronica Leone, Stefano Cece, Pietro Peloso, Nair Gatta, Duo MikYami (Michela Parisi e Ylenia Mangiacotti), Alberta Stampone, Michele Bonfitto e Damiano Ruggiero hanno interpretato alcuni dei brani più celebri della musica italiana composta tra gli anni Settanta e Novanta. Gli stessi pezzi che fanno parte del CD intitolato appunto “Amore, Guerra e Pace”, coprodotto da Suoni del Sud, organizzatrice del concorso, e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Foggia. Il lavoro discografico, registrato presso il Clab Studios Recording di Foggia, sarà presentato nelle prossime settimane.
“La presenza in piazza di circa seicento persone, tra cui anche alcuni musicisti, discografici e addetti ai lavori, è per noi motivo di grande soddisfazione e ci ripaga di tutti i sacrifici di questi mesi; sembrava una cerimonia più che un concerto”, commenta entusiasta Ciuffreda, direttore artistico del concorso. “È stata apprezzata la scelta oculata dei brani proposti, difficili da interpretare nella maniera in cui noi abbiamo chiesto di cantarli ai ragazzi, perché abbiamo cambiato tutti gli arrangiamenti. Ogni pezzo postato sui social ha superato le mille visualizzazioni in poche ore. Con il sostegno e l’incoraggiamento dell’assessore alla cultura Anna Paola Giuliani, che ringraziamo, investiremo sempre di più nel concorso, chiamando altri grandi artisti e apportando modifiche sostanziali al regolamento”.
Copiosi gli applausi anche per Cristian Levantaci, che ha presentato l’evento, e per la Band “Suoni del Sud” composta da Giuseppe Fabrizio (pianoforte), Sergio Picucci (basso), Pino Lentini (sax), Patrizio Campanile (chitarra), Mimmo Campanale (batteria) e Leonardo Marcantonio (percussioni). La kermesse si è conclusa con un’ovazione quando i quindici che hanno intonato insieme “We are the world”, vero inno all’amore e alla pace. “È stata un’emozione grandissima per noi organizzatori vedere questi ragazzi esibirsi in un’occasione così importante – spiega Gianni Cuciniello, presidente del concorso – poiché questi giovani artisti ormai li conosciamo da mesi, li abbiamo ascoltati durante le esibizioni e li continuiamo a seguire. Ora ci attende la presentazione ufficiale del CD”.

Comunicato stampa

Annunci
Musica