Carapelle, Di Michele:”Turbato dalla morte dei nostri ragazzi, ho voluto essere vicino ai giovani perché dobbiamo dialogare con loro”

Ieri ci sono stati i funerali di Giuseppe e Luigi. Ammetto che è stato uno degli eventi che più ha turbato la mia vita e viverlo da sindaco mi ha fatto sentire ancora di più il peso della responsabilità di “padre” di questa grande famiglia che è Carapelle. Il protocollo del lutto cittadino prevedeva il posto riservato in chiesa, la fascia tricolore con il lutto, un eventuale intervento pubblico. Spero che i cittadini ed i familiari non abbiano inteso la volontà di non rispettare il protocollo come una mancanza di rispetto. Ritengo che a volte sia necessario far prevalere le emozioni ed il buon senso. Ho visto tutti gli amici di Giuseppe e Luigi con la maglietta bianca ed ho voluto restare vicino a loro, in camicia bianca, senza fascia e senza posto riservato. Questo gesto ha voluto accorciare le distanze con i ragazzi nella speranza di poterli coinvolgere in quelli che don Michele ha chiamato “sabati alternativi”. Il nostro ruolo dovrà essere quello di organizzare incontri, eventi, attività che possano coinvolgerli il più possibile nella vita della nostra comunità ed evitare che vadano in giro a cercare altro. Questo potrà avvenire solo se avremo la capacità di indossare la fascia e nello stesso tempo la maglietta bianca. Questo tragico evento dovrà rappresentare il punto di partenza per evitare che ce ne siano altri.

Comunicato stampa

Annunci
Attualità

Orta Nova, la Misericordia di Orta Nova in soccorso di Piazza Frasca, arriva la terza edizione di “Io non mi rifiuto”

Non c’è due senza tre. La Misericordia di Orta Nova torna ad occuparsi di ambiente e buone pratiche civiche nell’iniziativa “Io non mi rifiuto” in programma il 7 settembre dalle ore 10. Si tratta di un evento itinerante che ha portato negli scorsi mesi la confraternita ortese a riqualificare delle aree della cittadina dei Reali Siti, con il coinvolgimento dei più giovani e delle associazioni locali di volontariato che si occupano di ambiente. Dopo i primi due appuntamenti (tenutisi in Piazza Martiri delle Foibe e in Piazza dei Caduti) questa volta la Misericordia sarà in Piazza Mario Frasca (ex Piazza Gronchi) per intervenire in un’area di recente costruzione ma già nella morsa del degrado e dell’inciviltà. I protagonisti di questo nuovo appuntamento di “Io non mi rifiuto” saranno i ragazzi che dal 30 luglio al 4 agosto scorsi hanno preso parte al campo scuola “Anche io sono la Protezione Civile” organizzato dalla Misericordia di Orta Nova su impulso del dipartimento nazionale di Protezione Civile. I 23 ragazzi dai 10 ai 13 anni, accompagnati dai volontari della confraternita ortese, prenderanno parte a delle dimostrazioni sulla raccolta differenziata, in un contesto dove il riuso del rifiuto stenta ancora a partire. Di seguito i presenti, a scopo prettamente dimostrativo, rimuoveranno i rifiuti dalle aiuole e dalle fioriere che si trovano all’interno di Piazza Mario Frasca. I ragazzi, sotto la supervisione dei più grandi, si adopereranno con pinze speciali e guanti per raccogliere dal suolo l’immondizia che si è accumulata nel tempo. “Alla fine dell’evento, come è già accaduto nelle iniziative precedenti – spiega il Governatore, Peppino Lopopoloi ragazzi riceveranno una lezione importantissima, dopo le nozioni che hanno appreso durante la settimana di permanenza a Vieste durante il campo scuola. Riproponiamo questo evento perché siamo convinti che serva a formare i cittadini di domani e diffondere nella nostra città la sensibilità necessaria verso la tematica dell’ambiente e tutto ciò che riguarda la formazione di una maggiore coscienza civica”. Dopo questo appuntamento l’associazione ortese sta già organizzando un evento conclusivo dell’iniziativa, per tirare le somme e fare un bilancio. Ad ottobre, nell’ultima tappa di “Io non mi rifiuto” parteciperanno tutte le scuole ortesi e tutte le associazioni che hanno preso parte a questo percorso lungo ma ricco di soddisfazioni. L’evento conclusivo si terrà nella piazza centrale di Orta Nova e sarà una vera e propria festa dell’ambiente. Successivamente saranno resi noti nel dettaglio gli orari e la data anche dell’ultimo appuntamento.

Twitta con noi! #iononmirifiuto
Comunicato Stampa

Sociale