Ritrovate tra Cerignola e Stornara un camion e due auto rubate, denunciato un uomo

Nella giornata del 5 dicembre, verso le ore 13, agenti della Polizia di Stato del commissariato di Cerignola, nel corso di un servizio preventivamente predisposto con ordinanza del Questore di Foggia, Mario Della Cioppa, per contrastare i reati predatori nelle zone rurali della città, su disposizione della Sala operativa sono intervenuti presso un’azienda agricola in località Stornara, dove tramite le coordinate indicate al gps si sarebbe dovuto trovare un autocarro rubato a Nardò il giorno precedente. Da una ricerca effettuata all’interno dell’azienda, nascosto dietro un grosso mezzo agricolo abbandonato, c’era l’autocarro Man rubato, privo di targhe e tramite gli accertamenti sul telaio si è appurato che era proprio quello che gli agenti stavano ricercando. Sul posto i poliziotti hanno identificato U.F. 42 anni. L’uomo si è presentato come l’affittuario dell’intera struttura, compresa quella adibita a parcheggio. Lo stesso non riuscendo a dare spiegazioni circa la presenza del mezzo rubato presente nell’azienda, è stato denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione. L’autocarro rinvenuto, del valore di ben 250.000 euro, è stato restituito al proprietario. Nella stessa data, gli agenti della Polizia di Stato del commissariato cerignolano, verso le ore 8:30 con le medesime indicazioni inviate dal satellitare di un’altra auto oggetto di furto, tramite la sala operativa, si sono recati in via Tonti dove è stata rinvenuta una Fiat Panda appena rubata, tant’è che il proprietario non aveva ancora sporto denuncia. L’auto è stata recuperata per la restituzione all’avente diritto. Altro rinvenimento qualche ora più tardi in via Ivrea, dove si trovava un’Alfa Romeo 147 anch’essa denunciata rubata a Margherita di Savoia, il 3 dicembre scorso. Auto recuperata per la restituzione al proprietario.

Comunicato stampa

Annunci
Cronaca

Gym Star Carapelle: con i veterani, nuove leve crescono… e vincono!

Lo scorso 1 e 2 dicembre si è svolto a Foggia, presso il palazzetto dell’atletica Pesante ‘’Taralli’’, il
primo campionato italiano di singole alzate, squat, stacco da terra e distensione su panca,
marchiato WRPF (World Raw Powerlifting Federation), federazione di powerlifting già esistente
all’estero e appena importata in Italia. La Gym Star Carapelle dei Tecnici Pasquale e Francesco Perdonò, già affermata in campo Nazionale nella Pesistica Olimpica, non perde occasione per ribadire la propria presenza a livello Nazionale anche nel powerlifting. Otto gli atleti schierati dalla società carapellese, di cui due nuove leve: Katia Caruso, 44 anni di Ordona, allenata dal Tecnico Francesco, dopo soli 4 mesi di allenamento iniziando quasi per gioco lo scorso agosto, compete nella specialità dello squat e conquista un meritatissimo 2* posto sollevando 60kg in massima alzata; Gabriella del Duca, 51 anni di Carapelle, allenata da suo figlio Luca Lo Russo, atleta veterano della pesistica olimpica e del powerlifting di livello Regionale e Nazionale, dopo 14 mesi di allenamento, compete nella specialità dello squat e dello stacco da terra, sollevando nelle massime alzate rispettivamente 55kg e 105kg che valgono un 1* posto ed un 2* posto; I veterani della Gym Star in pedana: Sede di Carapelle Luca Lo Russo, 26 anni di Carapelle, atleta dal 2009 e già campione nella pesistica olimpica e nel powerlifting di livello Regionale e Nazionale, compete nelle specialità dello squat e dello stacco da terra, sollevando nelle massime alzate rispettivamente 200kg e 240kg, ricevendo i complimenti della giuria vista l’esecuzione troppo semplice. Tali numeri gli valgono il 2* posto nello squat e il 3* posto nello stacco da terra; Nella giornata della distensione su panca Luca ha ricoperto il ruolo di giudice di gara, per il secondo anno consecutivo.
Janey Cucovaz, 25 anni di Foggia e fidanzata di Luca, atleta dal 2015 sia nella pesistica che nel
powerlifting, compete nelle specialità dello squat e dello stacco da terra e conquista due 3* posti
sollevando nelle massime alzate rispettivamente 90kg e 107.5kg; Sede di Castelluccio dei Sauri
Pia Di Flumeri di 42 anni, anch’essa pesista e powerlifter da anni, compete nella specialità dello
squat sollevando in massima alzata con estrema facilità 100kg, che le vale il gradino più alto del
podio; Giovanna Schiavone di 44 anni, anche lei atleta di vecchia data nella pesistica e nel powerlifting,
compete nello squat e nello stacco da terra e conquista in entrambe le specialità il 3* posto
gradino del podio, sollevando rispettivamente 75kg e 105kg; Justyna Zdrojewska di 35 anni, anch’essa pesista e powerlifter, compete nella specialità dello squat e conquista il 3* gradino del podio sollevando con estrema facilità in massima alzata 75kg; Rocco Volpe di 18 anni, powerlifter con un passato da pesista, compete nello squat e conquista un meritatissimo 4* posto sollevando in massima alzata 165kg. Per un errore tecnico Rocco è stato  inserito in una categoria superiore, ed il 4* posto conquistato gli sarebbe valso il primo gradino del podio nella sua categoria effettiva. Inoltre Rocco ha stabilito il record Nazionale di categoria nello squat durante i Campionati Italiani WDFPF (World Drug Free Powerlifting Federation) di specialità svolti durante l’edizione 2018 della fiera ‘’Rimini Wellness’’. Assente causa lavoro, il pluricampione Regionale e Nazionale Christian Lo Russo di 21 anni, secondogenito di Gabriella del Duca e fratello di Luca. Christian è un cuoco affermato e momentaneamente si allontanato dalla pedana girando fra rinomati alberghi e ristoranti per prestare la sua professionalità. Nel totale la Gym Star Carapelle si classifica 3* fra 15 società partecipanti e conclude il 2018 agonistico. Il prossimo appuntamento è a fine gennaio con la prima competizione del 2019, nella Pesistica Olimpica.

Comunicato stampa

Sport

Carapelle, l’amministrazione risponde a Futura: “Felici che non abbiate vinto voi, solo confusione e chiacchiere da bar”

Ancora una volta la lista Futura cerca di fare opposizione screditando chi sta LAVORANDO DAVVERO per risolvere le numerose problematiche che sono presenti al Comune non da giugno, ma da tempo.
Ancora una volta siamo certi che leggendo quel che Futura scrive pensiamo che non valga neanche la pena rispondere, per le decine di baggianate che si leggono.
Ma è quasi Natale e siamo tutti più buoni, quindi qualche chiarimento ai cittadini, che ogni giorno devono subire comizi scolastici e chiacchiere da bar, vogliamo farlo.
La vicenda Sia è stata già affrontata in consiglio comunale e ha visto anche gli interventi del consigliere Ricci, che però, da quanto scritto ieri, sembra aver dimenticato. Il 24 ottobre si è tenuto un convegno aperto alla cittadinanza, appositamente organizzato per parlare della vicenda Sia. A questo convegno erano presenti l’amministratore Sia Vasciaveo e la direttrice del Consorzio Igiene Ambiente Fg/4, Monica Abenante. Nonostante convegno e consiglio comunale si siano svolti poco più di un mese fa, Futura ha dimenticato di essere anche intervenuta attraverso il consigliere Ricci. Il sindaco Di Michele non ha MAI esitato a tenere informato il prefetto della questione, ci sono le carte che parlano, perché Futura ama mostrare solo alcune carte, quelle che decide tra un vuoto di memoria e l’altro. E via con i comizi tra amici e le chiacchiere da bar.
NOI SULLA VICENDA SIA CI STIAMO METTENDO L’ANIMA, GIORNO E NOTTE E NON PERMETTIAMO CHE SI DICA IL CONTRARIO! Sindaco e Giunta non hanno tempo da perdere, con i proclami sui social si fa poco. Il presidente del Consiglio Comunale sta facendo quanto è nelle sue facoltà, perché è di Carapelle come tutti ed ha a cuore le vicende della sua città. È già stato risposto che le richieste di Futura verranno inserite in un apposito consiglio comunale, che si terrà a breve. C’è un tempo per tutto, non si deve essere costretti ad accontentare Futura che altrimenti fa i capricci e denigra. E il consigliere Ricci sa benissimo quante pratiche ci siano da sbrigare, oltre alla Sia. Ci fa sorridere che le decine di iniziative istituzionali dell’amministrazione comunale siano definite da Futura “di facciata”:
quindi 353 adulti e 87 bambini sottoposti gratuitamente a visita specialistica perché altrimenti non se lo sarebbero potuto permettere sarebbe un evento “di facciata”?
Le iniziative di sensibilizzazione sulla pulizia della propria città e sul bullismo, a cui hanno preso parte le istituzioni civili, militari e religiose, sono un evento di “facciata”? Gli eventi dedicati alla sensibilizzazione contro la violenza sulle donne sarebbero “di facciata”? Anche gli eventi culturali lo sarebbero? A quella manifestazione hanno partecipato decine di donne di Carapelle e non, ne siamo stati orgogliosi. L’evento in chiesa con Don Claudio e il vescovo (importantissimo per la nostra comunità) era da sottovalutare? Futura era presente in minima parte, solo con Loredana Iafelice. Gli altri membri hanno pensato di non venire perché era un evento di facciata? Le iniziative sulla prevenzione degli incidenti stradali erano di facciata? Complimenti vivissimi, lista Futura! Siamo sempre più contenti che le elezioni non le abbiate vinte voi, che avreste lasciato Carapelle nella piattezza più totale.
Stiamo provando – e ci stiamo riuscendo – a rendere la nostra città più civile, ad elevare il livello culturale (non si era mai vista l’aula consiliare gremita per oltre tre ore in un evento dedicato alla poesia). Ognuno di quelli che voi definite “eventi di facciata”, a Carapelle sono un’innovazione e voi che vi chiamate Futura, ogni volta che si svolge qualcosa di nuovo, preferite rimanere a casa a rimuginare, a pensare a cosa dire il giorno dopo sui social. Ci fa sorridere ancor di più la vostra frase “Futura per le iniziative c’è stata, c’è e ci sarà sempre”. Dove? No, perché ad ogni iniziativa a cui era invitata tutta la cittadinanza (mettetevi in testa che la cittadinanza siete anche voi, non siete né speciali né diversi dagli altri) noi non vi abbiamo visti, se si esclude la presenza femminile all’evento sulle donne. Mai una presenza alle iniziative culturali, MAI e diciamo MAI un’iniziativa culturale o innovativa protocollata da Futura negli uffici del Comune. Questi sono FATTI!
Quindi, cari consiglieri, noi questo chiarimento lo dovevamo alla gente che cercate di convincere quotidianamente di cose false. È quasi Natale, dicevamo, quindi vi formuliamo i nostri migliori auguri, nella speranza che comprendiate davvero cosa significa fare un’opposizione propositiva.

Comunicato stampa

Politica

Torna il pallone ad Orta Nova, approvato il progetto per il rifacimento del terreno di gioco

Presto il pallone potrà tornare a rotolare sul terreno del Fanelli di Orta Nova. Con la delibera di giunta numero 212 del 4 Dicembre scorso infatti, l’amministrazione comunale della città capofila dei Reali Siti ha stanziato 30.000€ per il rifacimento del manto erboso, da anni caduto in rovina e per questo causa dell’impossibilità di realizzare progetti calcistici importanti. Una notizia molto positiva che arriva a distanza di sei mesi dall’ultima gara disputata nella struttura ortese, con l’Atletico Orta Nova che dopo la fusione con lo Sporting Ordona, è stata costretta a migrare al Cianci di Cerignola per disputare il campionato di Promozione. Una notizia molto importante che potrebbe far tornare l’entusiasmo, mentre la formazione biancoazzurra sta provando in questa stagione, non senza difficoltà, la scalata all’Eccellenza. “Con questo provvedimento – ha commentato l’assessore Alessandro Paglialongaabbiamo dato risposte ad una situazione che si trascinava da anni, e che ha bloccato un patrimonio importante per la nostra città“. I lavori dovrebbero iniziare nei prossimi mesi, contestualmente ai lavori di adeguamento della struttura, che prevedono la realizzazione di un nuovo impianto di irrigazione, la sistemazione della tribuna e degli spogliatoi, misure che potrebbero permettere alla città di poter ospitare campionati importanti, il tutto non prima della prossima stagione sportiva, che si spera ora possa coincidere con la partecipazione al massimo torneo regionale.

Sport

Orta Nova, Cassandra Raffaele ospite dei Mercatini Natalizi, appuntamento dal 7 al 9 Dicembre

Da dieci giorni è partito il countdown sulla pagina facebook della Pro Loco Orta Nova che svela piccoli dettagli di questa quinta edizione dei Mercatini di Natale che si preannuncia completamente rinnovata e ricca di novità. L’evento sarà inaugurato il 7 Dicembre e continuerà nei giorni 8 e 9 con tante iniziative e spettacoli musicali tra cui l’esibizione canora di Cassandra Raffaele, già nota al pubblico per la sua partecipazione ad X Factor nel 2010. A contribuire all’allestimento dei Mercatini di Natale è stata anche l’Amministrazione Comunale Ortese, guidata dal Sindaco Tarantino. Per tutto il periodo natalizio Piazza Nenni e L.go ex Gesuitico faranno da cornice ad un nuova scenografia natalizia e a tante altre sorprese che vi saranno svelate in occasione dell’apertura dei Mercatini di Natale. Alle 20,  infatti, prima del tradizionale Falò dell’Immacolata, si potrà assistere all’accensione delle luci natalizie in piazza Nenni.

Comunicato stampa

Eventi