La collaborazione tra i Comuni di Ordona (FG) e Ascoli Satriano (FG), e di riflesso tra il Museo Herma e il Polo Museale del borgo dei Monti Dauni, continua dopo la prima esperienza dei laboratori didattici per bambini. I due centri sono legati da un’antica storia in comune caratterizzata dagli antichi insediamenti dauni, romani e dagli avvenimenti storici che riguardano le prime comunità cristiane. Nel tentativo di valorizzare questo comune tracciato storico-culturale è stato stilato il programma dell’evento “Tesori e Sapori, le vie del gusto tra enogastronomia e artigianato” che riguarderà le giornate del 15 e 16 dicembre. I due musei della provincia di Foggia, in collaborazione con la Diocesi Cerignola – Ascoli Satriano e la cooperativa Artemus che gestisce il polo museale di Ascoli, propongono due giornate di visite guidate, percorsi enogastronomici e divertimento per i più piccoli. “Ascoli e Ordona hanno una storia plurimillenaria che va valorizzata. Per questo motivo abbiamo accettato di collaborare per questa bellissima iniziativa” – afferma il sindaco di Ascoli Satriano, Vincenzo Sarcone. “Siamo convinti che il ruolo didattico dei musei del nostro territorio possa emergere soltanto facendoli lavorare a stretto contatto tra di loro. Speriamo possa essere l’inizio di un lungo percorso di vicinanza tra le due realtà museali”. Nella prima giornata di sabato, quella che si terrà presso il Polo Museale di Ascoli Satriano, ci sarà un’apertura straordinaria del museo civico, del museo diocesano e dell’auditorium con un percorso specifico dedicato di esposizioni di prodotti artigianali e di degustazioni di prodotti locali. Per i più piccoli è previsto anche l’intrattenimento del “truccabimbi”, dei pop corn e dello zucchero filato a cura dell’associazione “Piccolo incontro” di Ordona. “Da tempo con il sindaco Vincenzo Sarcone avevamo in animo di valorizzare i rapporti di amicizia tra Ordona e Ascoli Satriano” – afferma il sindaco di Ordona, Serafina Stella. “Iniziamo così un nuovo percorso che auspico condurrà ad evidenziare le potenzialità culturali dei nostri patrimoni archeologici, le nostre risorse territoriali e le antiche tradizioni religiose. Per questo primo evento abbiamo, non a caso, individuato due giornate del weekend per permettere agli avventori di rimanere nel nostro territorio, conoscerlo in maniera più approfondita e sostenere l’indotto locale della ricettività e della ristorazione”. Nella giornata seguente, quella prevista per domenica presso il Museo Herma di Ordona, ci si immergerà nei “paesaggi immaginari”, tra storia e archeologia con la mostra personale dell’archeoartista Francesco Roselli. Sempre nel museo ordonese, a seguire, è previsto un percorso dedicato all’artigianato e ai prodotti tipici, a cura dei partner dell’evento: Azienda Vitivinicola Placido Volpone, Oleificio Roccia, Azienda Linea Natura e Biscottificio Palladino.

Comunicato stampa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...