Torna il New Born Rock Festival, edizione winter il prossimo 28 Dicembre a Stornarella

Dopo il successo inatteso della scorsa edizione, il New Born Rock Festival si sdoppia con una versione invernale dedicata, come al solito, alla promozione della musica indipendente e delle band locali della provincia di Foggia. Il prossimo 28 dicembre, quindi, si terrà la winter edition all’interno della location del KmSclero di Stornarella che, fin dall’inizio, ha posto al centro della programmazione live la medesima finalità del festival. La scorsa edizione del New Born Rock Festival si è tenuta 31 agosto presso il Largo Ex Gesuitico di Orta Nova, nell’ambito dell’estate ortese, ed è stata una grande sorpresa in positivo perché ha riportato in piazza l’estro e la capacità musicale di tanti giovani che spesso non hanno spazio per mettere in mostra le loro produzioni. L’evento, giunto soltanto alla seconda edizione, può già dire di essere riuscito a creare uno spazio per gli artisti e per la musica emergente del territorio dei Cinque Reali Siti. “A distanza di cinque mesi presentiamo l’edizione invernale spostandoci a Stornarella nell’ambiente caldo del KmSclero” – affermano dal comitato organizzatore del Festival: “l’ambizione resta sempre la stessa, ovvero dare valore alla musica emergente, creare uno spazio culturale nuovo e sensibilizzare al ruolo dell’arte all’interno della società. Dare forma ad un ambiente che sappia valorizzare piuttosto che svilire, invogliare ed inspirare a creare un mondo nuovo, piuttosto che restare fermi a criticare un mondo che non funziona mai abbastanza”. Alla stesura del programma della winter edition, oltre ai ragazzi del comitato organizzatore, hanno collaborato fattivamente anche i responsabili del KmSclero di Stornarella che hanno messo a disposizione il palco e l’intera struttura di Via Fratelli Bandiera 5. Oltre alla location, le novità di questa edizione riguarderanno soprattutto la scaletta e gli interpreti che si avvicenderanno sul palco. Infatti, ci saranno due nuovi gruppi che prenderanno parte al live: Gli Infami di Ascoli Satriano e gli Age of Time di Foggia. A queste due novità, si aggiungono gli interpreti confermati dallo scorso anno: i Verbanima, gli A’ Rebours, Gli Incubi di Viola; con una scaletta di generi che vanno dall’alternative rock al rock melodico/indie al post/grunge. L’evento è promosso in collaborazione con Il Megafono dei Cinque dei Cinque Reali Siti, testata di informazione locale. Di seguito le bio delle band che parteciperanno e il programma di questa edizione:
AGE OF TIME:
Gli Age Of Time (AOT) sono una band di Foggia nata nella primavera del 2016 da un’idea di Angelo Pipoli ed Emanuele Chiaiese. In principio la band si chiamava “SkullFire” perché aveva come obiettivo la produzione di brani inediti in chiave hard rock old school, ma in seguito ai vari cambiamenti di formazione, alla sperimentazione di nuove sonorità e al passaggio da una voce maschile a una femminile, la band si è sempre più accostata al post-grunge e all’alternative. A questo punto, decisa la nostra strada, abbiamo cambiato il nome della band, scegliendone uno che ci rispecchiasse per quello che siamo diventati: gli “Age of Time”. Letteralmente il nome significa ”Era del Tempo” proprio perché rispecchia quel che è il pensiero della maggior parte degli esseri umani, ovvero lo scorrere inesorabile del tempo…che scorra velocemente o lentamente, ognuno di noi sa che quell’attimo non tornerà più, sia esso romantico, drammatico o di qualsiasi altra entità. Il nostro intento è quello di rendere il tempo come unità di misura delle emozioni, delle vicende e di qualunque altra caratteristica chiunque possa vedervici all’interno del contesto. Di recente la band ha terminato le registrazioni ufficiali del suo primo EP, che verrà rilasciato per metà gennaio, con la seguente formazione: Simona Mennelli (voce); Emanuele Chiaiese (chitarra solista); Alessio Muscillo (chitarra ritmica e tastiere); Leonardo Russo (basso e whispering) e Angelo Pipoli(batteria e percussioni).
GLI INFAMI:
Gli infami esistono da circa 8 anni. Non sono solamente un gruppo musicale ma una vera e propria corrente di pensiero. Oggi chiunque cerca di dire la verità nuda e cruda viene definito un infame. Da qui il nome. Alcuni anni fa si classificano primi alle selezioni provinciali di “Italia Wave” ma perdono alla finale di Lecce nonostante le raccomandazioni. Una volta dovevano aprire il concerto di BUGO a Cerignola ma Bugo diede buca e non si presentò. Un’altra volta hanno aperto un concerto di APPINO degli Zen Circus. Suonano sempre in posti in cui non vengono pagati perché a noi la gente povera piace. Non hanno una formazione definitiva ma una che cambia a seconda delle situazioni e delle disponibilità dei musicisti stessi. Solo il cantante non cambia mai. Così VI IMPARATE!!!! Genere musicale: MUSICA TRISTE.
VERBANIMA:
Sono un’Indie/Alternative rock band formata da Rocco Lopriore(voce/chitarre), Antonio Morgese (chitarre), Michele Di Conza (chitarre/synth), Antonio Caporale (basso) e Antonio Pagone (batteria). La band fondatrice del New Born Rock Festival si è fatta già ascoltare in molte date e negli ultimi tre mesi per ben 15 volte tra Puglia, Liguria e Lazio, ottenendo uninaspettato secondo posto al “GallinaRock” tenutosi dal 16 al 18 Agosto a Gallinaro (FR) e ottimi riscontri alle semifinali di SanremoRock tenutosi dal 5 all’8 Giugno nella città del Festival.La band è in fase di registrazione per un EP che uscirà all’alba del 2019.
A’ REBOURS:
Band emergente della realtà foggiana. À Rebours non è una semplice band formata da cinque ragazzi, è voglia di dar voce alla creatività insita in ogni singolo componente. Facendo tesoro delle diverse influenze musicali, sfruttano questo “melting-pot” come base per sperimentare. Oltre la banalità, oltre le convenzioni, andando “contro corrente”. Hanno già partecipato al New Born Rock Festival operando attivamente nell’organizzazione, il 14 Agosto di quest’anno hanno aperto per i Keplero a Bovino e sempre per quest’ultimi apriranno il 23 Dicembre al Groove di Foggia. Mentre il 21 dicembre si esibiranno sul palco del Km Sclero a Stornarella.
GLI INCUBI DI VIOLA:
In realtà la band non esiste. Non c’è traccia di esperienze passate e probabilmente non ci saranno tracce in futuro. Tutto ciò che la band fa è suonare, cantare, sbraitare e danzare selvaggiamente sul palco. Suonano per il gusto di suonare ed esprimersi, incarnando a pieno lo spirito del festival.

Comunicato stampa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.