L’Istituto Olivetti incontra il Prof. Mannino per parlare di legalità

Incontro-dibattito “Il linguaggio della legalità dai banchi di scuola al tessuto sociale”. Si informa che il giorno 02 marzo 2019, gli alunni delle classi in intestazione si recheranno dalle ore 10.00 alle ore 13.30, presso l’ Auditorium della Parrocchia “SS. Crocifisso” di Orta Nova (FG), per partecipare all’incontro con il Prof. Nicolò Mannino – Presidente del Parlamento Internazionale della Legalità- sul tema “Il linguaggio della legalità dai banchi di scuola al tessuto sociale”. All’incontro parteciperanno tutte le classi 4 e 5 delle sedi di Orta Nova e Stornara. Presenta l’incontro il Prof. Alfredo Coppola, moderatore Prof. Giuseppe Guglielmetti.

Annunci

Formazione, lavoro e diploma: un corso per riprendersi la propria vita

Quanti sono, in provincia di Foggia, le ragazze e i ragazzi che – dopo la licenza media – non sono riusciti a conseguire il diploma di scuola superiore e, allo stesso tempo, non hanno trovato uno sbocco lavorativo? Sono tanti. I numeri, come sempre in questi casi, non possono svelare appieno un fenomeno complesso, che riguarda soprattutto la fascia d’età compresa tra la licenza media e i 18 anni non compiuti. Ed è proprio a quel target che si rivolge il Corso per Operatore Agricolo organizzato da Smile Puglia. Un corso gratuito di 3200 ore, distribuite su tre annualità, al termine del quale le allieve e gli allievi risultati idonei alle prove d’esame finali riceveranno l’attestato di qualifica ai sensi del DLGS n. 226/05 e altre attestazioni intermedie, potranno rientrare nel sistema scolastico per il conseguimento del Diploma e saranno accompagnati all’inserimento lavorativo.
IL CORSO. Il percorso formativo è sostenuto anche da un’indennità di frequenza, pari a 0,50 euro per ogni ora frequentata, e dal rimborso delle spese di viaggio. E’ questa l’opportunità fornita dal corso per “Operatore Agricolo Ind.2: coltivazioni erboree, erbacee e ortofloricole OF 18-FG-O5”, iniziativa di SMILE PUGLIA finanziata nell’ambito del Por Puglia FESR-FSE 2014-2020”, oggetto dell’Avviso Pubblico OF/2018 “Offerta formativa di Istruzione e Formazione Professionale: A.D. n.683 del 21/06/2018 pubblicato sul BURP n.86/2018 e A.D. n. 1457 del 27/12/2018 pubblicato sul BURP n. 163/2018. A CHI E’ RIVOLTO E QUANDO INIZIA. Potranno presentare domanda per partecipare al corso le ragazze e i ragazzi che hanno conseguito la licenza media e che abbiano un’età inferiore ai 18 anni alla data dell’avvio delle attività didattiche. Saranno selezionati complessivamente 18 giovani. Le attività avranno inizio il 15 marzo 2019, dopo una fase di selezione per verificare la motivazione dei partecipanti alle attività.
SEDE DI SVOLGIMENTO. Il corso si svolgerà all’interno del Villaggio Don Bosco in Contrada Vaccarella, nel territorio comunale di Lucera e a pochi chilometri dal capoluogo. Le attività di stage e i laboratori pratici si svolgeranno nelle numerose aziende che hanno aderito alla partnership. Sono previste, inoltre, anche visite guidate in Abruzzo, Molise ed Emilia Romagna.
MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE. Coloro che intendono iscriversi al percorso possono ritirare il modulo di partecipazione a Foggia, nella sede SMILE Puglia che si trova in via della Repubblica 68. Il modulo di partecipazione si può anche scaricare dai siti internet http://www.impresalavoro.net e http://www.smilepuglia.it. Il modulo, debitamente compilato, dovrà essere consegnato alla segreteria di via della Repubblica 68, a Foggia, entro e non oltre martedì 12 marzo 2019. Sarà riconosciuta ai corsisti una indennità oraria di frequenza pari a 0,50 euro per ogni ora effettivamente frequentata. E’ previsto un rimborso delle spese di viaggio effettuate con i mezzi pubblici. DESCRIZIONE DELLA FIGURA PROFESSIONALE. L’operatore agricolo provvede a curare e mettere in produzione più tipologie di colture. Opera sia manualmente che attraverso l’utilizzo di macchinari. Possiede competenze professionali in funzione delle tipologie colturali specifiche (ad esempio olivicoltura, agrumicoltura, viticoltura, etc) ed è in grado di collaborare con professionisti del settore, con specifico riguardo alla figura dell’agronomo. Conosce e utilizza correttamente i dispositivi di protezione per la prevenzione degli infortuni. I corsisti acquisiranno tutte le competenze necessarie e la qualifica inerente al ruolo e alle funzioni dell’operatore agricolo, con profilo orientato alle tecniche e ai metodi dell’agricoltura biologica. DURATA E ARTICOLAZIONE. Il corso ha una durata complessiva di 3200 ore distribuite in 3 annualità e comprendenti attività teoriche e pratiche. Sono previste attività di laboratori creativi, musicali e sportivi, momenti di aggregazione e scambio con le famiglie.

Comunicato stampa

Stornara, la vice sindaco Brigida Andreano presenta il Carnevale Stornarese

Partecipato e colorato come non mai, torna l’appuntamento con il Carnevale Stornarese. Martedì 5 marzo la data da segnare sul vostro calendario. Uno spettacolo da non perdere per chi vuole trascorrere momenti di allegria e divertimento in un percorso animato per le vie del paese. Siamo infatti giunti alla VII edizione della manifestazione promossa dall’Amministrazione comunale con l’assessorato alla cultura e spettacolo e tutte le associazioni locali, la parrocchia e le scuole. Sette anni fa la volontà di riprendere un evento della nostra tradizione, nacque così l’idea di organizzare una sfilata di maschere e carri allegorici per le vie di Stornara. Idea che, ancora oggi è in piedi. Lo dimostra il successo crescente della manifestazione. Molto suggestivo e partecipato il programma di questa VII edizione. Carri allegorici e gruppi mascherati sfileranno lungo le vie di Stornara partendo dal corso E. Fieramosca alle ore 15.30 e poi come sempre non mancheranno le premiazioni per i carri.

Brigida Andreano, Vice Sindaco Assessore alla cultura e spettacolo comune di Stornara

OFF TOPIC: La donna, un universo di emozioni, ma spesso vittima di un amore non ricambiato

Fra qualche giorno celebreremo, come ogni anno, la Festa internazionale della donna, per ricordarne tutte le conquiste e non dimenticare comunque le discriminazioni e le violenze che vengono perpetrate sovente a suo carico. In ogni parte del mondo il fenomeno dilagante della violenza di genere comprende tutte le violenze, da quella psicologica, fisica a quella sessuale, dallo stalking, cioè l’insieme di quegli atti persecutori che tendono a limitare o cambiare del tutto lo stile di vita della vittima in questione, fino al femminicidio. Vorrei dedicare a noi donne tutte, qualche riga, parole che mi sono giunte spontanee e sincere: “Donne, inconsapevolmente forti nel tempo che ci coglie, impreparate dal dover reagire a tante ingiustizie e al dolore. Donne che cercano spesso una carezza al posto di quegli schiaffi, che vengono dati dalla vita e non solo, dagli uomini che troppo spesso non sono tali. Donne affamate di libertà e indipendenza, gridano così forte da udirne un’eco tanto infinito, da non riuscire a zittirlo: violentate, picchiate. insultate, deturpate in volto e nell’anima, sottovalutate troppo e troppo spesso, non trovano modo alcuno che di soccombere a tali soprusi, pensando sia la strada più sicura da seguire per non dover ancora sopportare la derisione e l’intolleranza di chi crede che la colpa sia solo loro. Donne, mogli, mamme fragili che cercano di proteggersi come meglio possono, con qli strumenti che possiedono, tollerano tutto per amore della famiglia e si illudono di essere protette dai propri affetti, ma si ritrovano sole e avvolte da una bolla di omertà soffocate da costrizioni inutili, mentre chi gli fa del male è proprio colui che amano. Donne accusate di essere loro stesse il problema principale di ciò che gli sia capitato, e perciò obbligate ad abbassare la testa verso tutto il male che sono obbligate a sopportare. Donne
assassinate brutalmente ogni giorno rimangono nel nostro immaginario come povere vittime di un modo di pensare del tutto sbagliato dal principio, mentre non c’è spiegazione, motivazione e responsabilità alcuna, che giustifichi tali comportamenti. Donne, donne e ancora donne, donne con tutto ciò che comporta tale condizione, sensibili e delicati esseri viventi che cercano il proprio spazio ed esigono un po’ di rispetto, in questo luogo a volte tanto ostile con loro, la vita. Quella che loro stesse donano ai propri figli, la vita che gli spetta di diritto e che troppo spesso viene loro rubata, in nome di un amore fasullo e del tutto inesistente.

Vale

Stornarella, Pasquale Fiorilli rompe gli indugi, sarà il candidato sindaco di Alleanza Popolare

Cari Concittadini, negli ultimo cinque anni siamo stati protagonisti di un’azione politica tesa ad attuare un’opposizione coscienziosa mai fine a se stessa, ma sempre volta a dar voce alle istanze della popolazione ed al denunciare le inefficienze amministrative unicamente nell’interesse della cittadinanza. Man mano che questa nostra linea politica emergeva, abbiamo avvertito la crescita del vostro appoggio e del vostro consenso. Ora, in prossimità delle elezioni per il rinnovo del Consiglio Comunale di Stornarella, da più parti ci giungono richieste di un’evoluzione della nostra azione politica. Ci viene chiesto di non essere più la voce della denuncia ma gli artefici delle soluzioni. Avendo preso atto di ciò, nella riunione tenutasi nella nostra sede di Piazza Umberto I lo scorso 24 Febbraio, abbiamo formalmente scelto come nostro candidato sindaco alla prossima tornata elettorale il nostro amico PASQUALE FIORILLI. A lui è stato chiesto di formare una lista di candidati consiglieri e di redigere un programma elettorale che, nel solco della nostra visione politica, non tendano solo alla vittoria elettorale ma abbiano le caratteristiche necessarie per dare risposte serie alle necessità della nostra comunità. Siamo fermamente convinti che, prima del potenziale elettorale, vada messo in campo il potenziale amministrativo per non commettere gli errori che altre forze politiche hanno commesso nel recente passato.

Comunicato stampa

Calcio, Davide Papagni il nuovo tecnico dello Sporting Donia. Esonerato Menga dopo la sconfitta nel derby

Giuseppe Menga non è più l’allenatore dello Sporting Donia. La decisione è stata presa dalla società biancoazzurra a seguito della sconfitta nel derby con la Real Siti, che ha estromesso di fatto la società del presidente Mariano Tarantino dalla lotta per la conquista dei playoff. Una decisione sofferta, quella presa dallo Sporting Donia, che ha sollevato dall’incarico il tecnico foggiano e l’intero staff, in vista del finale di stagione che vedrà lo Sporting Donia impegnato nella finale di Coppa Italia di Promozione contro il Deghi Calcio. A partire da oggi la guida tecnica sarà affidata a Mr. Davide Papagni, ex vice di Mr. Massimo Pizzulli, che con il Trani nella scorsa stagione ha vinto la Coppa Italia di Eccellenza, sfiorando la Serie D, con la sconfitta nella finale nazionale. Intanto nella giornata di oggi è stato sorteggiato l’ordine nelle sfide di coppa, andata in casa giovedì 7 Marzo, ritorno a San Pietro in Lama giovedì 21 Marzo.

Concorso Umberto Giordano, consegnato al sindaco di Foggia Franco Landella il CD Amore Guerra e Pace: “Un progetto che trasmette speranza”

«Quando mi sono insediato ho voluto fortemente riaprire il Teatro “Umberto Giordano” e ho detto che avrebbe dovuto essere un’opportunità per i nostri giovani, per i nostri talenti e questo lavoro discografico dimostra che c’è una città che canta e trasmette quella speranza che a Foggia si può continuare a fare musica, ad investire nella cultura. Sono fiero e orgoglioso, quindi, che attraverso questo Concorso tanti foggiani abbiano potuto esprimere le loro doti». Così Franco Landella, sindaco di Foggia, ha voluto comunicare i propri complimenti ai quindici vincitori del decimo Concorso nazionale musicale “Umberto Giordano” nel corso della consegna al primo cittadino del cd realizzato a conclusione della decima edizione del contest. Il disco, intitolato “Amore, Guerra e Pace”, raccoglie infatti le quindici tracce registrate nell’estate 2018 dai ragazzi che hanno superato la finale del Talent Voice, sezione della kermesse che ha visto Piero Pelù presidente di giuria. Un lavoro discografico coprodotto dall’Associazione musicale “Suoni del Sud” e dal Comune di Foggia attraverso l’Assessorato alla Cultura guidato da Anna Paola Giuliani e che rappresenta una novità assoluta per il territorio di Capitanata, poiché di fianco alla caratteristica di essere interamente “made in Foggia” (anche i musicisti che accompagnano i brani e lo studio di registrazione sono del posto), per la prima volta il premio di un concorso si traduce in qualcosa di concreto per i vincitori.
Da qui i ringraziamenti del primo cittadino indirizzati al direttore artistico del concorso Lorenzo Ciuffreda e al presidente Gianni Cuciniello, che hanno materialmente consegnato all’Ente il cd. «È una forma di investimento sulla città – ha detto Landella rivolgendosi ai due musicisti – ed insieme creeremo le condizioni per far rimanere i foggiani qui a Foggia, poiché Foggia è una bella città, non è quella delle bombe, ma è ricca di cultura e di belle persone che vogliono continuare ad investire in questo territorio. Ed insieme dobbiamo fornire queste opportunità». Il disco propone i successi di alcuni dei più grandi cantautori ed interpreti italiani dagli anni Settanta ai Novanta del secolo scorso. Le voci sono quelle di Rosangela Onorato, Lucia Ruggieri, Roberta di Gregorio, Michele Radicci, Fabio Graziani, Serena Carella, Annalaura Marseglia, Veronica Leone, Stefano Cece, Nair Gatta, Duo MikYami, Alberta Stampone, Michele Bonfitto, Damiano Ruggiero e Pietro Peloso, 17enne che nei giorni scorsi si è esibito a Sanremo Young. «Siamo davvero orgogliosi che un altro dei nostri vincitori continui con successo per la sua strada, inseguendo i propri sogni e, in questo caso, approdando sul palco dell’Ariston dopo aver superato migliaia di concorrenti», commenta Ciuffreda.
L’EDIZIONE 2019
Intanto continuano ad arrivare da tutta Italia le iscrizioni all’undicesima edizione del Concorso che vedrà Elio nel ruolo di presidente di giuria della sezione “Talent Voice – canto moderno Premio Gino Sannoner”. Il 9 maggio sarà affiancato dal noto dj Federico l’Olandese Volante e dal musicista Roberto Molinelli. Nella fase di preselezione dei cantanti (16 e 17 aprile) saranno presenti in commissione Ottavio De Stefano, giunto secondo ad “Amici” nel 2012 e ormai con una carriera avviata, e i fondatori del Premio Lunezia. Christian Meyer sarà invece il presidente di giuria della sezione “solisti–drums”. Nella commissione di musica classica ci saranno il pianista Roberto Corlianò e il direttore d’orchestra Francesco Lentini.
Il contest è organizzato dall’Associazione musicale “Suoni del Sud” in collaborazione con il Comune di Foggia – Assessorato alla Cultura, insieme al Teatro Pubblico Pugliese, alla Fondazione Apulia Felix e alla Fondazione Musicalia della Fondazione Monti uniti di Foggia.
Si svolgerà a Foggia dal 6 al 10 maggio al Teatro Giordano e anche quest’anno i vincitori del Talent Voice incideranno un cd con brani italiani selezionati dalla direzione artistica e di nuovo registrati presso il Clab Studios. Pressoché identiche restano le altre sezioni, ciascuna divisa in varie categorie: solisti (pianoforte, chitarra, strumenti ad arco, strumenti a fiato, strumenti a percussione, batteria, arpa, fisarmonica, canto lirico e chitarra elettrica), musica d’insieme (gruppi strumentali da 2 a 15 elementi), orchestra (ensemble con minimo 20 elementi a organico differenziato), coro (minimo 15 elementi per gruppi corali costituiti in qualsiasi ordine).
I premi sono numerosi e differiscono per sezione, da borse di studio a buoni acquisto per materiale didattico, ma in particolare saranno assegnati ai vincitori del Talent Voice: un Premio della Critica e, novità di quest’anno, il Premio 10 e lode alla migliore interpretazione istituito dall’avvocato Fabio Verile e il Premio “Promuovi la tua musica”, che sarà consegnato sul palco dalla cantautrice Fanya Di Croce, che darà a uno dei concorrenti la possibilità di accedere gratuitamente ad una delle tappe del tour nazionale di “Promuovi la tua musica”, contest da lei stessa ideato. Inoltre, per la sezione “solisti” è previsto il “Premio Giuseppe Caputo” alla migliore interpretazione strumentale, mentre per la “batteria” e le “percussioni” ai migliori classificati verrà consegnato il “Premio G. Clementino Santangelo” assegnando due borse di studio di 200 euro ciascuna.
Le domande di iscrizione dovranno pervenire esclusivamente tramite e-mail all’indirizzo: concorsogiordano.fg@libero.it entro il prossimo 8 aprile.
Il regolamento completo del concorso è scaricabile dal sito http://www.concorsomusicaleumbertogiordano.com. Per informazioni è possibile contattare la segreteria dell’associazione ai numeri 0881.722706 e 333.8587858.

Comunicato stampa