Rivoluzione Orta Nova: “Mentre cadono i lampioni l’amministrazione Tarantino pianta Cipressi, Di Stasio scrive al Prefetto per valutarne la sicurezza stradale”

Mentre cadono i lampioni della pubblica illuminazione al suolo, il Sindaco Tarantino dopo i ciclamini è passato a piantare i cipressi. Infatti per tutto il mandato, del quinquennio 2014-2019, interi quartieri sono rimasti al buio sebbene le numerose segnalazioni dei cittadini residenti. Nessun intervento di carattere risolutivo è stato messo in campo dall’attuale amministrazione se non la predisposizione di una gara d’appalto di partenariato pubblico-privato della durata venticinquennale in cui il Comune corrisponderà al commissionario un canone annuo di 298.292,88 euro + IVA ( per complessivi un milione e quattrocento mila euro circa) che oltre a non essere ancora partita a causa di lungaggini burocratiche, ipotecherà la vita della nostra comunità per gli anni a venire in termini di bilancio ed in termini di manutenzione. E’ da registrare che invece di risolvere questi incresciosi e delicati problemi di ordine amministrativo e di sicurezza, il Sindaco negli ultimi mesi sì è dedicato ad un’intensa attività di riqualificazione del verde pubblico che è costato alle casse comunali circa 40.000 euro solo nell’ultimo periodo. “Dopo aver addirittura nominato un consulente agronomo esterno – dichiara l’Ing. Rino Cassotta delegato per la sicurezza nel Movimento civico RIVOLUZIONE ORTA NOVAnello scorso dicembre si è proceduto con la piantumazione di numerosi ciclamini che però, tempo un paio di mesi, sono letteralmente spariti poiché non è stata garantita la giusta manutenzione ed irrigazione”. Continuando con le magnolie in zone non idonee agli arbusti di tali dimensioni (vedi il piazzale antistante la parrocchia di Lourdes e davanti al Comune in Piazza Nenni), desso si è giunti con la messa a dimora di cipressi in Via Stornara. Tale arteria comunale che collega il Comune di Orta Nova con il Comune di Stornara è stata già interessata da numerosi incidenti stradali mortali. Ora con i cipressi a bordostrada, di certo non si è migliorata la sicurezza e la viabilità dell’arteria.  Il Regolamento di attuazione del Codice della strada all’art. 16, comma 6 dice che “La distanza dal confine della strada, fuori dai centri abitati, da rispettare per impiantare alberi lateralmente alla strada, non può essere inferiore alla massima altezza raggiungibile per ciascun tipo di essenza a completamento del ciclo vegetativo e comunque non inferiore a metri 6”.
Richiederemo al Prefetto ed al Comandante della Polizia Locale a mezzo esposto di verificare che le procedure di piantumazione abbiano rispettato le misure di sicurezza previste dal Codice della Strada al fine di evitare ulteriori sperperi di soldi pubblici e scempi che mettono a rischio la vita dei cittadini e degli automobilisti.

Comunicato stampa

Annunci

Calcio, la Real Siti perde a tavolino anche la gara con il Martina per il “caso Sparapano”. Martinesi a meno uno dal San Marco, per i verdeazzurri playoff sempre più lontani

La gara di andata tra Martina e Real Siti

Come ampiamente previsto, il giudice sportivo ha accolto anche il ricorso del Martina Calcio, cancellando di fatto lo zero a zero del ventiquattresimo turno del campionato di Promozione, tra la formazione di Mr. Marasciulo e la Real Siti, assegnando al Martina la vittoria per 3-0 a tavolino, causa il mancato tesseramento del calciatore verdeazzurro Luigi Sparapano. Un risultato che ridisegna la classifica, con la formazione della Valle d’Itria che torna a meno uno dal San Marco, e che lascia la Real Siti a quota 38 punti, a cinque lunghezze dalla zona playoff. Sette giorni fà il giudice sportivo aveva ribaltato anche il risultato del derby con lo Sporting Donia, assegnando la vittoria ai biancoazzurri del presidente Mariano Tarantino, da San Marco la capolista aveva nel frattempo parlato di “campionato falsato“, viste le tante gare che il calciatore della Real Siti, avrebbe giocato in posizione non regolare. Ora a quattro giornate dal termine proseguirà il testa a testa tra San Marco, che domenica riceverà proprio lo Sporting Donia, e Martina, mentre per la Real Siti il sogno di poter disputare i playoff rischia ora di spegnersi sul più bello. Di seguito la classifica aggiornata.