Arrestata la banda degli assalti ai portavalori, la sede dell’attività criminale era a Stornarella

Il materiale ritrovato a Stornarella

Il Personale del Compartimento Polizia Stradale – Puglia di Bari, Servizio Centrale Operativo e Servizio Polizia Stradale, ha eseguito un decreto di fermo disposto dalla Procura della Repubblica di Trani nei confronti di 5 soggetti, tutti con precedenti per reati contro il patrimonio, residenti nelle province di Bari, BarlettaAndriaTrani e Foggia, facenti parte di un sodalizio criminoso dedito alla commissione di rapine ai danni di furgoni portavalori in transito lungo le arterie autostradali pugliesi. All’operazione hanno partecipato anche operatori delle Squadre Mobili di Bari e Foggia e dei Reparti Prevenzione Crimine di Bari e San Severo. L’attività ha avuto origine dalla rapina consumata lo scorso 20 novembre 2018 sull’autostrada A14 all’altezza di Canosa. Nell’occasione, una decina di soggetti completamente travisati, dopo aver esploso numerosi colpi di arma da fuoco, si erano impossessati di valori ed altri oggetti trasportati da un furgone della Cosmopol. L’intervento si è reso necessario al fine di impedire un ulteriore assalto ad un furgone portavalori, come emerso dalle attività tecniche in corso. Durante l’attività, è stata eseguita una perquisizione in un vivaio di piante in disuso a Stornarella in provincia di Foggia, dove sono stati rinvenuti auto e mezzi pesanti, tra cui una pala meccanica, risultati rubati, armi da fuoco, anche da guerra, e relativo munizionamento; nella stessa località, abilmente celati, sono stati scoperti giubbotti antiproiettile ed utensili idonei alla effrazione dei veicoli portavalori. Infine nel medesimo sito, è stata rinvenuta e sequestrata una ingente quantità di piante di marijuana in infiorescenza ed in essiccazione.

Comunicato stampa

Annunci

Stornarella aderisce alla Giornata Mondiale della consapevolezza sull’Autismo

Il 2 aprile, in occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’ Autismo istituita dalle Nazioni Unite, anche l’ Amministrazione Comunale di Stornarella aderisce alla campagna di sensibilizzazione sulla sindrome dello spettro autistico colorandosi delle sfumature di blu. L’ Autismo è un modo diverso di leggere il mondo e arricchisce il modo di leggere il mondo! Diffonderne la consapevolezza serve a far scoprire a chi ancora non lo sa che lo scambio tra persone autistiche e neurotipiche dona ricchezza ad entrambe, per questo non va evitato né allontanato.

Comunicato stampa

Ordona si colora di blu per la giornata mondiale sull’Autismo

In occasione della Giornata mondiale per la consapevolezza sull’Autismo, il Comune di Ordona si colorerà di blu tramite l’apposizione di fiocchi decorativi sulla balconata del municipio. Questa amministrazione, congiuntamente al sindaco e ai consiglieri di maggioranza, in questo modo vuole promuovere la conoscenza dell’autismo e le buone pratiche di inclusione. Nella giornata del 2 aprile, sono tante le iniziative che i Comuni italiani metteranno in atto sulla scorta di quanto proposto dalle Nazioni Unite e dal Ministero della Salute. I disturbi dello spettro autistico, ancora oggi, sono accompagnati da diversi pregiudizi che non permettono ai soggetti interessati di interagire con i loro coetanei e alle famiglie di vivere più serenamente la patologia. Questa malattia, solo in Italia, colpisce tra le 300 e le 500mila persone. Però il numero di persone affette da autismo è incerto, anche perché i cosiddetti problemi dello spettro autistico sono un gruppo complesso di disturbi dello sviluppo cerebrale. Per questo è necessario diffondere la conoscenza e approfondire i vari aspetti che riguardano questa patologia. Sono spesso ragazzi e ragazze dalla grande sensibilità, che avvertono gli impulsi emotivi in maniera amplificata, sia in situazioni positive che negative. Questo fa di loro dei testimoni dell’emotività, in un mondo dei cosiddetti “normali” che spesso si mostra freddo e distaccato.

Comunicato stampa

Orta Nova, un bus ecologico porterà i bambini a piedi a scuola, la Misericordia lancia il servizio Piedibus

La Misericordia di Orta Nova, nell’ottica di prestare un servizio alla città e alle scuole e contemporaneamente educare alle pratiche virtuose in tema di ambiente, ha deciso di attivare il servizio “Piedibus” all’interno della cittadina dei Reali Siti. Si tratta di un autobus che si muove a piedi, sulle gambe dei suoi passeggeri, in quanto è formato da una carovana di bambini che vanno a scuola in gruppo, sotto la cura e l’attenzione dei volontari del Servizio Civile della Misericordia di Orta Nova. In particolare, i ragazzi saranno accompagnati da almeno un autista che farà da “apri fila” e da un controllore che chiuderà la carovana. Da lunedì a sabato il Piedibus partirà alla volta delle due scuole elementari della città di Orta Nova e al ritorno attenderà i piccoli passeggeri per percorrere lo stesso itinerario nel senso opposto. Due le linee ecologiche individuate dai volontari: la prima – quella del trenino dei Dinosauri – partirà alle ore 07:50 da Corso Aldo Moro (Centro Musica) e si dirigerà verso i punti di ritrovo che sono localizzati su Corso Aldo Moro (Edicola Bazar), Corso Aldo Moro (Bar Bassano), fino alla Scuola Elementare I Circolo; la seconda – quella del trenino Thomas – partirà sempre alle 07:50 da Via Pertini (Parco delle Foibe), passando per la piazza antistante alla Chiesa BVM di Lourdes, Corso Vito Vittorio Lenoci (Lavanderia Campanella), fino a giungere alla Scuola Elementare II Circolo. All’orario di fine lezione i volontari attenderanno i partecipanti davanti alle scuole (alle ore 13.00 – 13:15) per percorrere le direttrici individuate a ritroso.

I nostri volontari hanno fortemente voluto attivare questo servizio” – spiega il Governatore, Giuseppe Lopopolo – “per continuare un percorso di sensibilizzazione sulle tematiche dell’ambiente che abbiamo iniziato l’anno scorso attraverso dei flash mob sulla raccolta differenziata e dei convegni di approfondimento alla presenza di altre associazioni del nostro territorio. In questo periodo storico in cui proprio i ragazzi stanno imponendo all’opinione pubblica il tema della cura dell’ambiente, riteniamo che si debba trasmettere alle giovani generazioni un messaggio di sostenibilità, cercando di cambiare le abitudini e allo stesso tempo sgravare i genitori da incombenze che non si conciliano con i loro orari lavorativi”. Il Piedibus viaggerà con il sole e con la pioggia e consentirà ai ragazzi anche di divertirsi, seppur prestando attenzione alle regole della strada e alla capacità di saper fare gruppo. Per iscriversi e consentire ai propri figli di salire su questo bus ecologico itinerante è necessario sottoscrivere l’apposito modulo e la delega che sono reperibili presso l’ufficio di segretariato sociale della Misericordia di Orta Nova. Il servizio partirà già nei prossimi giorni e sarà possibile iscriversi anche in un secondo momento.

Comunicato Stampa