La Misericordia di Orta Nova in prima fila per l’accoglienza dei pellegrini di Lavello

Nel rispetto di una tradizione millenaria che si ripresenta di anno in anno e nell’osservanza dello spirito di accoglienza che contraddistingue la nostra comunità, la Misericordia di Orta Nova, con i volontari di Protezione Civile e del Servizio Civile Universale, ha garantito l’accoglienza alla compagnia di Lavello, in transito nel Comune dei Reali Siti per il pellegrinaggio religioso in onore della Madonna dell’Incoronata. In particolar modo nella notte di venerdì i fedeli giunti dalla provincia di Potenza sostano ad Orta Nova, prima di partire alla volta del Santuario dell’Incoronata dove prendono parte alle celebrazioni in onore della Madonna bruna. La Misericordia di Orta Nova, sin dal primo pomeriggio di venerdì 26 aprile, ha allestito due postazioni di ristoro per i pellegrini. Una prima tenda di accoglienza era presente sulla SP81, dove i volontari hanno distribuito circa 1100 bottiglie di acqua acquistate con il fondo di Protezione Civile. Successivamente, dopo l’ingresso della carovana ad Orta Nova, la tenda posizionata in Via Stornarella ha distribuito circa 800 cornetti salati, circa 200 plumcake e 900 pacchetti di crackers, acquistati con le risorse proprie della Misericordia di Orta Nova e concessi tramite il Banco Alimentare, nello specifico del Punto Carità di Orta Nova. “Tutti gli anni diamo la nostra massima disponibilità per questo evento perché crediamo nell’importanza delle nostre tradizioni e nella fede di queste persone che mettono la loro incolumità a rischio per raggiungere e venerare la Madonna” – spiega il Governatore, Giuseppe Lopopolo. “Ringrazio i volontari per questo grande sforzo in termini di energie, siamo sicuri che i nostri ospiti di Lavello avranno apprezzato il nostro impegno”. Per garantire la massima sicurezza ai pellegrini in transito la Misericordia di Orta Nova ha impiegato i seguenti mezzi: n.1 Ufficio mobile concesso dalla Provincia di Foggia per effettuare il coordinamento di Protezione Civile, n.2 mezzi di trasporto logistico, n.2 carrelli appendice, n.1 ambulanza di tipo A, n.1 pullmino per trasporto disabili e n.1 auto sociale. Per i servizi svolti sono stati impegnati n.36 volontari, tra incaricati di Protezione Civile, soci volontari e volontari di Servizio Civile. Nello specifico la Misericordia di Orta Nova ha garantito un servizio di coordinamento di protezione civile, un servizio di ambulanza “INDIA”, un servizio antincendio e un servizio di assistenza e sicurezza nei pressi della Parrocchia BVM dell’Altomare. L’impegno dei volontari della Misericordia di Orta Nova proseguirà per tutta la notte di venerdì e per la prima mattina di sabato, quando alle ore 4 le tute gialloblu affiancheranno i pellegrini nella prosecuzione del loro cammino verso il Santuario dell’Incoronata. Durante la notte i volontari di Protezione Civile effettueranno anche un servizio di prevenzione-antincendio durante lo sparo dei fuochi d’artificio a Stornarella. Terminati questi adempimenti la confraternita ortese esporrà il proprio gonfalone alla tradizionale cavalcata degli angeli presso il Santuario dell’Incoronata.

Comunicato Stampa

Annunci

Stornarella, la Pro Loco ha accolto i pellegrini di Lavello

Il volontariato, l’accoglienza e la cooperazione sono l’essenza stessa del nostro esistere ed insistere sul territorio. Oggi abbiamo dato un piccolo ristoro alla compagnia di Lavello, arrivata in paese per il pellegrinaggio alla Madonna dell’Incoronata. Lo abbiamo fatto con il cuore e con gioia: per noi gli occhi dei pellegrini, stanchi ma felici, sono stati tutto il ringraziamento che volevamo. Ci sembra però doveroso scrivere questo post per ringraziare chi, pur non facendo parte della Pro Loco, alla nostra richiesta di collaborazione ha risposto con altrettanto entusiasmo ed in modo assolutamente disinteressato!

Comunicato stampa

Orta Nova pronta ad accogliere i pellegrini di Lavello, evento secolare dedicato alla Madonna Incoronata

L’arrivo dei pellegrini di Lavello, foto di Luca Caporale

L’ultimo sabato di Aprile in provincia di Foggia, coincide con la ricorrenza dell’apparizione della Vergine Maria Incoronata, che in un bosco nelle vicinanze del capoluogo dauno, apparve nel lontano 1001 al pastore Strazzacappa. Tanti gli eventi organizzati per celebrare la ricorrenza, che ha il suo culmine con il pellegrinaggio notturno verso il santuario, meta di devoti e fedeli, che dopo aver percorso tanti chilometri rendono omaggio alla statua lignea della vergine. Tra gli eventi più attesi, nel pomeriggio di oggi presso il Santuario, la Cavalcata degli Angeli, una festosa sfilata di carri e costumi, che rappresentano l’apparizione della vergine, ad opera delle numerose comunità di fedeli che si recano presso il santuario. Altro appuntamento importante, sempre questo pomeriggio, avverrà ad Orta Nova, dove i pellegrini di Lavello, vengono accolti nel comune capofila dei Reali Siti, una tradizione che si ripete dal lontano 1887, e che accomuna le due comunità, da quale anno gemellate in onore alla comune devozione. Ad accoglierli le istituzioni civili e religiose, e numerosi volontari, accoglienza organizzata da qualche anno dalla Pro Loco di Orta Nova, che ne cura l’evento, sia sotto l’aspetto logistico che della tradizione, numerosi fedeli che intorno alle 16:30 attraverseranno il centro cittadino per dirigersi presso la Chiesa dell’Altomare, dove sarà celebrata una funzione liturgica. All’alba poi gli stessi ripartiranno alla volta del santuario, assieme alle comunità dei Reali Siti.