Orta Nova, Comizio di Pasquale Ruscitto del 9 Maggio 2019

Annunci

2 pensieri su “Orta Nova, Comizio di Pasquale Ruscitto del 9 Maggio 2019

  1. A quanto sembra tutti i candidati sindaci di per Orta Nova propongono il cambiamento. Sembra anche il sindaco uscente. Ma cambiare cosa? Levati tu che mi metto io che sono più bravo di te a continuare la non politica faccendiera?
    Una candidata consigliere del candidato Ruscitto ha degnamente tentato di dipingere la situazione politica a Orta Nova, ma la soluzione che ha dato purtroppo è stata solo quella di indicare loro stessi come le persone su cui puntare perché, a loro dire e senza metterlo in dubbio, sono diverse da quelli di prima. Mi duole dirlo ma è un po’ poco.
    La democrazia vera e sostanziale, sosteneva Jean-Jacques Rousseau, non può che essere diretta!
    Ma a detta di tutti, ormai ce lo hanno inculcato in maniera indelebile, non può essere realizzata che con la rappresentanza: cioè con la negazione stessa del concetto di democrazia!
    Il vero problema che ha generato questa situazione di marasma, di mancanza di fiducia nella politica è stata proprio l’introduzione della cosiddetta democrazia rappresentativa, cioè la cessione del potere in modo incondizionato, a un gruppo di persone, che per quanto eticamente corrette, restano sempre e solo un gruppo, cioè una piccola parte del popolo che si vede consegnato tutto il potere decisionale di amministrare la collettività.
    I Padri Fondatori della nostra Repubblica Italiana, si sono sforzati di dare delle indicazioni per la formazione della legge elettorale, affinché non si finisse nella cosiddetta dittatura della maggioranza. Ma hanno purtroppo dato poco peso al fatto che, in democrazia, quando c’è un trasferimento di potere da una parte bisogna bilanciare lo spostamento con un contrappeso dall’altra parte. Sicuramente sono stati traditi dal fatto che nel periodo in cui è stata scritta la Costituzione, c’era ben altra etica politica rispetto a quella che ci ritroviamo oggi.
    Chi oggi propone il cambiamento (e sono tutti) devono pensare prima di tutto a riequilibrare quel potere democratico del popolo che viene spostato nelle mani di pochi e, conseguentemente, al popolo non resta in mano assolutamente nulla un attimo dopo che ha deposto la scheda nell’urna. E qui ormai non si può più parlare di fiducia o di consenso, perché nelle ultime legislature abbiamo assistito a tutto e al contrario di tutto.
    Nel codice penale italiano esiste il reato di millantato credito, punibile con l’arresto fino a 4 anni, ma di tutti i millantatori che si sono avvicendati sui palchetti politici, che ne avessimo visto qualcuno che avesse pagato per questo. Come si può ancora oggi pensare che solo nella fiducia riposta in una persona si possano cambiare le cose.
    Quindi occorre che nelle regole per l’elezione dei sindaci, per questo trasferimento del potere dal popolo nelle mani di poche persone, debbano essere previsti dei contrappesi che bilancino la situazione affinché il tutto funzioni meglio. Non possono ormai bastare le promesse che ognuno fa nel sostenere che è migliore di quello che stava prima.
    E non serve necessariamente, nell’immediato, cambiare le leggi attualmente in vigore.
    Per quanto concerne i programmi presentati dai candidati Sindaci, avremo modo di parlarne successivamente
    Antonio Corbo

  2. Tradotto questa legge elettorale è uno schifo fatta per assicurare la cosiddetta governabilità di pochi e la debolezza della minoranza di controllo. Per cui l’abuso di potere è divenuto diffuso e il cittadino è divenuto più succube. Da qui nasce anche la proliferazioni di tante liste elettorali e candidati sindaci e quindi abbiamo la schedina del totocalcio. Al ballottaggio ci può andare chiunque , senza un limite di rappresentanza, e con accordi segreti si scambiano i favori indicibili. La politica come corsa automobilistica e non come compromesso sociale tra le varie rappresentanza degli interessi pubblici. io non voto il podestà!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.