Ordona, l’amministrazione comunale plaude all’accordo con Ascoli e Cerignola: “La rete unica museale per aumentare l’offerta turistica”

Le amministrani comunali di Ascoli Satriano, Cerignola e della nostra Ordona hanno messo le basi per la creazione di un’unica rete museale; con questa intesa, cercata e voluta tenacemente dalla nostra amministrazione, vogliamo sottolineare la vocazione turistica del nostro territorio, e crediamo che con Ascoli e Cerignola possiamo raggiungere una più ampia visibilità, aumentando di fatto l’offerta turistica; ci metteremo tutti al lavoro per coinvolgere le nostre aziende del settore alimentare ed alberghiero. Vogliamo dire ai nostri ospiti dove e cosa mangiare e dove e come dormire! Insieme siamo più FORTI

Comunicato stampa

Annunci

Tumori e Leucemie, il comune di Carapelle chiarisce “Non ci sono particolari emergenze”

A Carapelle e nella zona dei Cinque Reali Siti non si evidenziano particolari emergenze per quel che riguarda la salute dei cittadini, specie dei bambini. Lo confermano i dati dell’Agenzia Regionale per la Salute e il Sociale in Puglia, in risposta ad un’esplicita richiesta del Comune di Carapelle sull’andamento delle patologie tumorali ambientali. Il sindaco Umberto Di Michele e la consigliera Raffaella Ricco, che si è occupata della vicenda, si erano detti preoccupati dalle notizie apparse sui media, che hanno documentato possibili sversamenti nei suddetti torrenti di percolato e sostanze potenzialmente nocive provenienti dalla discarica di Deliceto, che si trova a monte rispetto al territorio di Carapelle. Inoltre la richiesta è stata effettuata anche per quello che è successo in passato ( ad esempio le inchieste Black Land – interramento rifiuti). L’amministrazione comunale aveva richiesto ad aprile un monitoraggio dei casi di ricovero e delle cause delle principali patologie dei suoi cittadini, per studiarne il nesso con i fattori esterni di rischio. L’AReSS si è basata sui dati rilevati dalle dimissioni ospedaliere dei pazienti residenti, nei Cinque Reali Siti. In questi comuni, l’Agenzia rileva che i dati di salute sono IN LINEA con il dato regionale, anzi anche più favorevoli. La mortalità generale a causa di tumori maligni appare in diminuzione, mentre restano in linea con i dati regionali quelli relativi ai tumori del colon, alle malattie cardiovascolari e del sistema emolinfopoietico, come ad esempio le leucemie. Per quel che riguarda i casi di ricovero in età pediatrica, l’AReSS non evidenzia criticità particolari. “Siamo rassicurati dal risultato dei dati sulla salute pubblica – hanno detto da palazzo di città – anche se sull’argomento non faremo mancare una continua attenzione. Saremo sempre di guardia e continueremo a chiedere la collaborazione delle agenzie regionali per la salute, perché crediamo sia un argomento di primo piano. Stiamo attuando – aggiungono dal Comune di Carapelle – diverse attività di prevenzione delle principali patologie, a partire dai banchi di scuola con campagne di sensibilizzazione, ma anche nel resto del paese con convegni e apposite giornate in cui sono state effettuate migliaia di visite specialistiche gratuite a scopo preventivo“.

Comunicato stampa

Stornarella, presentata la giunta del Colia-bis, confermata Brigida Cifaldi, torna Colangiuolo, novità Bianco e Magaldi

Dopo la riconferma dello scorso 26 Maggio, il sindaco di Stornarella Massimo Colia, domenica scorsa in un comizio ha presentato la nuova giunta della cittadina dei Reali Siti. Tra le deleghe assegnate alcune conferme, rispetto al precedente mandato, alcuni ritorni e qualche novità. Confermata nell’organo di governo Brigida Cifaldi, che assumerà il ruolo di assessore al bilancio, alla biblioteca, pari opportunità, istruzione e democrazia partecipata, torna in giunta anche Arcangelo Colangiulo, protagonista nei due mandati di Vito Monaco, che assumerà il ruolo di assessore ai lavori pubblici, urbanistica, decoro urbano, attività produttive ed eventi, fù lui infatti ad ideare la prima notte bianca nei Reali Siti. Tra le novità Alfredo Bianco, che si occuperà di ambiente, verde pubblico, servizi cimiteriali e viabilità e traffico, altra novità Anna Maria Magaldi, che si occuperà di politiche sociali, immigrazione, agricoltura e manutenzione delle strade rurali, infine le deleghe al personale, al contenzioso e la zona PIP saranno gestite dal sindaco, altre deleghe infine saranno assegnate agli altri consiglieri. Un mandato che sarà caratterizzato, secondo quanto ribadito dal primo cittadino, dalla voglia di ritrovare la coesione sociale e sulla continuità amministrativa, per completare un percorso iniziato cinque anni fà, premiato dagli elettori nella tornata elettorale.