Orta Nova, arrestato 35enne esponente di un clan foggiano, era in possesso di soldi e di una pistola con matricola abrasa

I finanzieri del Comando Provinciale di Foggia, nel corso di una vasta operazione di controllo economico del territorio, hanno tratto in arresto un foggiano di 35 anni, Mimmo Falco pluripregiudicato, affiliato al noto clan Sinesi-Francavilla del capoluogo dauno e sequestrato una pistola semiautomatica marca C.G. Haenel Suhl Schemeisser’s, con matricola abrasa, munita di caricatore inserito con 5 cartucce calibro 6.35, 1 caricatore vuoto per pistola Glock, denaro contante per 1.000 euro e un telefono cellulare. Nel dettaglio, i militari della Compagnia di Foggia, nell’ambito del capillare dispositivo finalizzato al contrasto dei traffici illeciti, nei pressi di un’area di servizio in località Orta Nova hanno sottoposto a controllo un gruppo di pregiudicati, traendo in arresto il 35enne, già scampato ad un agguato di mafia nel novembre del 2015, il quale veniva sorpreso a disfarsi con destrezza di una pistola con matricola abrasa. Il successivo controllo sulla persona, ha permesso altresì di rinvenire e sequestrare 1.000 euro in banconote di piccolo taglio. L’arrestato è stato condotto in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per le ipotesi di reato di detenzione abusiva di armi. Sono in corso ulteriori investigazioni al fine di verificare se l’arma sequestrata sia stata utilizzata per eventi criminosi.

Comunicato stampa

Annunci

Alunni con disabilità fisiche o sensoriali, Rosa Menga (M5S): “Dal Governo 100 milioni di euro per gli assistenti all’autonomia e alla comunicazione”

Nel corso della seduta del 30 maggio scorso è stata annunciata la nota con cui il Ministero per gli affari regionali e le autonomie ha disposto l’attuazione all’ordine del giorno presentato da Rosa Menga, deputata del Movimento 5 Stelle e membro della Commissione Affari sociali della Camera, accolto dal Governo nella seduta dell’Assemblea del 6 febbraio 2019. Su sollecitazione della deputata foggiana, il Governo si era impegnato a valutare l’opportunità di intraprendere idonee iniziative, anche di carattere normativo, volte a garantire il diritto all’istruzione degli alunni con disabilità. In particolare, l’on. Menga aveva chiesto ed ottenuto l’impegno a velocizzare il trasferimento alle Regioni delle risorse statali. Ora quell’impegno diventa concreto con l’erogazione del contributo di 100 milioni di euro per l’anno 2019 in favore delle Regioni a statuto ordinario che provvederanno a distribuirlo alle Province e alle città metropolitane che esercitano effettivamente le funzioni relative all’assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con disabilità fisiche e sensoriali.
Il trasferimento di queste risorse alle Regioni e successivamente agli enti locali – dice Rosa Mengain passato ha registrato ritardi tali da rendere difficile assicurare tutto il personale necessario a garantire il diritto all’istruzione degli alunni con disabilità. Erogando i fondi con così largo anticipo rispetto all’apertura del prossimo anno scolastico, il Governo permetterà alle Regioni di attivare i servizi per gli alunni con disabilità già a partire dai primi giorni di scuola. Il Fondo per le spese relative all’assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con disabilità fisiche e sensoriali ammonta a 100 milioni di euro, di cui quasi 10 milioni andranno alla Regione Puglia. La ripartizione delle risorse – continua – avverrà in base al numero degli studenti disabili che nella nostra regione sono 5.966, di cui 1.236 in provincia di Foggia a cui andranno oltre 2 milioni di euro. Si tratta di un atto di grande responsabilità nei confronti non solo degli assistenti, ma anche degli alunni con disabilità ai quali si deve garantire il diritto alla comunicazione ed alla socializzazione, al pari di tutti gli altri studenti.”

Comunicato stampa

Nasce l’ASD Team Orta Nova, società pronta al ritorno nel grande calcio regionale

Lo Sporting Donia cambia ufficialmente nome, a partire da ieri la società del presidente Mariano Tarantino e del vicepresidente Devis Grieco si chiamerà ASD Team Orta Nova. La fusione della scorsa stagione tra Sporting Ordona e Atletico Orta Nova, che diede vita allo Sporting Donia, lascia ora il testimone alla nuova denominazione, che sposta definitivamente il centro delle attività sportive nella città capofila dei Reali Siti. Restano i colori biancoazzurri, resta in bella vista sullo stemma societario il simbolo della città ortese, che potrebbe tra qualche giorno approdare nel massimo torneo regionale. La finale di Coppa Italia di Promozione nella scorsa stagione, la vittoria del Deghi nei playoff e la salvezza del Nardò in Serie D, hanno lasciato speranze ai biancoazzurri di poter approdare in Eccellenza. Domenica nel caso in cui il Brindisi dovesse avere la meglio sull’Agropoli nella finale nazionale playoff del torneo di Eccellenza, gli ortesi sarebbero praticamente nel massimo torneo regionale. A tal proposito la società del duo Tarantino-Grieco ha formulato nelle scorse ore i migliori auspici alla formazione messapica, con l’augurio di poter gioire domenica con essa di uno storico ed importante traguardo per il Brindisi e per il calcio ortese. Ad ogni modo la società, forte del rifacimento del terreno di gioco e dei prossimi lavori al Fanelli, è già al lavoro per preparare la prossima stagione, con la certezza di aver compiuto un altro importantissimo passo verso il ritorno del grande calcio regionale ad Orta Nova.