Orta Nova, l’amministrazione comunale si congratula con la Domus Hortae: “Grati che abbiano fatto parlare della nostra città”

Non possiamo esimerci, come amministrazione comunale, nel ringraziare e nel fare i complimenti alla famiglia Fioretti per la gestione della loro cantina “Domus Hortae”. Infatti abbiamo appreso con molta gioia, e soddisfazione, che in occasione del XVIII Concorso Enologico Internazionale Città del Vino(International Wine City Challenge) verrà premiato, con la medaglia d’oro, un vino del nostro territorio: il nero di Troia 1788. Alla cantina Domus Hortae, e a tutti coloro che la gestiscono, vanno i nostri più sentiti omaggi in quanto attraverso l’amore e la dedizione nei confronti del proprio lavoro, ma soprattutto della nostra terra, hanno conseguito questo straordinario risultato che ovviamente contribuisce a far conoscere, e far parlare, di Orta Nova. Come istituzioni politiche siamo chiamati a sponsorizzare e tutelare le nostre risorse e in questo caso i nostri prodotti, e coloro che li producono, in quanto ci rendono unici nel mondo. In questa comunità c’è tanta bellezza e tanta potenzialità che devono essere sfruttate al massimo per poter realmente, e finalmente, essere orgogliosi della nostra cittadina. Ringraziamo la famiglia Fioretti per il gradito invito alla premiazione, ma purtroppo non potremo esserci a causa di impegni istituzionali. Però promettiamo loro che sicuramente organizzeremo altri eventi per poterci congratulare di persona. Grazie per quello che fate quotidianamente, con il contributo anche delle altre cantine, per il nostro territorio.

Comunicato stampa

17 88 della Domus Hortae, il nero di troia “ortese” premiato con la medaglia d’oro al concorso internazionale delle Città del Vino

Grande successo al XVIII Concorso Enologico Internazionale Città del Vino (International Wine City Challenge) per il nero di troia 1788, un vino del nostro territorio sarà premiato il prossimo lunedì 24 giugno. La Domus Hortae è l’azienda a conduzione familiare della famiglia Fioretti, impegnata da sempre nella coltivazione di vigneti, che cura con massima dedizione e passione da secoli. La storia d’amore della famiglia Fioretti per la propria terra ha radici lontane: Domus Hortae è il nome storico della residenza della famiglia Fioretti, che coltiva la vigna sin dal 1788. Dopo oltre due secoli di appassionata coltivazione della vite, finalizzata alla vendita di uva, abbiamo iniziato circa dieci anni fa, a produrre vino e finalmente, da circa due anni, ad imbottigliarlo ed etichettarlo con il nostro marchio.
I nostri tratti distintivi sono:
– il grande amore per la nostra terra;
– l’estrema attenzione nella cura dei vigneti e nel processo di lavorazione dell’uva in cantina;
– la massima valorizzazione del nostro territorio e delle tradizioni vitivinicole locali.

Le mie conoscenze della storia del territorio e della comunicazione e marketing, e gli studi agronomici di mio marito Pino Fioretti, oltre all’esperienza maturata come Manager di una multinazionale, hanno permesso d’impostare la gestione della nostra azienda con moderno spirito imprenditoriale e competenze agronomiche ed enologiche specifiche. Il tutto con il fine di raggiungere alti standard qualitativi nella coltivazione e conduzione della vite, implementando ciò che l’antica tradizione di una famiglia ci ha lasciato. Il nero di troia 17 88 è uno dei frutti che viene fuori da questo lungo processo. Un prodotto che riprende metodi di coltivazione e vinificazione presenti nel nostro territorio fino a qualche decennio fa. Appassimento delle uve ed affinamento in barrique di rovere francese per 12 mesi sono la base per un prodotto che dona lustro al nostro territorio. Grazie all’eccellente lavoro lungimirante, portato avanti non solo da parte nostra, ma anche da altre aziende del nostro territorio, posso affermare che un’inversione di tendenza sta avvenendo. Questo premio è l’evidenza che i prodotti vitivinicoli del nostro territorio sono ormai alla pari di altri provenienti da territori che detengono da anni il predominio commerciale sia in campo nazionale che internazionale. Ad Majora Orta Nova!

Comunicato stampa