Nella serata di ieri, Agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile della Questura di Foggia “Gruppo Foggia” hanno tratto in arresto Rocco Morra di 51 anni perché colto in flagranza dei reati di detenzione per porto illegale di armi, nonché detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo Hashish. Nel corso di un servizio di controllo del territorio svolto con auto civetta, in Carapelle, l’attenzione degli Agenti veniva attirata da una Fiat Punto condotta da un uomo, che non appena si avvedeva della presenza della polizia accostava repentinamente e scendeva dall’auto. Da un attento servizio di osservazione gli Agenti vedevano il predetto, pregiudicato, interloquire con un paio di persone.
Subito dopo gli Agenti decidevano di fermare Morra e sottoporlo ad un sommario controllo, nel corso del quale, nelle tasche dei pantaloni, veniva rinvenuta sostanza stupefacente del tipo hashish per un peso di circa 10 grammi. L’atteggiamento del MORRA che tentava di dissimulare il nervosismo, insospettiva ulteriormente gli operanti che proseguivano con i controlli anche sulla Fiat Punto parcheggiata poco prima dal predetto. Difatti nel portabagagli del veicolo, occultate sotto il pianale alloggio bombola del gas gpl di serie, si rinvenivano numerose armi e munizionamento, come di seguito indicate: Fucile mitragliatore privo di marca, calibro 7,62, completo di serbatoio proiettili bifilare – presumibilmente arma da guerra; fucile semiautomatico calibro 12 privo di matricola con canna modificata – arma clandestina -; fucile semiautomatico calibro 12 matricola denunciato rubato in data 11.06.2010 a Foggia; fucile sovrapposto in calibro 12; pistola semiautomatica in calibro 7,65 con matricola abrasa, completa di caricatore vuoto – arma clandestina -; pistola semiautomatica calibro 7,65 con matricola abrasa, completa di due caricatori non riforniti – arma clandestina, pistola semiautomatica calibro 7.62x25mm completa di caricatore non rifornito, 14 cartucce in calibro 12 a pallettoni; una scatola di munizioni contenente 20 cartucce in calibro 7,62×51, 27 cartucce calibro 380 auto e 52 cartucce calibro 7,65 di varie marche Ulteriori accertamenti sull’auto consentivano di appurare la provenienza furtiva della stessa, oltre al possesso di un documento d’identità falso.

Comunicato stampa

1 commento »

  1. bel articolo un accorgimento però quando scrivi un calibro come nel tuo caso 7,62 metti sempre il referente esempio se scrivi 7,62NATO equivale al 7,62×51 che per uso civile è chiamato 308winchester. poi chiamare il caricatore serbatoio è un termine un Po improprio nel tuo caso potevi chiamarlo caricatore a magazzino che è il termine esatto…..cmq bravo

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.