Grande successo per la seconda edizione dello Stornarella Jazz Festival

Si è conclusa sabato 20 luglio la seconda edizione di Stornarella Jazz Wine Festival, la rassegna concertistica ideata dal pianista Pasquale Stafano, direttore artistico insieme all’inseparabile amico bandoneonista Gianni Iorio che, dal 17 al 20 luglio, ha animato la Villa Comuale di Stornarella (FG) per una quattro giorni all’insegna della musica jazz. La rassegna si è chiusa con un grande successo di pubblico raddoppiato rispetto alla precedente edizione: circa 3000 persone accorse nelle quattro serate. Tantissime sono arrivate da tutta la provincia di Foggia ma anche quella di Bari e Bat. Cinque concerti. diciotto artisti internazionali, musica di altissimo livello e degustazioni enogastronomiche con prodotti d’eccellenza del territorio. Anche in questa edizione la formula musica e gastronomia si è rivelata vincente: nell’area dedicata alla degustazione, coordinata dallo chef Michele Guida,sono stati distribuiti 1500 piatti e 2000 calici di vino durante le quattro serate. Ad aprire il festival mercoledì 17 luglio Fabrizio Bosso e Julian Oliver Mazzariello che, con il loro album “Tandem”, pubblicato nel 2014, hanno regalato al pubblico di Stornarella un viaggio magico, in una miscela di tensioni e distensioni, improvvisazioni magnifiche, lirismo ed energia pura. Protagonisti della seconda serata Alma Trio direttamente dal Portogallo che ha presentato un progetto che mescola le influenze dell’American Soul Music con la musica portoghese di Capo Verde, terra del cantante del gruppo. A seguire, il 19 luglio ha visto l’esibizione di un altro gruppo internazionale, gli Open Special Quartet formato da musicisti di spicco del calibro di Robert Bonisolo e Marc Abrams e di Mario Rosini Trio, un fantastico trio musicale con un frontman d’eccezione, Mario Rosini, cantante di origini pugliesi, classificatosi al secondo posto al Festival di Sanremo nel 2004. A chiudere in bellezza il festival ci ha pensato Gegè Telesforo con la sua band composta da artisti giovanissimi dai 20 ai 25 anni che hanno letteralmente conquistato ed entusiasmato il pubblico presente. Sono molto soddisfatto” – dichiara il direttore artistico Pasquale Stafano soprattutto per il numero di presenze raddoppiate rispetto allo scorso anno e orgoglioso di portare alla ribalta regionale e nazionale il mio piccolo paese Stornarella che è capace di ospitare con grande entusiasmo eventi così importanti. Anche il Sindaco Massimo Colia, a nome dell’amministrazione comunale, esprime tutta la sua soddisfazione: “La riuscita della manifestazione rappresenta per il nostro comune un momento di grande orgoglio. Vedere a Stornarella tanta gente appassionata di jazz che arriva dalle diverse province della nostra regione, rappresenta un motivo di grande soddisfazione e ci ripaga della fatica necessaria ad organizzare un evento di tale portata”. Il festival, organizzato dal Comune di Stornarella e dall’Associazione Culturale B Flat e supportata dalla Regione Puglia, Unione Europea e Puglia Promozione, si è tenuto nel comune di Stornarella in provincia di Foggia, un piccolo centro con poco più di 5000 abitanti le cui origini risalgono al 1774 quando, per rendere produttiva la piana re Ferdinando IV di Borbone, fondò i borghi di Carapelle, Ordona, Orta Nova, Stornara e Stornarella con 500 famiglie coloniche che presero il nome di Cinque Siti Reali. Per maggiori informazioni consultare il sito:www.stornarellamusicfestival.it

Comunicato stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.