Baby K rifiuta una foto con una piccola paziente chemioterapica, vale ancora la pena spendere soldi pubblici in questi eventi?

Pioggia di polemiche sulla rapper Baby K dopo il concerto di lunedì scorso nell’ambito dello Stornara Rap Festival. La rapper, al secolo Claudia Nahum, si sarebbe rifiutata di farsi fotografare con una piccola paziente chemioterapica, fan dell’artista, ed in permesso dalla struttura sanitaria presso la quale era in cura, proprio per poter realizzare il suo sogno. A riferirlo i parenti della piccola, che in un post su Facebook avrebbero ricostruito l’accaduto, artista che secondo diversi testimoni sarebbe apparsa abbastanza nervosa. Non è la prima volta che artisti ed i loro entourage, appaiono indisponibili con i fans e la stampa, motivo per il quale sarebbe il caso di valutare se valga ancora la pena spendere soldi pubblici per questi spettacoli, proprio in questo senso la decisione del primo cittadino di Lucera Antonio Tutolo, che avrebbe preferito a diversi artisti di grido, spendere in diversi spettacoli i fondi raccolti per la festa patronale. Una decisione che potrebbe fare scuola, e che se seguita da altre amministrazioni, potrebbe ridurre le pretese e gli atteggiamenti di artisti in cima alle classifiche, ma di certo non a quelle della disponibilità nei confronti della gente che li ha portati al successo.

Un pensiero su “Baby K rifiuta una foto con una piccola paziente chemioterapica, vale ancora la pena spendere soldi pubblici in questi eventi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.