Orta Nova, l’ex Vicesindaco Spinelli risponde all’amministrazione Lasorsa: “Nella delibera del 30 Aprile adottata una politica di contenimento dei costi”

“La verità mi fa male, lo sai – Nessuno mi può giudicare, nemmeno tu
(La verità ti fa male, lo so)”…a quanto pare è questo il mantra della nuova amministrazione ortese che ispirata da Catetina Caselli, non ammette che si possa replicare alle loro dichiarazioni e/o azioni. Peccato che chi agisce, subisce e deve sottostare a chi, grazie a quello che si considera un regime libero e democratico, esprime un proprio parere. Fatta questa premessa è necessario che faccia dei chiarimenti e sottolinei alcuni aspetti fondamentali relativi alla Tari e all’aumento che l’amministrazione Lasorsa ha adottato. Citata più volte non posso esimermi dall’esprimere il mio punto di vista partendo dalla delibera di consiglio comunale del 30 aprile a cui sono stati fatti dei rimandi. Ebbene in quella delibera la sottoscritta dichiara semplicemente che si era adottata una politica di contenimento dei costi e che si era optato per l’approvazione di Pef e relative tariffe del 2018, anche in virtù del fatto che, avendo superato il limite imposto per legge del 31 marzo, non eravamo stati messi nelle condizioni di adottare nuove tariffe. Ecco perché si fa riferimento ad un preciso arco temporale, quello del primo semestre 2019, e il riferimento è tale perché entro quel definito arco temporale ci sarebbero state le nuove elezioni e soprattutto ci sarebbe stata l’opportunità di valutare nuovi scenari finanziari da adottare entro il 31 luglio, termine ultimo per portare in consiglio comunale il bilancio e relativi adeguamenti nel rispetto degli equilibri di salvaguardia. Probabilmente l’inesperienza sta già emergendo non conoscendo tempistiche e limiti burocratici della macchina amministrativa. Sempre tornando poi alla delibera del 30 aprile in nessun punto è citata l’obbligatorietà o la necessità dell’aumento, ma la possibilità che questo potesse accadere, dichiarazione mendace fatta dai nuovi amministratori. Fatto sta che l’aumento l’avete deciso e deliberato voi, e per tale motivo è necessario ve ne assumiate tutte le responsabilità del caso, come negli anni abbiamo fatto noi sempre, senza nascondervi dietro un dito, o nella fattispecie, un nome, il mio!
Avete motivato questo aumento sulla base di fatti argomentati dalla sottoscritta in numerosi atti andando a ritroso non di mesi, ma di anni. A parlare di chiusura dell’impianto di biostabilizzazione, di Ager e dell’avvocato Grandaliano nonché dei conferimenti a migliaia di km di distanza, siamo stati noi. Dov’è allora la novità e il nuovo elemento che vi ha indotti ad un aumento così importante? Non sarà che vi siete resi conto ora, andando a muso duro contro i problemi reali di questa comunità, che tutto ciò che è stato fatto, nonostante l’abbiate sempre condannato, fosse necessario? Per coerenza con voi stessi con le vostre dichiarazioni e con il vostro agire politico avreste dovuto mettere in discussione tutto il nostro operato anche cercando la rescissione del contratto con Sia, se necessario. E perché non l’avete fatto? Perché non avete agito così come avete fatto credere di poter fare ai cittadini con le vostre vane parole da campagna elettorale? Perché avete pedissequamente seguito le nostre orme, se segnavano un percorso sbagliato? Perché forse quel percorso poi tanto sbagliato non era, ma anzi un percorso obbligato e necessario!
Andando poi alla lettera della dott.ssa Marseglia sarebbe stato opportuno che citaste e pubblicaste anche il mio riscontro, ma a quanto pare, fate della verità e della chiarezza dei fatti un vostro personale uso e consumo!
Riprendendo poi un passaggio di uno dei vostri consiglieri, credo che in questo momento sia opportuno che in religioso, e io aggiungerei rispettoso, silenzio ci stiate voi, sempre dopo aver chiarito, assumendovene tutta la responsabilità del ruolo che ricoprite, ai cittadini come mai non avete tenuto fede alle vostre promesse da campagna elettorale. Perché le decisioni e le azioni si fanno, in piena coscienza e libertà di azione, non si ereditano o subiscono ingiustamente! Cinque anni sono lunghi, un consiglio: andateci cauti e pensate a ciò che fate e dichiarate!
Meno mania di protagonismo, meno presunzione, più umiltà!

Dott.ssa Laura Spinelli

Comunicato stampa

Annunci

Calcio, la Real Siti riparte da Mister Fabrizio Mascia

Si riparte …….. con mister Fabrizio Mascia il suo secondo Massimo Circiello ed il suo staff Giuseppe Menga ed il DS Valentino Matera. Ieri 01/08/2019 si è tenuta la prima conferenza stampa dei due presidenti: Giannatempo Luigi e Fiordelisi Mario per là presentazione dello staff tecnico e dei giocatori che parteciperanno al campionato di promozione 2019/2020, presenti alla conferenza anche i dirigenti Pasquale Fiorilli, Mimmo Quinto e Di Fonso Roberto. Un grosso in bocca al lupo va a tutto lo staff ed ai giocatori perché si possa avere un grande presente ma soprattutto un grande futuro. FORZA AC REAL SITI

Comunicato stampa

Orta Nova, l’amministrazione Lasorsa risponde a Tarantino: “Quando erano al governo sapevano che la TARI andava adeguata, meno post e più documenti”

Abbiamo appreso che secondo il consigliere Tarantino la loro amministrazione ha tenuto intatte le imposte relative alla Tari; invece noi le abbiamo aumentate nonostante si potessero mantenere così. Peccato che l’allora vicesindaco Spinelli e il suo assessore al bilancio non la pensavano così. Come potete notare in questi due documenti: nel consiglio comunale del trenta aprile 2019 la dott.ssa Spinelli sottolinea che le tariffe non sono state aumentate ma questa situazione poteva durare solo fino al primo semestre 2019 (fino a maggio-giugno) poi bisognava inevitabilmente aumentarle; In secondo luogo, l’allora assessore al bilancio in una lettera rivolta a tutta l’amministrazione Tarantino chiedeva di adeguare le tariffe in quanto il pef presentato era troppo lontano dalla realtà. Questo significa che questi aumenti erano già previsti dalla loro amministrazione. Più documenti
Meno post su Facebook.

Comunicato stampa

Orta Nova, aumento TARI Tarantino: “Situazione ereditata da Calvio ed Emiliano, amministrazione Lasorsa come loro”

AumentiAMO ad Orta Nova
– T.A.R.I. +23%
– Ma non eravamo noi quelli che non capivano, gli incompetenti?!
– Ora giustificate gli aumenti legittimando il nostro operato? Urge chiarezza!

Al netto di una tribuna da stadio ad assistere all’assise comunale (senza la presenza di alcun controllo!) e dalla boriosità di alcuni giovani consiglieri di maggioranza, che hanno dimostrato tutto il loro essere anti-democratici, obbligando al silenzio le opposizioni, mercoledì scorso é andato in scena il secondo Consiglio comunale dell’epoca Lasorsa.
Fallimentare, viste le premesse!
Il partecipiAMO si é di fatto concretizzato in un aumentiAMO la T.A.R.I. del 23% in modo del tutto ingiustificato a discapito dei cittadini ortesi. L’intervento del Consigliere Dino Tarantino (FratellidItalia) ha cercato di ripercorrere la storia e le reali responsabilità sulla rovinosa gestione dei rifiuti dell’epoca Calvio. Storia che sembra non sia cambiata con questa nuova amministrazione, visto che alcuni suoi esponenti facevano già parte della Giunta del Sindaco sfiduciato Calvio. Hanno parlato di eredità, ma è stata l’amministrazione Tarantino ad aver davvero “ereditato” un disastro con la chiusura del V lotto di discarica e la mancata apertura del VI, con il conferimento dei rifiuti nella lontana Grottaglie, con l’aumento dell’ecotassa regionale (grazie anche alla scellerata gestione dei rifiuti a livello regionale con il PD di Emiliano!), ma soprattutto con i mancati incassi dei conferimenti dei rifiuti da parte dei comuni extra-bacino, condizione che faceva gola a tutti, permettendo di mantenere tariffe bassissime ma false!Tutto questo ci ha obbligati ad alzare le tariffe, sia per sostenere il servizio di spazzamento, raccolta e smaltimento dei rifiuti, sia per salvare l’azienda, garantendo la salvaguardia dell’igiene pubblica e dei livelli occupazionali.
In tutti questi anni di governo cittadino mai sono state comprese le reali motivazioni dell’aumento della TARI!
Finanche durante tutta la recente campagna elettorale si è fatto dei rifiuti il miglior cavallo di traino del carro dei vincitori. Ad oggi ci vengono a dire che hanno ereditato e che non potevano fare altro. BALLE! Per correttezza politica e coerenza avrebbero dovuto fare di tutto per evitare questo aumento e tutelare i cittadini. Senza considerare poi che il Consigliere Tarantino ha ricordato inoltre come la sua amministrazione aveva già stipulato un contratto per l’avvio della differenziata porta a porta senza un nuovo aumento. Ci chiediamo quindi cosa è cambiato in due mesi per rendere le motivazioni dell’aumento di oggi, peraltro uguali a quelle per anni citate nei nostri interventi politici, necessarie e inderogabili?? Le stesse motivazioni che invece marchiavano l’attività di governo del sindaco Tarantino, come fallimentare e segno di incapacità politica?? Cosa è cambiato in due mesi per indurre gli eredi del “VENTO NUOVO” a ripercorrere le nostre orme? Dov’è ora la loro voglia di sovvertire e cambiare tutto!??🤔🤔.
Se le capacità amministrative si vedono dal mattino, stiamo proprio messi bene!!! Il tempo delle parole è finito, ora vogliamo vedere i fatti!
Comunicato stampa

Orta Nova, l’amministrazione Lasorsa interviene sulla TARI: “Falso affermare che non siano state accettate mozioni, vanno presentate prima del consiglio”

Vi chiedo di guardare l’intervento del consigliere Gianluca Di Giovine che spiega dettagliatamente, E CON CARTE ALLA MANO, i motivi che ci hanno portato a dover fare un adeguamento di bilancio. E’ una situazione che abbiamo ereditato dalla passata amministrazione, E CI SONO DOCUMENTI SU DOCUMENTI, che lo testimoniano. Ora la sfida è esattamente quella di far partire subito la differenziata per alleggerire, successivamente, queste tasse. C’è qualche consigliere di minoranza che sta divulgando l’idea secondo la quale noi avremmo bocciato la sua proposta di recuperare i soldi per la differenziata, mai avviata, e ricoprire le spese affinché non ci fosse questo aumento. E’ FALSO! E’ falso perché secondo il regolamento comunale non si possono proporre mozioni durante la discussione del punto programmatico in questione. Va fatto prima del consiglio e solo dopo può essere proposta in consiglio e votata. Oltre al fatto che con quelle somme non saremmo riusciti a coprire tutto. Vi chiedo pertanto di guardare questo video e scoprire realmente come stanno le cose. Questi tentativi di misitificare la realtà non possono mettere in discussione la serietà di questa amministrazione.