Fratelli d’Italia Orta Nova: “BlocchiAmo Orta Nova, ma le fioriere che bloccano Vico Piscina a cosa servono?”

Deprecabili e deplorevoli gli atti vandalici che hanno colpito sia la scuola dell’infanzia Pirandello che gli ornamenti in Vico Piscina‼ Li condanniamo fermamente, come fermamente abbiamo sempre fatto negli ultimi cinque anni, nei quali gli attacchi al pubblico Patrimonio sono stati sempre più frequenti e d’intensità crescente‼ Proprio per questo abbiamo partecipato ad un finanziamento di circa 500.000 euro del Ministero degli Interni per l’installazione di un sistema di videosorveglianza integrato, finanziamento per il quale siamo in graduatoria e che presto ci verrà riconosciuto in seguito a scorrimento di graduatoria (sperando che venga portato a termine l’iter dalla nuova Amministrazione!) Sottolineato ciò, ma quelle fioriere in Vico Piscina a che cosa servono? A nostro avviso, oltre ad essere inutili sono di notevole intralcio per i tanti concittadini portatori di disabilità, costretti ad utilizzare altri strumenti di deambulazione quali carrozzine e simili. Non solo, rendono estremamente difficile il passaggio delle nostre mamme con i loro passeggini, obbligando tutti ad inutili slalom.
Questa decisione di fatto limita l’accesso e la fruizione del Largo ex-Gesuitico a discapito di alcune categorie deboli che non possono beneficiare di questo spazio di integrazione. Sarà che sono cambiati i canoni di assoggettabilità per la fruizione delle aree pedonali

Comunicato stampa

Annunci

Da RipuliAmo Orta Nova all’Estate Ortese, ottime iniziative che ravvivano la città

L’esordio di questa nuova amministrazione comunale, a parer mio, si è contraddistinto sin da subito, per le qualità propositive delle numerose iniziative che sembrano incontrare l’entusiasmo della popolazione ortese, partecipe attivamente ad alcune di esse. Nello specifico l’iniziativa Ripuliamo Orta Nova, alla quale hanno preso parte un gran numero di giovani, meno giovani ed associazioni, nel prodigarsi a ripulire le strade della nostra cittadina dai rifiuti lasciati per le strade del paese, ha dato un positivo segnale dell’apporto che ogni singolo cittadino potrebbe dare con le proprie forze. Inoltre il cartellone degli appuntamenti riguardanti l’estate ortese, risulta essere ricco di eventi che coinvolgono le famiglie e i più piccini, senza trascurare percorsi enogastronomici e culturali. Tutto ciò denota l’impegno verso il territorio, nel renderlo più vivibile e sano per noi
cittadini e la volontà di coinvolgere nel senso civico gli abitanti di Orta Nova. La strada intrapresa sembra quella giusta per valorizzare la nostra piccola cittadina, con la speranza che in futuro, si possa procedere in questa direzione con nuove e fortunate iniziative. Non resta che continuare ad augurare buon lavoro alla giunta, nella composizione di ogni singolo membro, che ognuno possa apportare il proprio contributo, compresi i membri dell’opposizione, in totale cooperazione tra loro, con una sguardo rivolto sempre al futuro e al bene di Orta Nova, mettendo da parte, quando questo fosse possibile, le divergenze per lavorare coesi. Per coloro i quali pensano invece che queste iniziative siano soltanto un palliativo per distogliere l’attenzione da più serie problematiche riguardanti il paese, da possibilista quale sono, sento di dissentire categoricamente da tali affermazioni ed assisco che da qualcosa si sarebbe pur dovuto cominciare, aggiungendo che l’insediamento è giovane, bisogna dare fiducia, daltronde non esistono problemi di serie A e di serie B. La buona volontà nel prendere subito coscienza e presa di posizione da parte del nostro primo cittadino e di tutta la giunta, nel cercare di avviare iniziative atte a ravvivare lo spirito del paese è già un segnale, che credo, debba essere preso positivamente. Ora tocca anche a noi cittadini, individuo per individuo, apportare in concreto un contributo attivo, invece di creare sterili polemiche, collaboriamo nel nostro piccolo ed aiutiamo a rendere la nostra Orta Nova un posto migliore per le generazioni future, divenendo artefici stessi del miglioramento, impariamo ad essere costruttivi e non distruggiamo ciò che di buono viene proposto.

Vale

Orta Nova verso la differenziata, materiale informativo arrivato in comune

Vi informiamo che quest’oggi ci è pervenuto il primo materiale di sensibilizzazione per la raccolta differenziata. A breve pubblicheremo il calendario della campagna di sensibilizzazione “DifferenziAMO” Orta Nova. L’obiettivo è finalmente far partire il tutto entro ottobre. Chiederemo nei prossimi giorni alle associazioni, e a tutte le testate giornalistiche, di darci una mano per questa campagna che ci deve vedere tutti uniti nel raggiungere uno scopo comune.

Comunicato stampa

Lotta al caporalato, sequestrati furgoni tra Cerignola e Stornara


Il recupero ed il sequestro dei furgoni usati dai “caporali” per trasportare cittadini stranieri disposti, per pochi euro, a lavorare in questo particolare periodo dell’anno in maniera intensiva, data la raccolta in atto di prodotti agricoli, rientra in una strategia operativa più ampia da parte dei Carabinieri. La lotta al “caporalato” ha infatti visto in questi mesi colpire il trasporto illegale su strada di lavoratori per lo più stranieri, l’impiego irregolare nelle aziende agricole degli stessi e la gestione impropria da parte di alcuni imprenditori, in contrasto quindi con la normativa in vigore, inasprita tra l’altro nel 2016. In tutto, negli ultimi controlli eseguiti nei Comuni di Cerignola e Stornara, i Carabinieri hanno individuato una ventina di lavoratori stipati sui due mezzi in maniera assolutamente impropria. Furgoni modificati e muniti di panche in legno per trasportare il maggior numero di extracomunitari portati direttamente sui capi dagli “intermediari” illegali. Salgono così a circa 50 i mezzi sequestrati dai Carabinieri dall’inizio della stagione estiva in quella che oramai è diventata la “guerra” al caporalato. I dati operativi sinora raccolti parlano di 4 arrestati, 10 denunce a piede libero e contestazioni giuslavoristiche ed in materia di legislazione sociale con conseguenti sanzioni pecuniarie di diverse decine di migliaia di euro. Si annunciano già a “stretto giro” nuove risposte operative da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale CC di Foggia a tale deprecabile fenomeno delittuoso sicuramente presente nella Capitanata

Comunicato stampa