Numerosi arresti tra Cerignola, Stornara e Trinitapoli

Proseguono le attività di controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Cerignola, sempre particolarmente attenti al monitoraggio dei soggetti sottoposti ad obblighi e limitazioni della libertà personale. Nei giorni scorsi i militari hanno arrestato sei persone, tre in flagranza di reato e tre in esecuzione di altrettanti provvedimenti emessi dall’Autorità Giudiziaria. I Carabinieri della Sezione Radiomobile del NORM ella Compagnia hanno arrestato in flagranza del reato di evasione SECCIA Vittorio, cl. ’87, sorpreso fuori dalla propria abitazione dove si trovava sottoposto agli arresti domiciliari per una rapina commessa a Cerignola nel marzo del 2018. Dopo le formalità di rito, su disposizione della Autorità Giudiziaria, il SECCIA è stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari in attesa della convalida dell’arresto. Nei confronti di MUSICCO Saverio, cl. ’69, i militari hanno invece eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Foggia in sostituzione della misura degli arresti domiciliari a cui si trovava sottoposto per ricettazione. Il provvedimento è scaturito dalle segnalazioni fatte dagli stessi Carabinieri per il mancato rispetto, da parte del 50enne, delle prescrizioni a lui imposte dall’Autorità Giudiziaria. Per resistenza a pubblico ufficiale è stato arrestato in flagranza di reato BENJAMIN Mark, cl.’72, ghanese. L’uomo, alla guida di un furgone Ford Transit nel tratto cittadino della s.p. 83, non ha ottemperato all’alt intimatogli dall’equipaggio di una “gazzella” della Sezione Radiomobile del NORM, dandosi alla fuga con manovre estremamente pericolose, sia per sé che per gli altri utenti della strada. Comunque raggiunto e bloccato poco dopo, è stato controllato ed identificato, risultando sprovvisto di patente di guida perché mai conseguita. Il furgone, su cui sono in corso accertamenti, è stato sottoposto a sequestro. Il ghanese, regolare sul territorio nazionale, è stato dichiarato in arresto e trattenuto nelle camere di sicurezza della Compagnia di Cerignola in attesa dell’udienza di convalida. Sempre a Cerignola è stato arrestato in flagranza del reato di evasione AMATO Alessandro, cl.’82. L’uomo è stato sorpreso dai militari fuori dalla propria abitazione, dove era sottoposto alla detenzione domiciliare per reati in materia di sostanze stupefacenti. Dopo le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa della convalida dell’arresto. A Trinitapoli, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno arrestato CEGLIA Carlo, cl. ’73. Nei suoi confronti è stata eseguita una ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Foggia in sostituzione della misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria a cui l’uomo si trovava già sottoposto per una rapina commessa lo scorso giugno a Trinitapoli. Il provvedimento è scaturito dalle violazioni alle prescrizioni impostegli, accertate e segnalate all’Autorità Giudiziaria dai Carabinieri di Trinitapoli. A Stornara i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato MLADENOV Metodi Danchev, bulgaro cl.’83. Nei suoi confronti è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte di Appello di Bari in sostituzione degli arresti domiciliari a cui il 36enne si trovava sottoposto per una rapina commessa a Canosa di Puglia nel 2016. Anche in questo caso il provvedimento è scaturito a seguito dei controlli svolti dai militari della Stazione locale, che hanno accertato e puntualmente segnalato all’Autorità Giudiziaria le violazioni alle prescrizioni commesse dall’uomo. Dopo le formalità di rito, per l’arrestato si sono aperte le porte del carcere di Foggia.

Comunicato stampa

Annunci

Calcio, pari spettacolare per lo Stornarella ad Andria, Gervasio mattatore con una tripletta

Primo punto in classifica per lo Stornarella Calcio, che al Sant’Angelo dei Ricchi di Andria, nella seconda giornata del campionato di Prima Categoria, pareggia 4-4 contro la Virtus Andria. Gara spettacolare per gli uomini di Mr. Pasquale Ciccone, che prima vanno in svantaggio con la rete di Amorese dopo appena un minuto, poi pareggiano con Salvatore Gervasio, vero protagonista di giornata. Fiore, Civita e Alicino portano poi gli svevi sul 4-1, ma altre due reti di Gervasio, intervallate da una rete di Marco Zingarelli, permettono ai biancoazzurri di smuovere la classifica, dopo la sconfitta all’esordio. Domenica lo Stornarella tornerà allo Scirea per affrontare la Virtus Molfetta, per cercare la prima vittoria davanti al pubblico di casa.

Calcio, il Trani passa ad Orta Nova, 3-0 al Fanelli, risultato troppo pesante per gli ortesi

ASD TEAM ORTA NOVA 1 Micale, 2 D’Aries (al 75 Ventura), 3 Clemente, 4 Ricciardi, 5 Lacerenza, 6 Mascia, 7 Tusiano (al 80′ Fiore), 8 Lamatrice, 9 D’Introno, 10 Ragno, 11 Foschino ALL Ciurlia A DISP. 12 Laccetti, 13 Granatiero, 14 Curci, 15 Cassinis, 17 Di Dedda, 18 Manna, 19 Russo

ASD  VIGOR TRANI 1 Pellegrino, 2 Muciaccia, 3 Ceglie (al 30′ Antonacci), 4 Dentamaro, 5 Bartoli, 6 Campanella, 7 Caruso (al 61′ Stancarone), 8 Stella (al 60′ Diarrasouuba), 9 Picci, 10 Negro (al 71′ Zambetta), 11 Mazzilli (al 85′ Colella) ALL Sisto A DISP. 12 Orizzonte, 16 Ranieri, 18 Serino, 19 Schirizzi

ARBITRO Sig. Riccardo Tropiano BARLETTA, assistenti Sig. Michele Desiderato BARLETTA, Sig. Filippo Panebarca FOGGIA

MARCATORI 45′ Picci, 76′ Antonacci, 84′ Stancarone

AMMONITI D’Aries, Ricciardi, Tusiano, Pellegrino, Ceglie, Picci

ESPULSO 66′ Picci per doppia ammonizione

SPETTATORI 450 circa

Il Trani passa ad Orta Nova e conquista il quarto risultato utile consecutivo, la formazione del tecnico Angelo Sisto sbanca il Fanelli in una gara equilibrata nella prima frazione, sbloccata da Picci allo scadere del primo tempo, abile ad approfittare di una incertezza della formazione ortese. Ad inizio ripresa l’Orta Nova ha due ghiotte occasioni, una con D’Introno, con una splendida chiusura difensiva di Clemente, poi con D’Aries che spara alto, che spianano la strada al Trani nella ripresa, nonostante l’ingenuità di Picci, che per doppia ammonizione costringe la Fortis a giocare in dieci l’ultima mezz’ora, i cambi danno ragione al tecnico tranese, con le reti che arrivano proprio dalla panchina, prima con Antonacci, poi con Stancarone. Finisce con il successo dei tranesi che salgono a quota sette, per gli ortesi risultato troppo pesante, figlio però del divario di esperienza tra le due formazioni, ora testa all’andata dei quarti di coppa giovedì a Vieste, prima della trasferta di Barletta contro l’Audace. Nell’intervallo da segnalare la premiazione all’ex ala dell’Orta Nova, con un passato nel G&T Orta Nova, nel Foggia Calcio e nel Bari, guidato proprio da Mr. Sisto, Giuseppe Maglione, premiato tra gli applausi del Fanelli.