“Mao, il Geometra Sognante”, musica ed amicizia nel ricordo di un rocker dal cuore tenero

Il largo Gesuitico è stato teatro, per una sera, di uno spettacolo unico nel suo genere. Beh sì, una commemorazione che è stata festa ed aggregazione, tutta in ricordo di “Mao il Geometra Sognante” Maurizio Ferrandina, nostro compianto amico che esattamente un anno fà ci ha lasciati, avrà osservato da lassù con quanta enfasi amici e parenti tutti, erano lì per ricordare la sua essenza. Ambra e Luca, suoi fratelli, perfetti padroni di casa di un evento che si spera abbia un seguito, visibilmente emozionati, hanno narrato di aneddoti e storie di un fratello speciale; un uomo Maurizio, dedito agli altri, che ha messo al centro della sua vita gli affetti e l’adorata musica, un “Rocker dal cuore tenero”. Il rock, quello che si suona forte, al centro dello spettacolo, un pubblico entusiasta ha partecipato attivamente ed in modo interessato all’evento, che merita un encomio per il lavoro e la dedizione con i quali è stato sapientemente preparato. Commozione non è certo mancata alla proiezione dei video raffiguranti momenti di vita di Maurizio. Un serata ricca di emozioni e ricordi, quelli che tanti di noi hanno condiviso con Maurizio; abbiamo riscoperto il valore dell’amicizia, in quei giorni in cui in un Orta Nova degli anni novanta quello che restava da fare ai giovani era accendersi una sigaretta accompagnata da una lunga chiacchierata, e il desiderio di condividere con i coetanei i propri sogni, in quei tempi in cui tutto ci sembrava ancora così maledettamente possibile. In un interscambio di emozioni, noi tutti presenti, avremmo voluto assorbire un po’ di quel dolore per alleviare le sofferenze della famiglia e, loro di rimando, farci conoscere un po meglio Maurizio e tutto l’affetto che provavano nei suoi confronti. Spesso rifugiarsi nel passato è di gran conforto, specialmente quando vogliamo che i nostri cari possano rivivere ancora nei nostri ricordi, sabato sera un po di questa magia è avvenuta e Orta Nova intera, così semplicemente, ha ricordato come fosse naturale farlo “Mao il Geometra Sognante”.

Vale

Annunci

Torna Sanremo al Sud, sabato ad Orta Nova la finale

In occasione del Festival della Canzone Italiana 2020, l’associazione di promozione sociale “Non Solo Social” intende organizzare la quinta edizione di San Remo…al Sud, concorso canoro abbinato ad Area Sanremo e Sanremo Giovani. Gli interpreti della manifestazione saranno 8 giovani cantanti, con loro anche 4 ballerini che completeranno lo spettacolo, durante il quale verranno interpretati 9 brani di questi 69 anni del festival, scelti dal Direttore artistico Luigi Ferrazzano. L’inedita iniziativa si propone di dare una concreta possibilità di compenso a questi giovani. I concorrenti sono Roberta Stea, Nathalie Noemi, Lorena Fanelli, Maria Paola Rubino, Giorgia Ferrandino, Michele Balzano, Valentina Maione, Alessia Di Biase e saranno giudicati da una giuria tecnica presieduta da musicisti, produttori discografici e talent scout. La giuria è composta da Enrico “Kikko” Palmosi, autore e produttore discografico che ha collaborato, fra gli altri, con Laura Pausini, Giorgia e Emma Marrone; Matteo Tateo, autore e compositore, produttore discografico, talent scout, editore musicale e ingegnere del suono; Gianni Colonna, produttore, arrangiatore e musicista; Pasquale Stafano, musicista; Nicola Maffione, musicista di Fausto Leali, Salvatore di Pietro (musicista) e da una giuria composta da D.J. quali Walter Scaglione, Luca Caporale, Pino Balestrieri. La somma dei voti delle due giurie decreteranno i vincitori. La conduzione della serata sé affidata al comico Santino Caravella, coadiuvato da una presentatrice. I nove partecipanti saranno accompagnati dall’Orchestra di San Remo…al Sud composta da Maurizio Traisci (pianoforte e tastiere), Danilo Rubino (chitarra elettrica), Stefano Lamanna (basso elettrico), Matteo Traisci (batteria), Luigi Ariemme (tromba), Umberto Trecca (sax), Domenico Mastromauro (sax), Savio Petruzzelli (trombone). Ospiti della serata saranno lo stesso Santino Caravella e direttamente da Sanremo Young, il giovane talento ortese Halien. Durante la manifestazione è prevista la consegna del premio “Ambasciata del Tavoliere delle Puglie” dedicato alle cantine del nostro territorio. Inoltre sarà presentato il progetto regionale dal titolo “Tecnico della interpretazione vocale, prassi esecutiva e repertorio musicale solistico e d’insieme” che sarà realizzato presso il Centro di Formazione “Padre Pio ad Orta Nova. La manifestazione sarà trasmessa in diretta streaming sulla web – tv “La tua TV”.

Comunicato stampa