Carapelle, l’amministrazione risponde a Futura sui topi in città: “Installati diversi rat box ma serve collaborazione dei cittadini

La presenza di un ratto in piazza ha scosso l’opinione pubblica di Carapelle. Di certo non è una bella “visita”, ne siamo certi. Come al solito, però, invece di capire le cause della presenza di questi roditori, c’è chi ha sfoggiato, con la solita “sindrome del lamento facile tanto per dar fiato alla bocca”, un compendio di malattie di cultura wikipediana per cercare di spaventare i concittadini. Come se spaventare qualcuno o dare addosso alla “solita” amministrazione contribuiscano a risolvere il problema. Con le insinuazioni e le chiacchiere da bar non si va avanti, anzi si regredisce ancor di più. Bene, chiarita l’inconsistenza del “Piove, governo ladro”, come al solito cerchiamo di rispondere con i fatti. Durante l’estate sono state eseguite tante derattizzazioni “ordinarie” ed una moltitudine di “speciali”. Le rat box sono ovunque, perché le chiacchiere per noi stanno a zero. Ma noi non vogliamo farci belli, vogliamo RISOLVERE IL PROBLEMA.
La presenza delle ratbox, seppur capillare, non ha risolto il problema in maniera radicale, lo ha solo attenuato: ci siamo rivolti ad esperti del settore che ci hanno evidenziato problematiche molteplici legate alle visite dei roditori in paese. Anzitutto la presenza di colture di ortaggi in prossimità del centro abitato. Viviamo nel bel mezzo di una campagna e questi problemi possono capitare. I ratti hanno a disposizione cibo a iosa, abbiamo accertato che in alcuni fondi privati è PIENO di topi e roditori di ogni genere. L’abbandono indiscriminato e sconsiderato di sacchetti per strada, all’interno delle Taverne e nelle pubbliche piazze, inoltre, rappresenta un self-service per questi animali, che non sentono il bisogno di nutrirsi con le esche delle rat-box e scorrazzano liberamente per la città, specie la sera, per poi far ritorno nelle tane. In ogni caso il problema è oggetto della nostra attenzione da molti mesi prima dell’inizio delle solite polemiche elettorali (a proposito, le elezioni sono terminate un anno e tre mesi fa, sappiatelo). Installeremo nuove ratbox, con esche diversificate, attueremo nuove derattizzazioni, ma vi raccomandiamo di non abbandonare rifiuti, non nutrire cani e gatti randagi lasciando quintali di cibo per strada (basta attendere che i quadrupedi terminino il loro pasto per poi buttare gli involucri negli appositi contenitori) e di continuare a segnalarci con materiale video-fotografico i trasgressori. Ogni altro suggerimento, purché costruttivo, sarà sempre ben accetto. Grazie, l’amministrazione comunale

Ps: pubblicare un video con minori senza oscurare il loro volto rappresenta un reato ed un pericolo per gli stessi bambini. Riflettete prima di farvi prendere dalla smania di fare i reporter.

Comunicato stampa