Calcio, il Team Orta Nova sconfitto a Vieste nell’andata dei quarti di Coppa

Finalmente vittoria. Anche se non in campionato, l’Atletico Vieste pone fine alla serie di sconfitte e lo fa battendo per 1-0 il Team Orta Nova nell’andata dei Quarti di finale di Coppa Italia. A decidere la contesa un gol di Giambattista Gallo realizzato in piena ‘’zona Cesarini’’.

LA CRONACA

Pronti-via ed Atletico Vieste ad un passo dal vantaggio dopo appena 3’ con una conclusione al volo di De Vita che si spegne di poco sul fondo. Quattro minuti più tardi De Vita pericoloso ancora con un altro tiro al volo: palla che questa volta si stampa sulla traversa. La reazione degli ospiti giunge al 22’ con un timido tentativo di Curci che Romano neutralizza facilmente. Al 33’ punizione al bacio di Colella per Sangarè che impatta di testa e costringe Micale a deviare in angolo. Il numero quattro biancoceleste ci riprova al 44’ ma questa volta il suo tentativo sbatte ancora contro la traversa. È anche l’ultima emozione della prima frazione: all’intervallo squadre negli spogliatoi sul parziale di 0-0.

Anche nella ripresa partenza a razzo per i garganici che sfiorano il gol al 47’: angolo di Colella, Pipoli colpisce di testa ma la palla si spegne sul fondo. Si prosegue fino al 70’ quando l’Atletico ha l’occasione di sbloccare il match grazie ad un calcio di rigore concesso dal sig. Doronzo di Barletta. Dal dischetto si presenta Raiola che però spreca malamente calciando alto. Nonostante l’inferiorità numerica (espulso Sangarè) il Vieste riesce a sbloccare la gara al 94’ grazie ad un gol di Gallo che beffa Micale con una conclusione da fuori. Gioia incontenibile in campo e sugli spalti per la rete che vale il primo successo stagionale.

IL TABELLINO

Coppa Italia di Eccellenza (fase regionale) – Andata Quarti di finale; Data e ora 03.10.2019, ore 15:30 – Campo sportivo comunale ‘’Riccardo Spina’’ di Vieste

ATLETICO VIESTE-TEAM ORTA NOVA 1-0

Marcatori: 49’ s.t. Gallo.

ATLETICO VIESTE: Romano, Lucatelli (26’ s.t. Sicuro), Pipoli, Sangarè, Sollitto, Ranieri, De Vita (15’ s.t. Andrada), Prieto (19’ s.t. Albano), Raiola (36’ s.t. Ricucci), Colella, Vulcano (26’ s.t. Gallo). A disposizione: Guerra, Tantimonaco, Prencipe, Gramazio. Allenatore: Francesco Bonetti.

TEAM ORTA NOVA: Micale, Granatiero, Cassinis, Ricciardi (1’ s.t. Ragno), Lacerenza, Mascia, Manna, Russo, Pelosi (1’ s.t. D’Introno), Fiore (20’ s.t. Ventura), Curci (20’ s.t. Tusiano). A disposizione: Laccetti, Di Munno, D’Aries, Lamatrice, Di Dedda. Allenatore: Antonio Ciurlia.

Arbitro: Ruggiero Doronzo – sezione di Barletta; 1° assistente: Giuseppe Coviello – sezione di Molfetta; 2° assistente: Michele Spalierno – sezione di Bari.

Ammoniti: Sollitto, Lucatelli, Sangarè (AV); Mascia, Lacerenza, Cassinis (TO).

Espulsi: Sangarè.

Recupero: 2’ p.t.; 5’ s.t.

Ignazio Silvestri
Ufficio Stampa G.S.D. Atletico Vieste

Gli altri risultati

CORATO-MARTINA 2-1

OTRANTO-GALLIPOLI 0-2

U.C. BISCEGLIE-BARLETTA 1922 1-1

Coppa Puglia 1° Turno

ASCOLI SATRIANO-STORNARELLA CALCIO 2-1

Annunci

Carapelle, ritrovato il bambino scomparso in mattinata

Momenti di paura quest’oggi a Carapelle, un bambino di otto anni si sarebbe allontanato dal proprio istituto scolastico durante l’ora di educazione fisica, fortunatamente sarebbe stato ritrovato intorno alle 14:00 nei pressi della stazione di servizio Novelli sulla SS16 all’altezza di Orta Nova. L’intera cittadina dei Reali Siti si sarebbe allertata per ritrovare il bambino, pare affetto da autismo, le ricerche avrebbero pertanto permesso il ritrovamento del piccolo, finalmente tornato tra le braccia dei suoi genitori.

Sperona auto dei Carabinieri dopo un un’inseguimento, arrestato 25enne rumeno

I carabinieri della Compagnia di Foggia al termine di un rocambolesco inseguimento lungo la SS 16 hanno tratto in arresto un 25enne rumeno residente a Chieti. Poco prima delle 13.00 di martedi scorso i carabinieri della Stazione di Orta Nova in servizio perlustrativo avevano notato, lungo la SS 16, in direzione di Cerignola, la Jeep Renegade che la Centrale Operativa aveva poco prima segnalato come da ricercare, in quanto rubata quella mattina stessa ad Ortona (CH). La Centrale Operativa era infatti stata attivata da quella omologa abruzzese, che aveva potuto indicare la posizione del mezzo grazie al rilevatore GPS abbinato al sistema antifurto, di cui il ladro non si era accorto. Vistosi però tallonato, seppur a distanza, dai carabinieri, che nel frattempo stavano verificando via radio il numero di targa, il soggetto al volante della Jeep aveva accelerato, aumentando il distacco dai tallonatori, fino all’altezza dell’uscita di Stornara, dove era poi riuscito a far temporaneamente perdere le proprie tracce. I militari di un’altra pattuglia della medesima Stazione, però, di lì a poco erano comunque riusciti, sempre grazie alle indicazioni in tempo reale della Centrale, ad agganciare nuovamente il fuggitivo, di nuovo lungo la SS 16, ma ora in direzione opposta, verso Foggia. Il conducente dell’auto rubata, vistosi di nuovo braccato da vicino, aveva allora innescato un rocambolesco inseguimento, superando come in uno slalom a folle velocità le altre auto presenti sulle due carreggiate, nella speranza che i carabinieri andassero a sbattere da qualche parte. Gli inseguitori però non solo non si arrendevano, ma ad un certo punto erano stati raggiunti e coadiuvati dai colleghi della Sezione Radiomobile del NORM della Compagnia di Foggia. Giunti ormai in all’altezza della zona ASI della città, proprio mentre le due pattuglie stavano iniziando una manovra a tenaglia per bloccare l’autovettura, il fuggitivo, sentendosi evidentemente braccato, aveva disperatamente tentato di speronare la pattuglia che, approfittando di un tratto di strada senza altre auto, lo stava sorpassando e, nel folle tentativo, aveva perso il controllo dell’autovettura, che iniziava a carambolare su se stessa. Mentre la prima autoradio era riuscita ad evitare un rovinoso impatto con la Renegade ormai completamente fuori controllo, la seconda, che dopo aver fatto fermare le auto che seguivano si era rifatta sotto, era stata colpita sul fianco destro, finendo la propria corsa sul guardrail di sinistra, dove si andava poi a schiantare anche la Jeep inseguita. Il malvivente, un cittadino rumeno 23enne residente in provincia di Chieti, arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato anche per la ricettazione della Jeep Renegade rubata, era stato quindi condotto in carcere in attesa della convalida dell’arresto, al cui esito è stato scarcerato con l’obbligo di presentazione alla P.G..

Comunicato stampa

Calcio, l’Orta Nova oggi a Vieste per l’andata dei quarti di Coppa

Dimenticare la sconfitta con il Trani e mettere nel mirino la semifinale di Coppa, con questo spirito il Team Orta Nova affronta questo pomeriggio alle 15:30 al Riccardo Spina il Vieste per la gara di andata dei quarti di finale di Coppa Italia di Eccellenza. La formazione garganica torna così tra le mura casalinghe dopo i recenti lavori, che hanno costretto la formazione di Mr. Bonetti ad emigrare ad Apricena per le gare casalinghe. L’Orta Nova dal canto suo proverà a dar spazio a chi ha giocato meno, nel frattempo dall’infermeria filtrano notizie poco positive, l’esterno offensivo Alessandro Melino sarà infatti costretto ad un lungo stop per un problema al ginocchio, servirà quindi stringere i denti in attacco per cercare di andare avanti in Coppa, ma soprattutto per conquistare punti preziosi in ottica salvezza. Nelle altre gare dei quarti si sfideranno Corato-Martina, Otranto-Gallipoli e Unione Calcio Bisceglie-Barletta 1922, con i biancorossi che vedranno l’esordio in panchina del neo tecnico Massimiliano Tangorra, l’ex rossonero è stato chiamato a sostituire Massimo Gallo esonerato domenica scorsa. Per la gara di Vieste è stato designato il Sig. Ruggero Doronzo della sezione di Barletta, assistenti il Sig. Giuseppe Coviello di Molfetta ed il Sig. Michele Spalierno di Bari. Fischio d’inizio fissato per le 15:30, aggiornamenti in tempo reale sul blog.