“Il MoVimento 5 Stelle ha fatto lunghe battaglie per arginare la corruzione all’interno della sanità e in qualsiasi ambito di pubblico servizio, e le ultime notizie apprese dalla stampa ci indicano che la nostra strada è quella giusta. Adesso a essere finiti ai domiciliari con l’accusa di tentata concussione nel filone di un’inchiesta della procura di Foggia, sono l’ex deputato dell’Udc Angelo Cera e il figlio Napoleone, consigliere regionale pugliese dei Popolari. Inchiesta che coinvolge anche il governatore Michele Emiliano e l’assessore regionale al Welfare, Salvatore Ruggeri per la nomina del commissario dell’Azienda per i Servizi alla Persona “Castriota e Corropoli” di Chieuti”. Lo dichiara Rosa Menga, deputata pugliese del MoVimento 5 Stelle e componente della commissione Affari Sociali e Sanità alla Camera. Per Angelo e Napoleone Cera, già sospesi dal partito, c’è l’accusa di tentata concussione e anche di corruzione negli ambiti della sanità e del welfare pugliese. Ci sarebbero pressioni e scambi di favore, finalizzati a nomine e assunzioni. In attesa che la magistratura faccia il suo corso ai nostri occhi e dei cittadini si rappresenta un quadro desolante. Per noi del MoVimento 5 Stelle è inaccettabile e non è possibile risanare le cose insieme a chi, negli anni, le ha distrutte. Per questo non ci sarà alcuna coalizione con i vecchi partiti. Continueremo a batterci per garantire ai cittadini una Sanità degna di questo nome, libera dalla corruzione e dagli interessi personali”, conclude la deputata pentastellata.
Comunicato stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.