L’arresto di Cristoforo Aghilar, il comunicato stampa dell’Arma dei Carabinieri

Verso le 19.00, dopo quasi quarantotto ore di ininterrotte ricerche, iniziate immediatamente dopo l’aggressione avvenuta nella serata di sabato all’interno del bar “Number one” di Orta Nova e che hanno visto in campo oltre duecento militari, compresi i Cacciatori dello Squadrone Eliportato Puglia, i Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia hanno rintracciato e tratto in arresto AGHILAR Cristoforo, 36enne pregiudicato di Orta Nova, ritenuto responsabile del brutale accoltellamento che, nel pomeriggio di ieri, ha causato la morte della 53enne vicina di casa. L’AGHILAR è stato contemporaneamente sottoposto a due autonomi provvedimenti giudiziari, il primo della Corte d’Appello de L’Aquila, consistente in un’Ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere a seguito della sua evasione dello scorso settembre, il secondo, della Procura della Repubblica di Foggia, consistente nel Fermo di indiziato di delitto per l’efferato omicidio commesso ieri ad Orta Nova. La Procura della Repubblica di Foggia, infatti, già nell’immediatezza, in sede di sopralluogo, aveva raccolto con i Carabinieri della Compagnia cittadina e del Nucleo Investigativo sufficienti indizi nei confronti del sospettato, che nel frattempo si era reso irreperibile, emettendo con efficace celerità il provvedimento restrittivo, che evidenzia le convergenti aggravanti dell’aver commesso il fatto con premeditazione ed in un periodo in cui si era volontariamente sottratto all’esecuzione dell’ordinanza della Corte di Appello de L’Aquila sopra citata. Maggiori particolari verranno divulgati a seguito della convalida del provvedimento di fermo.

Comunicato stampa

Catturato a Carapelle il latitante Cristoforo Aghilar

Catturato il latitante Cristoforo Aghilar, ricercato come principale indiziato per l’omicidio della 53enne Filomena Bruno. Il 36enne è stato catturato in Piazza Sicilia a Carapelle, nel quartiere residenziale denominato Italia 90. In mattinata era stata rinvenuta la probabile arma del delitto, nel frattempo proseguono le indagini per ricostruire la dinamica dell’assassino.

Il Panificio Caricone 1925 premiato a Matera con il Premio Mestro dell’Alimentazione


Domenica scorsa a Matera Capitale Europea della Cultura 2019, nell’ambito della manifestazione “I Pani D’Italia” l’azienda ortese Caricone 1925 ha ricevuto il “Premio Maestro dell’Alimentazione“. Il premio è stato riconosciuto a soli trenta panificatori segnalati su tutto il territorio nazionale. Il conferimento del diploma di Maestro Panificatore, è stato conferito al termine della manifestazione dal sindaco della città di Matera Raffaello De Ruggieri, e dal Sottosegretario del Ministero delle Politiche Agricole, Forestali e Dell’Alimentazione. Questo premio è il raggiungimento di un lavoro fatto con dedizione e professionalità che si tramanda da tre generazioni.Tale riconoscimento è stato conferito per il tramite di selezioni su basi provinciali della Confesercenti e valutate a livello nazionale.

Comunicato stampa