OFF TOPIC: Orta Nova tra tragedie e rischi ambientali

Un’intera comunità sgomenta si sveglia questa mattina con una coltre di amarezza e puzzo spaventoso, come oramai siamo abituati a destarci negli ultimi giorni accompagnati dagli orrendi avvenimenti di cui involontariamente siamo testimoni. Dopo le tragedie che hanno colpito la nostra piccola cittadina e i problemi legati all’imminente disastro ambientale, del quale si sono occupati ampiamente anche programmi di TV nazionali, non resta altro da fare a noi abitanti che sollevare un muro di indignazione. Ormai da anni assistiamo a degrado e poco senso civico, il quale sfocia spesso in atti che cozzano con il buon senso e ci sottopongono in maniera esponenziale ad inquinamento e aria poco salubre, abbiamo assistito alla visione di programmi come Striscia la Notizia, i quali hanno saputo documentare in modo ottimale quello che il nostro olfatto sperimenta ogni giorno, vale a dire, fumi maleodoranti di incendi appiccati per bruciare rifiuti o smaltimento di materiali plastici utilizzati nelle campagne: fumi tossici per la nostra salute e che fanno di noi “La nuova terra dei fuochi “con la conseguente crescita dell’incidenza di malattie legate a tali fenomeni. Semplici fatti di cronaca come tanti di cui si sente parlare in giro per l’Italia, oppure tragedie annunciate? Beh, per rispondere con assoluta certezza a tale quesito non possiedo le competenze tecniche, sicuro è che, accertato in così poco tempo un susseguirsi di brutali eventi, misti ad accadimenti di degrado ambientale, qualcosa salta facilmente all’occhio e non lascia dubbio alcuno sulla situazione attuale dell’aumento scellerato della criminalità nella capitanata tutta. Volendo prendere in esame l’intera zona si evidenzia inoltre, un crescendo di delitti di matrice privata, cioè quegli omicidi che si perpetrano tra le mura domestiche e nei quali non subentra affatto la componente criminale fine a se stessa. Una comunità la nostra, scioccata e priva di un’apparente protezione; i nostri figli in balia del caso, protetti solo dai genitori e messi in guardia dal malintenzionato di turno. Può essere questo un futuro degno per i nostri figli? La popolazione tutta di Orta Nova si stringe intanto, intorno al dolore delle famiglie delle vittime, augurandosi che in futuro tali barbarie potranno essere evitate. Le mie non sono congetture o semplicemente riflessioni per una realtà che apparentemente lontana da noi, ora ci tange da vicino, in una società in cui tutto sembra concesso, siamo delegittimati dell’unico diritto che ci spetta, la vita, riflettiamoci.

Vale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.